Come congelare le crepes

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le crepes sono una specialità francese (in Francia vengono consumate a tutte le ore del giorno, dalla prima colazione allo spuntino di mezzanotte) conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Le crepes, o come sono chiamate in Italia, crespelle, non sono altro che delle cialde fatte con un impasto di latte, uova e farina e poi cotte sopra una padella antiaderente molto calda. Le crepes sono molto in uso nelle varie ricette di cucina, sia per realizzare dei primi piatti che per essere farcite con prelibate creme dolci. Per poter realizzare la ricetta per un primo piatto però, bisogna prepararne almeno tre o quattro a persona e allora per non perdere troppo tempo, se si hanno tantissimi invitati, è consigliabile allestirle qualche giorno prima e congelarle, così saranno sempre pronte al momento che dovrete utilizzarle.

27

Occorrente

  • Carta forno
  • pellicola trasparente
  • contenitori per freezer
37

Come prima cosa, dopo aver preparato l'impasto delle crepes, dovete procedere a cuocerle e metterle a raffreddare: quando siete sicuri che si sono tutte raffreddate, dovete procurarvi della carta forno e un contenitore di plastica per freezer, abbastanza capiente e di una misura di lunghezza di pochi centimetri più lungo delle vostre crepes. Ora procedete a foderare il contenitore con la carta forno e poi mettete, una per volta, le crepes, copritele con una striscia di carta forno, per evitare che si attacchino tra di loro durante il congelamento: infine quando avrete riposto l'ultima crepe, copritela con la carta e chiudete bene il contenitore. Quando dovrete utilizzare le crepes, toglietele dal congelatore e mettetele in frigo per almeno 12 ore, prima di utilizzarle.

47

Questo metodo di congelamento riguarda una grande quantità di crepes: se invece dovete congelare singolarmente le crepes, basta che l'avvolgiate nella pellicola trasparente delicatamente ma molto bene e poi riporla dentro il congelatore. Il consiglio che vogliamo darvi è quello di non metterci sopra o attaccata ad essa altra roba, altrimenti quando la utilizzerete, rischierete di romperla.

Continua la lettura
57

Se avete preparato una bella teglia di crepes con il sugo ma ve ne sono avanzate e volete riutilizzarle in un altro momento, dovete prendere un contenitore adatto al freezer, adagiarvi dentro, una alla volta, le crepes, richiudete il contenitore e mettetelo nel congelatore. Il sugo invece lo dovrete mettere in un altro contenitore per poterli poi riscaldare nel forno: anche in questo caso, prima di utilizzare le crepes, dovete lasciarle scongelare in frigo per almeno 12 ore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non scongelare mai le crepes direttamente a temperatura ambiente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come congelare gli asparagi

La cosiddetta "dieta mediterranea" comprende una vasta gamma di cibi che concorrono a mantenerci in forma giorno dopo giorno. Le verdure in particolar modo sono ricche di nutrienti fondamentali per il nostro benessere. Gli asparagi fanno parte di questa...
Consigli di Cucina

Come congelare il tartufo fresco

In questa guida vedremo come sarà facile e alquanto veloce congelare il tartufo fresco, un alimento molto richiesto ed apprezzato dai palati più sopraffini. Inoltre, visto il prezzo non del tutto basso, sarà un'ottima idea per conservarlo al meglio...
Consigli di Cucina

5 varianti per fare le crepes

Le crepes sono una ricetta di origine francese, ma che in molte varianti è diffusa praticamente ovunque in Europa: un semplice impasto a base di uova, farina e latte, viene cotto su una superficie arroventata e diventa così una crespella croccante,...
Consigli di Cucina

Come fare le crepes con farina di kamut

Le crepes o frittatine francesi possono essere cucinate con numerose tipologie di farina: nel seguente pratico ed esplicativo tutorial che potrete leggere approfonditamente nei passaggi successivi, vi mostrerò come bisogna preparare le crepes con la...
Consigli di Cucina

10 farciture per le crepes

Le Crepes, ottime per la merenda dei bambini ma anche da preparare durante una serata fra amici, sono uno dei dolci più facili da preparare. Bastano pochi semplici ingredienti ed il tempo da impiegare è davvero irrisorio. Tra l'altro possono essere...
Consigli di Cucina

3 ripieni alternativi per crepes

Le crepes sono la pietanza perfetta sia per gli amanti del dolce, che per quelli del salato, poiché è possible farcirle in entrambi i modi ed avere sempre un risultato gustoso. Il ripieno dolce si adatta molto bene ai momenti di colazione o merenda,...
Consigli di Cucina

Come congelare il lievito madre

Il lievito madre è una tipologia di lievito creata con l'impasto di acqua e farina, fermentati per un determinato periodo di tempo. Il lievito madre dona molta più digeribilità agli alimenti e può essere utilizzato per svariate tipologie di ricette....
Consigli di Cucina

Come servire le crespelle

Le crespelle, conosciute anche come crepes, sono un piatto tipico della cucina francese fatte da una cialda sottile, morbida e non croccante. L'impasto della cialda è sostanzialmente a base di latte, uova e farina e viene cotto per pochi minuti su una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.