Come conservare la guacamole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come conservare la guacamole
16

Introduzione

Una particolare salsa utilizzata nei piatti più piccanti e speziati è sicuramente la guacamole, tipica del Messico, a base di avocado ed altri ingredienti. La ricetta di questa salsa può variare in base ai propri gusti ed all'utilizzo che si vuole fare: può essere adoperata nei tacos, nei burritos, nei tortilla ma trova anche uso negli hamburger e nei contorni a base di fritti. Per chi vuole preparare questa salsa dai sapori forti deve sapere che bisogna conservarla adeguatamente, poiché l'elemento base, cioè l'avocado, tende a macchiarsi trattandosi di un frutto. Quindi nella guida vedremo qualche consiglio su come conservare la guacamole.

26

Occorrente

  • Recipiente ermetico
  • Limone
  • Pellicola
36

Come prima cosa bisogna procurarsi un contenitore a chiusura ermetica in quanto la prima cosa che fa rovinare la salsa è sicuramente l'aria. Una volta fatto il travaso in tale recipiente è necessario, con l'aiuto di un cucchiaio, eliminare ogni parte grossolana presente all'interno in quanto aumentano la velocità di deterioramento e pulire i bordi della ciotola da eventuali residui. Con un cucchiaio è necessario appianare la salsa per evitare che i pezzi di composto possano distaccarsi dal resto, facendo marcire il tutto.

46

Spremere del succo di limone sopra la parte superiore della guacamole per evitare che si possa imbrunire. Posizionare poi uno strato di pellicola trasparente direttamente sopra lo strato superficiale della salsa, premendo delicatamente con le dita in modo da far uscire quanta più aria possibile da sotto l'involucro di plastica e cercare di sigillare la pellicola ai lati del contenitore nel miglior modo possibile. L'involucro di plastica probabilmente si attaccherà alle parti interne del recipiente, impedendo il passaggio dell'aria.

Continua la lettura
56

Sigillare il coperchio sulla parte superiore del contenitore a tenuta stagna. La pressione deve essere esercitata al centro del coperchio per consentire la formazione di un vuoto d'aria; in questo modo, la guacamole può essere conservata anche per più di una settimana. Tuttavia, è consigliato conservare il contenitore ermetico in frigorifero per non più di sette giorni. Quando bisognerà servirla di nuovo, basterà rimuovere il coperchio e l'involucro di plastica, poi mettere il recipiente nel forno a microonde per un minuto o due per riscaldare la guacamole. Se la parte superiore della salsa appare di colore marrone, di sicuro non avrà un buon sapore; quindi, rimuoverla con un cucchiaino prima di servire. Ricordarsi di conservare la guacamole non appena si smette di consumarla per evitare che possa rovinarsi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mettere la guacamole subito in frigo una volta finito
  • Per periodi più lunghi di conservazione inserire la salsa nel congelatore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come conservare l'aglio fresco

L'aglio, a differenza di quanto molti possano pensare, non è una pianta, bensì un bulbo aromatico dal sapore e dal profumo deciso, imparentato con la famiglia delle cipolle. È possibile trovarlo sia nei mercati che decidere di coltivare autonomamente...
Consigli di Cucina

Come conservare i principali alimenti

Il cibo è una risorsa importantissima per quanto riguarda la nostra salute, poiché esso è responsabile del buon funzionamento di tutto l'organismo. Per poter dare il giusto apporto nutritivo, ogni alimento deve mantenere le proprie qualità, prima...
Consigli di Cucina

Come conservare i tartufi

L'Italia è uno dei paesi più importanti per la produzione ed esportazione delle varie specie di tartufo. La crescita dei tartufi avviene in modo spontaneo ed è legata a fattori ambientali e stagionali; per questo, essendo piuttosto raro, è molto costoso....
Consigli di Cucina

Consigli per conservare il pesto

Il pesto, un gustoso condimento a base di basilico fresco, spopola sulle tavole soprattutto durante la stagione estiva. È possibile prepararne in maggiori quantità, da mettere da parte e conservare, al fine di poterlo gustare anche durante l'inverno....
Consigli di Cucina

5 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alle Zingiberaceae. Ultimamente il suo utilizzo si sta diffondendo sempre più grazie alla scoperta delle sue molteplici proprietà. Normalmente in commercio si trova in polvere, ma quello fresco è sempre...
Consigli di Cucina

Come conservare la carne macinata

La carne, che sia bianca o rossa, è senza dubbio un alimento che contiene numerose sostanze dall'apporto necessario per il nostro corpo. Ma la carne è anche un alimento cui bisogna fare una grande attenzione: non solo è importante conoscerne la provenienza,...
Consigli di Cucina

Come conservare le cipolle tagliate

Una delle cose più spiacevoli da fare in cucina è senza dubbio tagliare le cipolle. Oltre al loro sgradevole odore, fanno anche lacrimare gli occhi e lasciano le mani impregnate dell'odore e anche secche e talvolta screpolate. Capita che qualche volta...
Consigli di Cucina

3 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea di origine orientale, da cui si estrae la radice che, poi è proprio quella che generalmente viene utilizzata. In ambito culinario lo zenzero è una deliziosa spezia che tende ad arricchire i nostri piatti, ma è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.