Come conservare la frutta sciroppata

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questa guida vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter conservare la frutta sciroppata, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce.
La frutta sciroppata è un modo diverso per mangiare la frutta, sia per voi che per i vostri piccoli di casa, ed è adatta quindi per tutte l'età. È un ottimo prodotto da conservare, sopratutto fuori stagione ed è anche utile da usare per le creazioni in cucina, di torte ed altri tipi di dolci. Per scoprire come fare a conservarla, dovrete semplicemente leggere questa guida.
Diamoci subito da fare per leggere questo articolo veramente interessante!
Buona lettura e buon divertimento a tutti voi che deciderete di farlo!

27

Occorrente

  • frutta sciroppata
  • barattoli
37

È di fondamentale importanza avere i frutti sani e senza difetti, perché è una caratteristiche essenziale per la buona riuscita delle conservazioni. Prima di cuocerla, è necessario lavare la frutta per bene; se è grossa dovrete tagliarla in piccoli pezzi, perché poi verrà riposta in appositi vasetti. Il miglior contenitore per conservare la frutta sciroppata, sono i vasetti di vetro ma con la guarnizione in gomma. Prima di usarli è opportuno sterilizzarli in acqua bollente e lasciarli asciugare. Un esempio di frutta sciroppata da conservare sono le pesche.

47

Le pesche vanno leggermente sbollentate prima di essere tagliate e sbucciate. Lo sciroppo si prepara con acqua e zucchero, quindi in una pentola per 5 minuti mettete sia lo sciroppo che le pesche e le fate bollire, mescolando continuamente. Allo scadere dei 5 minuti dovete togliere la frutta e lasciare che il vostro sciroppo si condensi, quindi segue un altro periodo di cottura compreso tra i 10 ed i 15 minuti, secondo la densità ricercata. È importante non prolungare in maniera eccessiva la cottura dello sciroppo, perché una volta asciutto può diventare scuro e caramellato, solidificandosi sulla frutta.

Continua la lettura
57

Adesso dovrete prendere il barattolo sterilizzato e riempirlo con le pesche e lo sciroppo non toccando l'orlo. Per conservare la frutta è opportuno che quest'ultima sia completamente sommersa dallo sciroppo e che dentro il barattolo non ci sia nessuna bolla d'aria. Avete visto delle bolle? Prendete il vasetto e scuotetelo, vedrete le bolle venire a galla ed eliminarsi da sole. Un consiglio per aromatizzare la vostra frutta sciroppata è quello di aggiungere della cannella, ma prima di conservarla è opportuno sterilizzare nuovamente il barattolo chiuso con il suo contenuto, per una maggiore sicurezza. La frutta sciroppata ha una durata minore rispetto alle marmellate, quindi dovrebbe essere consumata, una volta aperta, entro i tre mesi, invece può essere conservata per sei mesi se viene messa dentro il frigorifero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper conservare la frutta in sciroppo, è utile ed anche facile!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Consigli per conservare la frutta in alcool o sotto spirito

Al giorno d'oggi, abbiamo diversi tipi di conservazione per i nostri cibi. Salta subito alla mente il frigorifero, un elettrodomestico che rivoluzionò il nostro rapporto con gli alimenti. Accanto al frigorifero, però, troviamo ancora dei metodi antichi...
Dolci

Come essiccare la frutta e la verdura

Riuscire a beneficiare di frutta e verdura fuori stagione è tanto più semplice di quanto possiate ritenere. Esiste una procedura che vi permette di conservare nel tempo la frutta e la verdura. In questo modo, la potrete consumare tutte le volte che...
Dolci

Come preparare un aspic di frutta

La frutta costituisce senza dubbio uno degli alimenti più importanti per l'uomo e deve far parte del regime alimentare quotidiano. Essa infatti è ricca di vitamine, ferro e sali minerali che fanno molto bene all'organismo. Tuttavia molto spesso la frutta...
Dolci

Come guarnire una torta alla frutta

Se amate fare in casa dei dolci ed in particolare delle torte, le potete guarnire con la frutta e renderle adatte per il periodo estivo, evitando cosi le eccessive calorie di creme e cioccolato. Si tratta di un'elaborazione non difficile poiché in questo...
Dolci

Come conservare la macedonia

Tra i composti culinari più estetici freschi ed estivi la macedonia si piazza tra i primi posti di questa categoria. La particolarità della macedonia sta nella composizione del preparato, generalmente preparato per intero con frutta di varia tipologia,...
Dolci

Come guarnire una crostata di frutta

Il mondo della pasticceria, così dolce e variegato, è una fucina di idee golose e piccoli peccati di gola! Anche l'occhio però esige la sua parte, per questo motivo la decorazione di un dolce diventa parte integrante della sua preparazione. Il mondo...
Dolci

Come preparare i biscotti avena e frutta

I biscotti fanno parte della tradizione dolciaria italiana. Ne esistono di svariati tipi e gusti. Fondamentale è la scelta di ingredienti per realizzare dei biscotti sani e leggeri. In questa guida vedremo come preparare i biscotti avena e frutta. Citeremo...
Dolci

Come fare la frutta cristallizzata

La frutta cristallizzata è un modo molto particolare per servire ai vostri ospiti della semplice frutta di stagione. Generalmente, questa decorazione viene eseguita in occasione delle feste di Natale ma è valida anche tutto l'anno. Realizzare la vostra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.