Come conservare la carne nella gelatina

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come conservare la carne nella gelatina
18

Introduzione

C'è un valido motivo per cui si aggiunge della gelatina alla carne: la sicurezza alimentare. Prima dell'era dei frigoriferi era difficile mantenere la carne senza deterioramenti. Macellare un intero maiale adulto, significava ritrovarsi con qualche quintale di carne, che ovviamente non veniva consumata in un solo giorno. La maggior pare dei batteri che intaccano la carne, ha bisogno di ossigeno per proliferare, quindi una volta che la si isola dall'aria, utilizzando la gelatina, essa si mantiene più a lungo. I cuochi dell'epoca di certo non conoscevano i batteri, ma capivano che era andata a male anche solo guardandola. Nacque così l'uso di conservare la carne in gelatina. Ecco come conservare la carne nella gelatina.

28

Occorrente

  • Un chilo di ossa di manzo o maiale tagliate a pezzi
  • 800 grammi di carne di manzo
  • 800 grammi di carne di pollo
  • Sale
  • Una grossa cipolla
  • Grani di pepe nero
  • Foglie di alloro
  • Aglio tritato
  • Una pirofila 20X30 cm e alta 8 cm in vetro o in ceramica
38

Tempo

Per eseguire questa preparazione, prendetevi un po' di tempo: vi occorre un'intera giornata. Non preoccupatevi, non è un'operazione complicata, infatti il 90% del tempo farete bollire le ossa in modo da formare una gelatina più naturale possibile.

48

Ossa

Lavate le ossa, copritele con l'acqua e portare ad ebollizione. Gettate questo via primo liquido quando diventa spumoso. Coprite di nuovo con l'acqua e far bollire a fiamma medio-bassa, togliendo di tanto in tanto la schiuma che si forma in superficie, per circa 120 minuti. Mettete il sale, una cipolla intera e qualche grano di pepe. Far cuocere per altre due ore. Se il liquido evapora, versateci un po' d'acqua bollente.

Continua la lettura
58

Grasso

Spegnete il fuoco. Lasciate raffreddare finché potrete toccare il tegame con le mani. Eliminate tutto il grasso che si è depositato sulla superficie del brodo. Estrarre tutti i pezzi solidi avendo cura di non lasciare nessun frammento osseo, o qualcuno potrebbe addentarlo o ingoiarlo accidentalmente. Tagliate tutto a pezzi grossi con un coltello affilato. Filtrate il brodo con un setaccio e versatelo in una pentola. Conservate la carne in vasetti di vetro.

68

Bollito

In alternativa per conservare la carne in gelatina, prendete i pezzetti di carne e fateli bollire in un pentolone alto e capiente. Coprite con un coperchio e una volta che l'acqua ha raggiunto il bollore, abbassate il gas a minimo e continuate a far cuocere la carne per un'oretta circa. Dopo che sarà rimasta poca acqua, chiudete il gas e lasciate raffreddare. Nel frattempo in una pentola a parte, mettete l'acqua due dai, la carota tagliata a fette, il sedano sminuzzato e la cipolla tagliata a rondelle. Preparate un brodo vegetale e versatelo nella carne raffreddata. Girate con un mestolo di legno e aggiungete mezza tazzina di aceto o di aceto barlsamico. Chiudete la pentola con il coperchio e fate cuocere per un'altra ora. Lasciate raffreddare completamente la gelatina e riponetela in vasetti di vetro, ricoprendola con lo strutto.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare una gelatina di pompelmo

All'interno della guida che andremo a sviluppare ci occuperemo di cucina, in quanto proveremo a preparare una ricetta. Come avrete compreso tramite la lettura del titolo che abbiamo posto nella guida, ora andremo a spiegarvi in pochissimi e brevi passi...
Dolci

Come preparare la gelatina di menta

La ricetta della gelatina di menta, poco usata e conosciuta nella nostra penisola, è ottima per accompagnare carni dal sapore forte quali agnello, montone o selvaggina, oppure da usare come idea regalo fai da te ed anche per farcire le brioches vuote...
Dolci

Ricetta: gelatina di fragole

I dolci a base di frutta, con la loro leggerezza e freschezza si adattano, particolarmente, alle stagioni più calde. In questa guida proponiamo una ricetta molto gustosa, basata sulla gelatina di fragole. È un dolce che può essere gustato al termine...
Antipasti

Come fare la gelatina di vino

Recuperare il vino non più gradevole al gusto del nostro palato è possibile: può essere sfruttato in maniere alternative per fare, ad esempio, la gelatina. Con la gelatina di vino si può pensare a molti abbinamenti come ad esempio i formaggi, i salumi,...
Dolci

Come preparare la gelatina

Ecco come preparare in casa la gelatina. La gelatina serve a dare consistenza a gustose cheesecake e soffici panne cotte. Oppure a glassare frutta e vivande. La gelatina ne evita così il deterioramento a contatto con l'aria. Altre volte, invece, la gelatina...
Dolci

Come fare dei fiori con la gelatina

La gelatina, solitamente chiamata anche con l'appellativo di "colla di pesce", viene usata in cucina al fine di addensare e far stabilizzare, durante la preparazione dei dolci. È facilmente acquistabile nel mercato, sia in fogli che in versione in polvere....
Antipasti

Ricetta: paté di fagiano

Il tema che verrà trattato nei passi che comporranno la nostra guida, sarà la preparazione di una ricetta che, personalmente, ritengo possa essere interessante. Mi sto riferendo, come avrete compreso tramite la lettura del titolo che accompagna la guida...
Dolci

Come fare la gelatina rapida

Il modo migliore per concludere un pasto è sempre quello di portare a tavola un buon dolce. In base agli ingredienti che si gradiscono maggiormente, si possono realizzare diversi tipi di dessert. Dai semifreddi alle torte, passando per i dolci al cucchiaio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.