Come conservare la birra artigianale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La birra è un prodotto ottenuto dalla fermentazione alcolica di mosti. Questi vengono preparati con malto d'orzo torrefatto ed acqua con aggiunta di decotto di fiori di luppolo. Tuttavia questo tipo di malto si può sostituire con quello di frumento o di altri cereali. Ovviamente la percentuale non deve superare il 25% del peso del cereale usato. La birra è una bevanda rinfrescante, di sapore amaro e di colore dorato o bruno. Di solito per farla viene usato dal 3 al 4% di alcol. Una volta fermentata la birra passa nei tini di stagionatura dove rimarrà per un periodo. Per poi, venire conservate in botte e bottiglie artigianalmente e messa in commercio. La birra artigianale va conservata bene. In questo modo si eviterà di danneggiarla. Nella seguente guida spiego come conservare la birra artigianale.

27

Occorrente

  • Botte a da 50 litri
  • Tappi adatti
  • Frigorifero
37

La conservazione della birra artigianale è molto delicata. Infatti, essendo composta da sostanza organiche si alterano facilmente. Quindi va conservata in modo adeguata. Per evitare che l'azione della luce, e dell'umidità e sopratutto dei microrganismi presenti nell'aria la danneggino. A questo punto quando si deve conservare bisogna sottoporla a particolari trattamenti. Per poi, impedirne l'alterazione. La tecnica di conservazione va fatta eseguendo tali accorgimenti che riporto nel prossimo passo.

47

Il primo metodo è quello di scegliere la botte adatta. Quindi l'ideale è quello di acquistarne una di cinquanta litri. Questa scelta influisce in maniera positiva, perché l'assorbimento degli aromi avviene è più consistente e rapida. Oltretutto la botte due giorni prima va trattata e pulita bene. In questo modo vengono eliminati gli eventuali residui del legno. Dopodiché, bisogna scegliere il tipo di legno da adoperare per la conservazione migliore. I materiali impiegati sono: di quercia, ciliegio, castagno e infine, il rovere che viene considerato dagli esperti il migliore.

Continua la lettura
57

Una volta scelta la botta va travasata la birra, che si può conservare fino a dodici mesi. La temperatura ideale è tra i dodici e i quindici gradi e va mantenuta costante. Ovviamente più passa il tempo, più il sapore della birra diventa forte. Trascorso il tempo di riposo si imbottiglia. Una volta aperta la birra artigianale va conservata in maniera corretta aggiungendo dei tappi adatti. Per poi, conservala al fresco. Evitando così, di far sparire la schiuma e cancellare gli aromi tipici della birra. Pertanto la migliore conservazione è quella di riporre la birra in frigo. Ecco come conservare la birra artigianale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungere il tappo quando non viene consumata del tutto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare la birra di nocciole

Chi ha la passione della, birra dovrebbe sapere che esistono diverse alternative a quella classica. Se si hanno a disposizione gli strumenti necessari per la preparazione della birra artigianale, è possibile provare una gustosa birra alle nocciole. Una...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di mele

Chi è appassionato di birra avrà sicuramente sentito parlare della birra di mele. Si tratta di una tipologia di birra piuttosto particolare, estremamente apprezzata per il profumo intenso e il gusto delicato. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di ciliegie

La birra, con il suo gusto inconfondibile, è una delle bevande alcoliche più amate. La leggera base frizzante e il retrogusto ricco di sfumature, rendono la birra la "compagna " perfetta per il barbecue o per una pizza tra amici. Ogni birra però nasconde...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di riso

Una delle bevande più antiche e più diffuse del mondo è senza dubbio la birra. La birra classica, che troviamo comunemente in commercio nei supermercati, è prodotta per la maggior parte da malto di orzo, ma questo non è l'unico tipo di cereale che...
Vino e Alcolici

Come preparare la birra alla fragola

Si avvicina l'estate e il nostro corpo richiede sempre più acqua e bevande dissetanti. Fra queste, la birra è una delle bevande, fra le alcoliche, più amate. Fresca, leggera, digestiva, accompagna sia la nostra voglia di dissetarci, sia un aperitivo...
Vino e Alcolici

Come fare la birra scura

Nota fin dai tempi più antichi, la birra scura è tra le bevande più consumate al mondo: ha un gusto deciso, un po' asprigno ma molto dissetante quindi se ne consuma tanta nelle afose serate estive. Al mondo, esistono diversi marchi storici ed enoteche...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di castagne

Ecco una guida, mediante il cui aiuto, vogliamo far fare ai nostri lettori una sorta di viaggio culinario, in modo tale da poter conoscere nello specifico, i piatti e le preparazioni, che sono tipiche di alcune zone della nostra bella Italia. In particolare...
Vino e Alcolici

Come aromatizzare la birra fatta in casa

Se siamo degli amanti della birra, sicuramente ci piacerà assaporare birre sempre differenti, acquistandole in appositi negozi. In alternativa, potremo provare a produrre con le nostre mani tutta la birra che più ci piace anche se non siamo degli esperti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.