Come conservare bene il formaggio grattugiato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il formaggio è uno tra i prodotti più amati dagli italiani. Ne esistono di vari tipi: c'è quello piccante, quello dolce e poi c'è il parmigiano grattugiato. Una delizia per gli amanti dei formaggi: il parmigiano grattugiato rende ogni piatto unico e gustoso! Un sapore raffinato e delicato anche per i palati più esigenti. Ma, biaogna stare molto attenti all'uso di questo formaggio poiché esistono delle regole da rispettare per mantenere inalterate le sue sostanze e le sue proprietà. All'interno di questa breve guida, spiegheremo come conservare bene il formaggio grattugiato nel modo più accurato e semplice possibile. Buona lettura.. E ovviamente, buon appetito!

28

Occorrente

  • Grattugia
  • Sacchetti da freezer
  • Formaggio da grattugiare
38

Il formaggio si deteriora restando esposto all?aria. Più si deteriora più perderà il suo gusto e la sua bontà. Esistono due tipi di soluzioni per ovviare al rapido deterioramento del formaggio. La prima è la conservazione più classica in frigo. Conservate il formaggio grattugiato in frigo all'interno di contenitori ermetici. Questa modalità di conservazione mantiene la freschezza al massimo per 2 o 3 giorni.

48

In alternativa potrete procedere con il congelamento in freezer. Il formaggio grattugiato contiene pochissima acqua. Per questa ragione non si trasforma in ghiaccio e quando lo scongelerete sarà già pronto all?uso. Quindi vi basterà inserire il formaggio grattugiato in un contenitore chiuso ermeticamente e riporlo nel congelatore. Potete anche usare un sacchetto da freezer. In questo modo riuscirete ad ottenere una conservazione molto lunga: dai tre ai sei mesi.

Continua la lettura
58

Quando congelate grandi quantità di formaggio grattugiato è preferibile dividerlo in porzioni.
Così potrete consumarlo al bisogno senza dover scongelare l'intera quantità. Una volta scongelato il vostro formaggio, evitate di riporlo nuovamente in freezer. Quindi in questo caso conservatelo in frigo per un massimo di due giorni.

68

Qualora vi capitasse di acquistare del formaggio da grattugia a pezzi, potrete conservarlo grattugiato in freezer. Grattugiatelo in casa utilizzando un semplice grattugia manuale o elettrica. Vi consigliamo di utilizzare il freezer perché mantiene inalterato il prodotto, ma ne preserva anche il sapore. Questi sono dei "trucchetti" per mantenere inalterato il gusto del formaggio grattugiato. Si tratta di metodi davvero semplici: in base alla vostra esigenza, potete optare per uno o per l'altro. Se non avete mai provato questi metodi, vi consigliamo di provarli quanto prima.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di comprare il formaggio già grattugiato perché non avrete la certezza della qualità originaria del prodotto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare la frittata senza uova e formaggio

La frittata senza uova e senza formaggio è la versione vegana della più classica preparazione all'italiana, realizzata in molteplici varianti e arricchita da svariati ingredienti. Nel caso della frittata vegana, il classico composto a base di uova e...
Consigli di Cucina

Consigli per conservare il pesto

Il pesto, un gustoso condimento a base di basilico fresco, spopola sulle tavole soprattutto durante la stagione estiva. È possibile prepararne in maggiori quantità, da mettere da parte e conservare, al fine di poterlo gustare anche durante l'inverno....
Consigli di Cucina

Come conservare l'aglio fresco

L'aglio, a differenza di quanto molti possano pensare, non è una pianta, bensì un bulbo aromatico dal sapore e dal profumo deciso, imparentato con la famiglia delle cipolle. È possibile trovarlo sia nei mercati che decidere di coltivare autonomamente...
Consigli di Cucina

5 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alle Zingiberaceae. Ultimamente il suo utilizzo si sta diffondendo sempre più grazie alla scoperta delle sue molteplici proprietà. Normalmente in commercio si trova in polvere, ma quello fresco è sempre...
Consigli di Cucina

Come conservare la carne macinata

La carne, che sia bianca o rossa, è senza dubbio un alimento che contiene numerose sostanze dall'apporto necessario per il nostro corpo. Ma la carne è anche un alimento cui bisogna fare una grande attenzione: non solo è importante conoscerne la provenienza,...
Consigli di Cucina

Come conservare e condire le olive nere

Le olive rappresentano un dei pilastri della nostra cultura gastronomica. Un patrimonio nutrizionale insostituibile per il nostro organismo. Dalla loro spremitura possiamo ricavare l'olio, un dorato concentrato di bontà e virtù benefiche. Per assaporare...
Consigli di Cucina

Come conservare le cipolle tagliate

Una delle cose più spiacevoli da fare in cucina è senza dubbio tagliare le cipolle. Oltre al loro sgradevole odore, fanno anche lacrimare gli occhi e lasciano le mani impregnate dell'odore e anche secche e talvolta screpolate. Capita che qualche volta...
Consigli di Cucina

3 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea di origine orientale, da cui si estrae la radice che, poi è proprio quella che generalmente viene utilizzata. In ambito culinario lo zenzero è una deliziosa spezia che tende ad arricchire i nostri piatti, ma è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.