Come condire gli spaghetti di soba

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La soba non è altro che una pasta di grano saraceno di forma simile a quella dei nostri spaghetti, tipica della cucina giapponese, anche se nel tempo il termine "soba" intende ormai rappresentare proprio il grano saraceno. Si tratta essenzialmente di un vegetale che non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma che viene comunque considerato un cereale a livello commerciale. Inoltre, rappresenta un ottimo sostituto del più comune grano duro, tanto da essere facilmente reperibile almeno nelle più grandi catene di supermercati. La caratteristica principale degli spaghetti di soba è la loro preparazione: essi, infatti, vengono saltati in padella in modo molto rapido e vengono cotti a fuoco alto molto velocemente. Tuttavia, il classico metodo per condirli è quello di utilizzare le verdure ed i gamberi, e proprio con quest'ottimo accostamento di forme e di sapori, nei passi a seguire di questa guida, vi illustrerò come condire gli spaghetti di soba.

26

Occorrente

  • 305 gr di spaghetti di soba
  • 200 gr di gamberi
  • 2 carote
  • 1 cipollotto
  • 2 zucchine
  • un pizzico di zenzero fresco grattugiato
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • salsa di soia q.b.
36

Pulire le verdure

Anzitutto, la prima operazione da compiere consiste nel preparare verdure: pulite le carote e le zucchine e tagliatele a julienne, dopodiché pulite anche il cipollotto ed affettatelo. Una volta fatto ciò, ponetelo in una pentola antiaderente con un pizzico di zenzero ed un po' d'olio extravergine d'oliva, fatelo soffriggere leggermente ed unite le carote e le zucchine. Fate cuocere il tutto cercando di mantenere abbastanza croccanti le verdure. In seguito, allungate con un po' di acqua di cottura degli spaghetti.

46

Preparare i gamberi

Nel frattempo, preparate anche i gamberi: eliminate la testa, la coda ed il carapace, lavateli sotto un getto di acqua corrente e fateli sgocciolare per bene. Successivamente, versateli all'interno della padella, aggiungendoli alle altre verdure e lasciandoli cuocere qualche minuto. Per un sapore ancora più deciso, aggiungete della salsa di soia per insaporire il tutto.

Continua la lettura
56

Cuocere gli spaghetti

In una pentola capiente e colma d'acqua salata che avrete portato ad ebollizione, cuocete gli spaghetti di grano saraceno, seguendo le indicazioni relative al tempo di cottura riportate sulla confezione e considerando che i tempi saranno più rapidi rispetto a quelli che, solitamente, trascorrono per la cottura della comune pasta. Una volta cotti gli spaghetti, scolateli e fateli saltare rapidamente nella padella contenente il condimento dei gamberi e delle verdure, aggiungendo eventualmente dell'altra salsa di soia. Infine, se amate i gusti piccanti, potrete scegliere di aggiungere delle spezie come il peperoncino rosso o il pepe nero. A questo punto, non mi resta che augurarvi buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come condire gli shirataki

Se desiderate proporre ai vostri ospiti un piatto innovativo e appetitoso, potete portare sulla vostra tavola gli shirataki, i deliziosi spaghetti giapponesi. Ricavati dalla particolare lavorazione di una radice dalle molteplici proprietà benefiche,...
Primi Piatti

Come condire la pasta

Capita spesso che il momento in cui dobbiamo preparare un pranzo, si presenti il solito problema di cosa cucinare. Nella guida che ci viene proposta oggi vedremo passo dopo passo, come cucinare e condire la pasta, in modo da ottenere un piatto prelibato...
Primi Piatti

Come fare gli spaghetti fritti

La pasta, è uno degli alimenti più amati al mondo, soprattutto dagli italiani e dagli intenditori di cucina italiana. I modi per preparare e condire la pasta, sono davvero migliaia e per cucinare un buon piatto di pasta, vi è davvero l'imbarazzo della...
Primi Piatti

Come fare gli spaghetti con crema di tofu e olive

Molte sono le persone che si stanno avvicinando ad altri tipi di alimentazione. Eliminando prodotti di origine animale e sostituendoli con altri alimenti vegetali. Ovviamente, questa scelta può portare difficoltà a comporre menù equilibrati. Per questo...
Primi Piatti

3 idee per spaghetti freddi

Gli spaghetti sono l'icona principale della nostra cucina in tutto il mondo. Il modo canonico di prepararli ovviamente è caldi. In estate però questo piatto può trasformarsi. Infatti gli spaghetti freddi al giorno d'oggi riempono sempre più spesso...
Primi Piatti

5 sughi per condire gli gnocchi

Il sugo è un elemento essenziale per la cucina. Infatti, molto spesso, costituisce la base delle ricette. È utile per accompagnare i piatti come la pasta, le carni oppure gli gnocchi. Il sugo si può preparare in diversi modi. Utilizzando vari ingredienti...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti alla marinara

La ricetta per gli spaghetti alla marinara non è difficile da realizzare. Utilizza ingredienti facilmente reperibili. È una pasta molto gustosa dal profumo così intenso ed avvolgente che conquista al primo colpo. Capita a tutti di organizzare una spaghettata...
Primi Piatti

Come condire la pasta di kamut

Il kamut è un cereale simile al grano che si utilizza per confezionare vari formati di pasta e di pane. Il kamut è estremamente digeribile quindi viene consigliato, in sostituzione al grano tradizionale, a pazienti affetti da patologie come diabete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.