Come conservare i peperoni sott'aceto

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come conservare i peperoni sott'aceto

I peperoni sott'aceto rappresentano senza dubbio un contorno sfizioso che può accompagnare diversi piatti. Essi inoltre costituiscono un alimento veloce e semplice che può essere mangiato in qualsiasi momento della giornata. Nella seguente guida pertanto vi sarà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come conservare i peperoni sott'aceto.

26

Occorrente

  • Peperoni q.b., aceto bianco di vino q.b. sale, pepe in grani, alloro, olio, origano.
36

Avvolgete i barattoli in un panno umido

Come prima cosa, per fare in modo che la conserva abbia una durata abbastanza lunga, consiste nel comprare sempre freschi e di ottima qualità. Successivamente occorre procurarsi dei barattoli di vetro e sterilizzarli immergendoli nell'acqua bollente. Dopodiché bisogna avvolgere i barattoli in un panno umido ed attendere almeno venti minuti. Trascorso questo tempo si possono asciugare. Terminato il processo di bollitura dei barattoli bisogna lavare per bene i peperoni, asciugarli ed eliminare i semi e i filamenti interni. Successivamente è necessario tagliarli a listarelle non troppo sottili. Bisogna poi versare all'interno di una casseruola abbondante dell'aceto con un pizzico di sale e mettere il tutto sul fuoco a fiamma vivace.

46

Diminuite il grado di acidità

Ad ebollizione avvenuta bisogna aggiungere poco per volta i peperoni insieme al pepe, all'alloro e all'origano, in maniera tale da non abbassare la temperatura dell'aceto. È necessario lasciare bollire per circa dieci minuti, dopodiché si devono scolare tutti gli ingredienti aiutandosi con uno scolapasta in acciaio inox o pirex. In seguito i peperoni andranno adagiati su un canovaccio, dove dovranno essere lasciati ad asciugare e a raffreddare prima di essere disposti nei vasetti per evitare che l'acqua di cottura possa mescolarsi all'aceto, diminuendone il suo grado di acidità e perdendo il suo potere antisettico.

Continua la lettura
56

Riponete le conserve in un luogo fresco

A questo punto sterilizzate e asciugate nuovamente i barattoli. In un'altra casseruola versate dell'abbondante aceto insieme ad un pizzico di sale e qualche foglia di alloro, portando il tutto ad ebollizione per qualche secondo. I peperoni vanno poi disposti a strati all'interno dei vasetti e bisogna versarvi sopra l'aceto ed alcuni grani di pepe. Si può aggiungere sulla superficie un filo di olio fino a coprirli completamente per evitare che possano ammuffirsi, e poi si possono chiudere ermeticamente i barattoli. Queste conserve dovranno essere riposte in un luogo fresco, asciutto e lontano da fonti luminose. In caso contrario i peperoni potrebbero andare a male rendendo vano tutto il lavoro svolto finora. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si può aggiungere sulla superficie un filo di olio fino a coprirli completamente per evitare che possano ammuffirsi, e poi si possono chiudere ermeticamente i barattoli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: giardiniera sott'aceto

Se siete persone che curano molto il proprio orto e la propria terra, vi capiterà sicuramente che avrete una "sovrapproduzione" di ortaggi. Spesso, in questi casi, questi ultimi finiscono per marcire, non sapendo come usarli. Ma perché non utilizzarli...
Antipasti

Come preparare i fagiolini sott'aceto

Nel periodo estivo, specialmente nei giorni di afa, è sempre consigliabile mangiare del cibo fresco. Le insalate, soprattutto se bilanciate, sono fortemente consigliate, dato che sono fresche, leggere, contengono molti sali minerali ed acqua, e quindi...
Antipasti

Come preparare i pomodori verdi sott'aceto

Molto spesso risulta piuttosto utile avere in casa delle conserve di cibi che possono essere mangiate in qualsiasi momento. I pomodori verdi sott'aceto possono essere una buona soluzione da consumare per degli aperitivi o come semplice contorno. Nella...
Antipasti

Come preparare i peperoni ripieni sott'olio

I peperoni ripieni sott'olio sono un piccante antipasto del sud Italia che si sta diffondendo anche nel settentrione. Per prepararli bisogna avere pazienza e buona volontà, anche se l'esecuzione non è difficile. Per questa ricetta sono due i ripieni...
Antipasti

Come conservare il sedano sott'olio

Generalmente la raccolta del sedano avviene in estate e in autunno; è una pianta biennale che viene coltivata a ciclo annuale. Cresce spontanea nei luoghi erbosi e palustri e, ha foglie dal tipico odore e sapore aromatico, dovuto alla sedanina. In inverno...
Antipasti

Come conservare le zucchine grigliate sott'olio

Il metodo della conservazione degli alimenti sott'olio è molto utilizzato perché consente di mantenere questi ultimi a lungo, senza alterare le loro proprietà e mantenendo vivo il loro sapore. È possibile conservare sott'olio diverse varietà di alimenti,...
Antipasti

Come conservare le zucchine sott'olio

La zucchina è una verdura prettamente estiva, molto ricca d'acqua, leggera, dal sapore delicato ma gradevole. Ci offre, seppur in quantità modeste, vitamine e sali minerali e aiuta ad idratare il corpo soprattutto durante la calda stagione. Possiede...
Antipasti

Come conservare i cibi sott'olio

I prodotti sott'olio sono alimenti freschi che attraverso un particolare processo vengono accuratamente conservati per poi utilizzarli in quei periodi in cui non è facile trovarli. Le conserve più comuni sono quelle di verdure e di pesce. Per conservare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.