Come conservare e condire le olive nere

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le olive rappresentano un dei pilastri della nostra cultura gastronomica. Un patrimonio nutrizionale insostituibile per il nostro organismo. Dalla loro spremitura possiamo ricavare l'olio, un dorato concentrato di bontà e virtù benefiche. Per assaporare tutta la polposa bontà delle olive possiamo invece utilizzarle per arricchire le nostre ricette, o per rendere sfizioso un aperitivo. Per conservare e condire le olive nere, soprattutto se raccolte direttamente dall'albero, dobbiamo necessariamente seguire degli step. Andiamo allora a scoprire insieme come conservare e condire le olive nere.

27

Occorrente

  • 2 kg di olive nere
  • 1 kg di sale grosso
  • aceto di vino bianco q.b
  • scorze d'arancia bio
  • peperoncino macinato q.b.
  • origano in polvere q.b.
37

Scottiamo le olive

Il primo step per poter conservare e condire le nostre olive nere, è quello di porle sotto sale. Questo passaggio ricopre un ruolo fondamentale nella nostra preparazione. L'azione del sale infatti è necessaria per poter rimuovere tutta l'acqua di vegetazione presente nelle olive. Vediamo insieme come procedere! Per prima cosa portiamo una pentola capiente sul fuoco e lasciamo che l'acqua raggiunga il bollore. Tuffiamo quindi le olive nere nell'acqua bollente e facciamole scottare per 1 minuto. Quindi scoliamole e trasferiamole sopra un panno pulito e asciutto. In alternativa possiamo sistemarle in uno scolapasta. L'importante è che risultino ben asciutte prima di iniziare a porle sotto sale.

47

Poniamole sotto sale

Una volta che le olive saranno asciutte, possiamo iniziare a porle sotto sale. Per permettere all'acqua di vegetazione di scolare in maniera corretta, muniamoci di uno scolapasta capiente. Andiamo quindi a creare un primo strato di sale grosso sul fondo dello scolapasta. A questo primo strato sovrapponiamo le olive nere. Proseguiamo in questo modo alternando uno strato di sale e uno di olive. Ricordiamo che l'ultimo strato dovrà essere a base di sale grosso. A questo punto possiamo coprire lo scolapasta con un piatto piano o un coperchio. Quindi trasferiamo il tutto in una ciotola capiente dove verrà raccolta l'acqua in eccesso. Le olive dovranno rimanere sotto sale per circa 2 settimane. Per un risultato perfetto, andranno mescolate ogni giorno. È inoltre importante eliminare tutta l'acqua raccolta nella ciotola.

Continua la lettura
57

Condiamo le olive e conserviamole in frigorifero

Trascorso il periodo di salatura, le olive appariranno raggrinzite. Questo significa che hanno correttamente perso tutta la parte liquida in eccesso. A questo punto possiamo rimuovere il sale. Per farlo ci basterà sciacquare per bene le olive con aceto bianco freddo. Lasciamo quindi asciugare perfettamente le olive. Per dimezzare i tempi di asciugatura, possiamo sistemare le olive in una teglia. Quindi infornarle a 180°C per circa 10 minuti. Ora non ci resta che condire le nostre olive nere. Profumiamole con delle scorze di arancio bio, del peperoncino essiccato e un pizzico di origano. Per una corretta conservazione, sistemiamo le olive in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati. Aggiungiamo un generoso filo di olio evo e chiudiamo ermeticamente. Riponiamo i barattoli in frigorifero e lasciamo insaporire le olive qualche giorno. Le nostre olive nere sono ora pronte per stupirci con tutta la loro golosa bontà!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con questo procedimento, le olive nere potranno essere conservate in frigo per circa un mese.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come togliere l'amaro dalle olive

È risaputo che la terra ci regala tanti frutti, dalle mele alle arance, dai limoni ai mandarini, fino ad arrivare alle olive. Gli alberi che producono queste ultime stanno attraversando un periodo piuttosto brutto, in quanto sono infestate da un parassita...
Consigli di Cucina

3 modi per condire il riso integrale

Per l'alimentazione ogni micro e macronutriente è fondamentale. Ognuno di questi elementi contribuisce al mantenimento della salute. Ogni pasto, dunque, deve avere il giusto equilibrio. Dovete sempre inserire la giusta dose di carboidrati, grassi e proteine....
Consigli di Cucina

Consigli per condire le orecchiette

Le orecchiette, ovvero il cuore verace e pulsante della splendida e calda Puglia; piatto tipico, inconfondibile e legato a questa terra ricca di profumi e storia. Le orecchiette raggiungono il loro apice di bontà quando vengono servite con il condimento...
Consigli di Cucina

Come condire l'insalata senza olio

L'insalata è il più classico dei contorni poiché riesce ad accompagnare qualsiasi pietanza. Ne esistono di vari tipi e le varianti sono numerosissime: basti pensare alle diverse insalatone proposte nei menù dei migliori ristoranti per farsi un'idea...
Consigli di Cucina

Come condire la polenta

La tradizione gastronomica italiana si compone di differenti ricette, tutte tipiche di una particolare zona della nostra nazione. La polenta è uno di questi. In tempi lontani era il pasto di allevatori e contadini, che usavano farine di diversi cereali....
Consigli di Cucina

5 modi per marinare le olive

Le olive, si sa, sono frutti prelibati. Spesso giungono sulle nostre tavole dagli oliveti di famiglia, tramandando di generazione in generazione anche vari modi per marinare le olive. Di seguito, faremo una lista dei metodi più gustosi, così che i nostri...
Consigli di Cucina

Come condire il riso venere freddo

Il riso venere è una qualità di riso facilmente riconoscibile. Presenta un colore viola scuro che tende al nero. Si tratta di un riso integrale che contiene la fibra grezza all'interno di ogni suo chicco. Grazie a questa caratteristica infatti, il riso...
Consigli di Cucina

3 modi di condire la polenta

Come ben sapiamo, la polenta è un piatto tipico della tradizione contadina (a base di farina di mais), amato soprattutto al Nord Italia in tutte le sue varianti. Originariamente noto come piatto povero, la polenta può essere annoverata al giorno d'oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.