Come congelare il tartufo fresco

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

In questa guida vedremo come sarà facile e alquanto veloce congelare il tartufo fresco, un alimento molto richiesto ed apprezzato dai palati più sopraffini. Inoltre, visto il prezzo non del tutto basso, sarà un'ottima idea per conservarlo al meglio ed averlo sempre disponibile all'occorrenza per preparare gustosissimi primi piatti degni di uno chef stellato.

28

Occorrente

  • tartufo fresco
  • olio extravergine d'oliva
  • aglio
  • barattolini a chiusura ermetica
  • padella antiaderente
  • spazzolino o pennello da cucina
38

Per prima cosa si dovrà procedere con accuratezza alla fase della pulizia del tubero adoperando un pennellino o uno spazzolino da cucina, si dovranno eliminare ogni impurità o residuo di terreno lungo tutta la sua superficie; poiché esso cresce spontaneamente sotto terra. Ricordiamo, inoltre, che il tartufo non dovrà essere assolutamente lavato con acqua altrimenti si danneggerebbe, andando a discapito della qualità stessa del pregiato tartufo.

48

Dopo la fase della pulitura si dovrà procedere alla selezione per grandezza dei tartufi da congelare per poter scegliere il giusto quantitativo delle singole porzioni da utilizzare in cucina all'occorrenza. Una volta eseguito questo passaggio si procederà alla cottura dei tuberi ponendo in una padella antiaderente circa 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio in camicia per ogni porzione.

Continua la lettura
58

A parte si dovrà preparare, in una ciotola capiente, il tartufo grattugiandolo grossolanamente. Una volta che l'olio si sarà leggermente riscaldato (l'aglio non dovrà essere assolutamente soffritto) si dovrà aggiungere il tubero precedentemente preparato, mescolando con un cucchiaio di legno per circa un minuto finché non si sia ammorbidito (infatti essere solamente riscaldato e non cotto).

68

Una volta che sarà tutto pronto, si lascerà raffreddare il preparato e solamente dopo aver levato l'aglio, si potrà procedere con conservare il preparato in piccoli barattoli (ottimi quelli degli omogeneizzati dei bambini) a chiusura ermetica da riporre tranquillamente in freezer. Bisognerà ripetere, ovviamente, tutto il procedimento su illustrato, passo dopo passo, per ogni singola porzione da congelare in base alle proprie esigenze.

78

A questo punto il procedimento sarà concluso, prima dell'utilizzo del tartufo fresco congelato bisognerà riporlo fuori dal freezer almeno mezz'ora prima e soprattutto, non si potrà più ricongelare una volta a temperatura ambiente. In questo modo il nostro tubero pregiato conserverà intatte le sue proprietà organolettiche. Si consiglia di non prolungare il congelamento per oltre 3 o 4 mesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come congelare la panna

A volte, per far sì che la panna sia ottima da consumare, è necessario congelarla affinché possa conservarsi a lungo. La procedura non è particolarmente complicata e, si deve tenere presente che tutte le tipologie di panna che abbiano almeno il 40...
Consigli di Cucina

Come congelare gli asparagi

La cosiddetta "dieta mediterranea" comprende una vasta gamma di cibi che concorrono a mantenerci in forma giorno dopo giorno. Le verdure in particolar modo sono ricche di nutrienti fondamentali per il nostro benessere. Gli asparagi fanno parte di questa...
Consigli di Cucina

Come conservare l'aglio fresco

L'aglio, a differenza di quanto molti possano pensare, non è una pianta, bensì un bulbo aromatico dal sapore e dal profumo deciso, imparentato con la famiglia delle cipolle. È possibile trovarlo sia nei mercati che decidere di coltivare autonomamente...
Consigli di Cucina

Come congelare il lievito madre

Il lievito madre è una tipologia di lievito creata con l'impasto di acqua e farina, fermentati per un determinato periodo di tempo. Il lievito madre dona molta più digeribilità agli alimenti e può essere utilizzato per svariate tipologie di ricette....
Consigli di Cucina

Come congelare le crepes

Le crepes sono una specialità francese (in Francia vengono consumate a tutte le ore del giorno, dalla prima colazione allo spuntino di mezzanotte) conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Le crepes, o come sono chiamate in Italia, crespelle, non...
Consigli di Cucina

Come preparare il finto ketchup con pomodoro fresco

Anche se amiamo la buona cucina, fatta di ricette sane e classiche, talvolta è impossibile resistere al cibo fast food. Pratico, veloce e sfizioso è un peccato di gola che ogni tanto possiamo concederci. Per non sentirci troppo in colpa, perché non...
Consigli di Cucina

Come essiccare il timo fresco

Conservare gli alimenti, le erbe e i frutti della terra è un problema che l’uomo ha dovuto affrontare fin dall’antichità. Nella maggior parte dei casi riuscire in questo intento voleva dire sopravvivere. Questo continuo confrontarsi e ingegnarsi...
Consigli di Cucina

10 modi di usare lo zenzero fresco

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di "Ginger", è una pianta erbacea originaria della Malesia ed dell'India, dotata di notevoli proprietà curative e non solo. Vi basti sapere, solo per elencare alcune, che lo zenzero è un potente antinfiammatorio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.