Come conservare la salvia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La salvia è una pianta intensamente aromatica che cresce in luoghi erbosi e che, a differenza dei suoi "cugini", ovvero il basilico e il prezzemolo, le sue foglie sono molto più robuste e hanno una consistenza resinosa. Ma una volta raccolta, tutte queste proprietà possono svanire se non correttamente conservata. Fortunatamente, le possibilità di conservazione della salvia sono numerose e tutte abbastanza efficaci. Vediamo allora come conservare la salvia.

25

Occorrente

  • foglie di salvia
  • canovaccio pulito
  • barattolo a chiusura ermetica
  • olio di oliva
  • sale fino
35

La procedura più classica per la conservazione della salvia è quella dell'essiccazione. Diversamente dalle altre erbe aromatiche, la salvia essiccata acquista un aroma ancora più intenso. Per effettuare questa operazione, bisogna raccogliere le foglie di salvia durante il periodo estivo quando la pianta è profumatissima e molto rigogliosa, scegliendo quelle più larghe. Ogni foglia deve essere pulita per bene, dopodiché devono essere adagiale su un canovaccio pulito e riposte all'ombra in un luogo arieggiato. Dopo alcuni giorni saranno pronte per essere essiccate. Una volta che tale processo sarà completato, riporre le foglie in un barattolo a chiusura ermetica, oppure tritarle nel mixer e richiuderle in un piccolo barattolo in modo da poterle utilizzare ogni volta che serviranno.

45

Un altro semplice metodo per conservare la salvia consiste nel prendere le foglie, metterle su un tagliere, cospargerle di sale fino e lasciarle riposare per una notte intera per consentire loro di espellere l'acqua in eccesso. Al mattino seguente, prendere le foglie, strizzarle per bene e metterle in un barattolo di vetro (sempre a chiusura ermetica), coprendole con l'olio extra vergine di oliva e lasciandole riposare al buio per una settimana prima di utilizzarle. Questo metodo è molto utile per sfruttare non solo le foglie, ma anche l'olio; così le insalate avranno un bel profumo e un buon sapore di salvia.

Continua la lettura
55

Un altro metodo per conservare la salvia è sotto forma di cubetti congelati. Aggiungere un cucchiaio di salvia fresca tritata nel vassoio a cubetti, riempire con acqua e mettere nel congelatore. I cubetti si possono aggiungere direttamente a zuppe invernali e stufati o brasati; oppure, se una ricetta richiede la salvia fresca, è sufficiente posizionare i cubetti in un colino a maglia fine e lasciare che l'acqua si scioglie. Un ultimo trucchetto che darà buoni risultati è quello di mettere le foglie fresche ben pulite nella vaschetta del ghiaccio, riempire con dell'acqua o con dell'olio e congelarle.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Crostini con mousse di prosciutto crudo al profumo di salvia

I crostini con la mousse di prosciutto crudo al profumo di salvia rappresentano un antipasto abbastanza semplice da preparare e molto delizioso, ideale per risolvere un aperitivo all'ultimo momento. Inoltre, questo antipasto può essere accompagnato ad...
Antipasti

Come preparare la crema di patate alla salvia

La crema di patate alla salvia può essere servita in tavola come antipasto caldo prima di una cena importante organizzata in famiglia. Ha un gusto delicato e una consistenza vellutata resa corposa dalla panna e dalle patate a pasta gialla. Si tratta...
Antipasti

Come preparare i crostini con salvia

Per essere davvero completo, un pasto che si rispetti deve presentare più portate. Per ingolosire e stuzzicare i commensali non può mancare uno sfizioso antipasto. Gli antipasti possono essere di vario tipo, a base di carne, pesce, verdure o farinacei....
Antipasti

Come preparare le polpette di azuki e salvia

Le polpette vegan sono davvero semplici da preparare. La maggior parte del tempo di realizzazione viene occupato dal mettere i fagioli in ammollo, ma basta trasferirli in acqua dal giorno o dalla notte prima. Una volta che l'impasto è pronto, e quest'ultimo...
Antipasti

Come conservare l'erba cipollina

L'erba cipollina è una tipica pianta comunemente usata nelle nostre cucine. Il suo sapore, come dice lo stesso nome, ricorda molto quello della cipolla. Lascia in bocca un aroma gradevole e vagamente frizzante, ottimo per rendere gustose e particolari...
Antipasti

Come conservare il salame

Coloro che amano la buona tavola cercano di non far mancare mai nessun alimento sulla propria tavola. I salumi, in particolar modo, si prestano per molti sfiziosi antipasti e fanno parte di quella che è la tradizione gastronomica del nostro paese. Solitamente,...
Antipasti

Come conservare gli champignon

Gli champignon sono funghi molto comuni e reperibili in qualsiasi periodo dell'anno. Quelli disponibili in commercio provengono generalmente da coltivazioni controllate. In natura, si trovano nei prati e nelle immediate vicinanze dei boschi. Si presentano...
Antipasti

Come conservare i peperoni

I peperoni sono degli ortaggi molto consumati durante l'estate, ottimi come contorni ed ideali anche per degli antipasti, ma durante il periodo invernale non si vendono, quindi conviene farne una buona scorta. A tale proposito ecco una guida, su come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.