Come conservare la frutta sotto spirito

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nei momenti di noia, quando non si sa cosa fare, potete impiegare il vostro tempo in maniera più produttiva e soprattutto utile. Potete produrre qualcosa con le vostre mani, qualcosa in ambito culinario ad esempio. Queste ultime, infatti, tra le tantissime cose da fare, sono quelle che appagano di più. Poiché è possibile godere del frutto del proprio lavoro e delle proprie fatiche. Conservare la frutta sotto spirito è un'usanza antica e molto radicata nel nostro territorio. Tramite questa metodologia i frutti si possono preservare per moltissimo tempo. Sopratutto si possono adoperare a piacimento per la decorazione di sfiziosi dolci oppure da consumare singolarmente in qualsiasi momento della giornata. È un sistema di riservare gli alimenti molto semplice, rimandante a gesti antichi. Questa straordinaria tradizione culinaria permette ancora oggi la creazione di ottimi prodotti naturali sani e soprattutto privi di conservanti. Per cui senza ulteriori indugi e preamboli, vediamo attraverso questa semplicissima guida, articolata in brevi ed efficacissimi passaggi, come conservare la frutta sotto spirito.

27

Occorrente

  • 1 kg di frutta a piacere
  • 400 g di zucchero semolato
  • alcol a 90°
  • barattoli a chiusura ermetica
37

Scegliere gli ingredienti con cura e accettarsi che la frutta non sia troppo matura

Scegliere con cura gli ingredienti che si intendono trattare. La frutta non deve avere un grado di maturazione troppo elevato. Questo per evitare che una volta immersa nel liquore tenda a sfaldarsi. Ogni frutto si può confezionare con tale metodologia. Quelli che si prestano meglio sono: mandarini, pesche, uva, amarene, ciliegie, arance, albicocche, pere e frutti di bosco. Sciacquare in acqua fredda la tipologia di frutta scelta e riporla su un piano rivestito di carta assorbente per alimenti. Eliminare eventuali bucce e noccioli. I prodotti di piccola pezzatura vanno lasciati interi. Mentre quelli più grandi vanno tagliati a fette della grandezza desiderata.

47

Mettere lo zucchero semolato unito a tre bicchieri di acqua

Con uno spillo praticare un piccolo foro su ogni frutto o fetta. Dopodiché mettere in un pentolino lo zucchero semolato unito a tre bicchieri di acqua. Lasciate cuocere a fiamma dolce fino a quando si otterrete uno sciroppo dalla consistenza omogenea. Mescolare in continuazione per evitare che il liquido si attacchi al fondo. Levare dal fuoco e aspettare che la miscela diventi tiepida. Unire la frutta e riportare a cottura per qualche minuto, infine scolare e lasciare a riposo su un piatto. Filtrare il succo ottenuto in una bacinella.

Continua la lettura
57

Adoperare barattoli a chiusura ermetica

Ora non resta che invasare. Adoperare dei barattoli a chiusura ermetica e disporre accuratamente all'interno ogni pezzo trattato, aggiungendo tra uno strato e l'altro un po' di sciroppo zuccherato. Non è necessario sterilizzare i contenitori, in quanto il liquido altamente alcolico provvederà a eliminare ogni forma di impurità con la sua azione disinfettante. Anche la scelta dello spirito da usare dipende dai vostri gusti personali. La gradazione deve essere almeno di 90 gradi. Si possono utilizzare liquori, grappe aromatizzate oppure il classico alcol per dolci. Per concludere, versare il distillato alcolico sino all'orlo dei vasetti e sigillare con forza. Fondamentale è tenere i vasetti in un luogo privo di illuminazione e al fresco per almeno due mesi prima di consumare queste incredibile delizie.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come conservare l'erba cipollina

L'erba cipollina è una tipica pianta comunemente usata nelle nostre cucine. Il suo sapore, come dice lo stesso nome, ricorda molto quello della cipolla. Lascia in bocca un aroma gradevole e vagamente frizzante, ottimo per rendere gustose e particolari...
Antipasti

Come fare la frutta grigliata

Un buon pasto che si rispetti, ricco e completo, deve includere tutte le migliori portate. Dall'antipasto al dolce, passando per primo e secondo, le possibilità sono tante. La frutta è uno degli elementi che non possono mancare nel menù. È consuetudine...
Antipasti

Ricetta sfiziosa : spiedini di frutta

La frutta è da sempre l'ideale per sostituire il dolce, eccessivamente ricco di calorie. La frutta, inoltre, dovrebbe costituire la parte sostanziosa della nostra dieta alimentare poiché apporta numerose quantità di vitamine. Quindi, gli spiedini di...
Antipasti

Come preparare la mostarda di mele o frutta

Durante l'inverno è sempre bene riempire la dispensa con mostarde e conserve varie. In tal senso, potrai disporre in qualsiasi momento di frutta o verdure fresche, in tutte le salse. Qualsiasi sia la tua preferenza, opta sempre per prodotti genuini,...
Antipasti

Come fare una frittata di frutta

Se siamo amanti della cucina e desiderate realizzare dei piatti nuovi e creativi, ecco una semplice ricetta da preparare in un batter d'occhio. Sarà un piatto semplice che potrà piacere a grandi e piccini, parliamo di una deliziosa frittata dolce da...
Antipasti

Come scegliere la frutta e la verdura di stagione

Se vogliamo seguire un'alimentazione sana ed equilibrata, ogni giorno sulla nostra tavola non deve mai mancare la frutta e la verdura. Per scegliere quella giusta, uno dei primi consigli è di acquistare solo prodotti genuini, ricchi di proprietà nutritive...
Antipasti

3 ricette con la frutta secca

Con il termine frutta secca si intendono comunemente le noci, gli arachidi, le mandorle, le noccioline, ecc anche se in realtà questi non sono dei frutti ma semplicemente i semi delle rispettive piante. Questi semi dopo essere stati raccolti, vengo fatti...
Antipasti

Come intagliare frutta e verdura

L'intaglio di frutta e verdura è un'arte antichissima, nata in Giappone e poi diffusasi in Thailandia. Qui, infatti, la decorazione del cibo ed il corretto utilizzo degli utensili da cucina assume la massima importanza, soprattutto nella Royal Thai Cuisine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.