Come conservare il cavolfiore in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come conservare il cavolfiore in agrodolce
16

Introduzione

Il cavolfiore si presta a numerose ricette. Si possono preparare sostanziosi primi piatti, unendolo con pasta di vario formato. Si realizzano stuzzicanti frittelle, da presentare anche ai bambini, che non amano le verdure. Ma se vogliamo conservarlo per i momenti in cui abbiamo desiderio di qualcosa di invitante e sbrigativo, questa pratica guida suggerisce come conservare il cavolfiore in agrodolce. Pochi step per arricchire di sapore un pranzo con gli amici o per una fredda serata invernale.

26

Occorrente

  • Cavolfiore
  • Aceto di vino bianco
  • Olio di semi di girasole
  • Zucchero
  • Sale
36

Grande versatilità d'uso

Il cavolfiore è una delle numerose varietà del cavolo. Si riconosce dalle grandi foglie che racchiudono la parte centrale commestibile, di colore paglierino a volte sfumata di viola. In Italia si reperisce molto facilmente. Il cavolfiore ha un uso molto versatile. È ottimo lessato, condito con olio e aceto. È sofisticato gratinato al forno. Semplicissimo da conservare in agrodolce.

46

Preparazione del cavolfiore

Per la sua conservazione proponiamo il metodo in agrodolce, che ci permetterà di poter poi servire il cavolfiore come antipasto o contorno. Si consiglia di utilizzare il cavolfiore bianco, non troppo grande, che si trova specialmente verso dicembre e gennaio. La prima cosa da fare, è quella di privare delle foglie verdi i cavolfiori. Poi dividiamo le cime fiorite e laviamole bene. Versiamo in una pentola capiente, l'aceto, l'olio, lo zucchero e il sale. Poniamola sul fuoco e facciamo cuocere per circa un quarto d'ora dall'inizio del bollore. Nel frattempo lavare i vasetti, sbollentarli e capovolgerli su uno strofinaccio di cotone per una perfetta asciugatura. Con l'aiuto di un mestolo, versare i cavoli e il suo liquido di cottura ancora bollente nei vasetti, che precedentemente avevamo sterilizzato. Chiudiamo adesso ermeticamente tutti i vasi e poniamoli in un ambiente asciutto, fresco e buio. Se l'aceto è troppo forte, si può preparare metà aceto miscelata con del vino bianco, oppure si può semplicemente aggiungere dell'acqua.

Continua la lettura
56

L'importanza dell'igiene

Se non abbiamo esperienza delle tecniche di conservazione dei cibi, ricordiamo che l'igiene è fondamentale per la buona riuscita. Il lavaggio accurato del cavolfiore e la sterilizzazione dei suddetti vasetti è quindi un'importante accortezza per massimizzare il risultato e ritrovarsi con un cavolfiore sempre commestibile, e soprattutto adatto per aggiungerlo a svariati piatti in qualsiasi momento dell'anno, oppure semplicemente per poterlo gustare come antipasto insieme a tanti altri tipici sottaceti.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

5 ricette con il cavolfiore crudo

Consumare verdure è essenziale per condurre una vita sana. Ogni stagione regala vari tipi di verdure. Per la stagione invernale, tra le verdure c'è di certo il cavolfiore. Il cavolfiore appartiene alla famiglia delle Crucifere. Esso ha molte proprietà,...
Antipasti

Ricetta: antipasto di verdure in agrodolce

Con l'arrivo dell'estate la natura ci offre i suoi frutti più belli. Disporre di un pezzetto di terra su cui seminare e sperimentare, oltre che a gratificarci, costituirà un gesto di evasione dalla prigionia del quotidiano. Un piccolo orto sicuramente...
Antipasti

Come sbollentare il cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio formato da una grossa infiorescenza costituita da diversi peduncoli. Si può consumare sia cotto che crudo ed è un alimento molto importante per la nostra alimentazione poiché non solo è ricco di sali minerali e vitamine,...
Antipasti

3 antipasti a base di cavolfiore

Il cavolfiore è un alimento molto utilizzato nelle cucine. In molti si limitano a prepararlo stufato, sbollentato o con la pasta. Ma in realtà, il cavolfiore si presta a tante diverse preparazioni, molto più originali. Ecco a voi, 3 antipasti a base...
Antipasti

Come preparare le rosette di cavolfiore alla curcuma

Spesso il cavolfiore viene considerato un ingrediente povero e privo di ogni attrattiva. Il suo gusto è invece molto delicato e si presta benissimo a delle lavorazioni particolari. Ad esempio possiamo arricchirlo con delle spezie inedite, valorizzandone...
Antipasti

Come usare il cavolfiore in cucina

Il cavolfiore è un vegetale dal gusto ricco ed estremamente versatile. Infatti potrete creare moltissimi piatti sfruttando semplicemente il cavolfiore e la vostra fantasia. Proprio per questo motivo, in queste ricette, vorrei insegnarvi come usare il...
Antipasti

Ricetta: zucchine in agrodolce alla siciliana

Se desiderate cucinare un contorno gustoso, ideale per accompagnare qualsiasi secondo piatto, potete cimentarvi nella preparazione delle zucchine in agrodolce alla siciliana. Le preparazioni in agrodolce solo tipiche della cucina siciliana e prevedono...
Antipasti

Come preparare le cipolle in agrodolce

Le cipolle in agrodolce si possono servire sia come antipasto che come contorno. Si accostano molto bene con piatti a base di carne e selvaggina di vario tipo. Il sapore agrodolce, com'è noto, viene conferito dall'unione di zucchero e aceto, e viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.