Come conservare le olive verdi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le olive sono un prodotto tipico italiano e rappresentano il frutto dell'albero dell'ulivo, coltivato in parecchie regioni italiane. Da esse si ricava l'olio che viene lavorato nei frantoi e distribuito anche oltre frontiera. Sono molto prelibate e protette da vari brevetti tipo DOP, DOC e vengono chiamate in gergo commerciale "Oro verde". A tale proposito, ecco una guida con alcuni utili consigli su come conservare correttamente le olive verdi.

26

Occorrente

  • Acqua, sale, bacinelle, barattoli di vetro sterilizzati
36

Punzecchiare le olive

Esistono tantissime varietà di olive ognuna con un proprio sapore e un gusto che le distingue dalle altre. Alcune sono più dolci, altre più amare, dipende molto anche dal territorio in cui vengono coltivate e dalla composizione chimica della terra. Le olive si possono conservare in svariati modi come ad esempio in salamoia, ossia una soluzione di acqua e sale che serve per addolcire il frutto e nel contempo permetterne la lunga conservazione. Quest'operazione può essere fatta anche in casa anche se è una procedura molto lunga. Per prima cosa bisogna punzecchiare con uno stuzzicadenti le olive o in alternativa schiacciarle lievemente con un martello.

46

Preparare la salamoia

A questo punto dovranno essere inserite in appositi contenitori o bacinelle abbastanza capienti che possano contenerle senza pressarle troppo. Con una cannula si devono poi riempire questi contenitori di acqua fino a coprire del tutto le olive e vanno poi posizionate al buio in cantina per 30 giorni. L'acqua va cambiata ogni giorno per tutto il periodo. Insieme all'acqua andrà via giorno per giorno tutto l'amaro del frutto che pian piano si addolcirà e cambierà anche il colore iniziale. Passati i 30 giorni per preparare la salamoia si procede così: per ogni litro di acqua bisogna aggiungere 100 grammi di sale e ricoprire il recipiente per altri 30 giorni. Passato quest'altro periodo bisognerà cambiare di nuovo l'acqua, procedendo per una seconda salamoia, costituita da 120 grammi di sale per ogni litro di acqua. In questo periodo si dovranno man mano assaggiare nei 30 giorni successivi, per valutare l'acidità del frutto.

Continua la lettura
56

Distribuire le olive nei barattoli

Se risulterà ancora amaro allora dovrà restare ancora, altrimenti sono pronte per conservarle in appositi barattoli. Questi ultimi dovranno essere sterilizzati e puliti. Le olive verranno poi scolate e distribuite nei vari barattoli con una nuova salamoia meno salata. In questo modo saranno pronte per mangiare, per condire insalate oppure per conservarle più a lungo in attesa di usarle per arricchire un antipasto in occasione di un pranzo.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare lo sformato di patate ripieno di tonno e olive verdi

Lo sformato di patate ripieno di tonno e olive è un piatto molto saporito da servire come antipasto o o come secondo. Si tratta di un morbido purè di patate, facile da preparare, arricchito da formaggio grattugiato, tonno sottolio e olive verdi. Questo...
Antipasti

5 modi per conservare le olive nere

Tipicamente mediterranee, rientrano largamente nei gusti di molti consumatori. Posseggono molti grassi, per la maggior parte monoinsaturi, ossia quelli cosiddetti "buoni". Inoltre contengono degli antiossidanti e favoriscono anche l'appetito, essendo...
Antipasti

Come conservare i peperoncini verdi sott'olio

Il peperoncino verde risulta essere un elemento piuttosto comune nella tradizione culinaria italiana. Quest'ultimi, infatti, sono ideali sia per essere consumati come contorno, sia per essere gustati da soli, questo perché sono costituiti da un sapore...
Antipasti

Come preparare la conserva di olive

La raccolta delle olive è un'esperienza che tutti dovremmo provare. Tuttavia, questo frutto appena raccolto può avere varie destinazioni di consumo: la più conosciuta è quella della loro trasformazione nell'eccellente derivato che è l'olio extra...
Antipasti

Come fare le olive sotto sale

Le olive sono un prodotto tipico dell'agricoltura del sud Italia la cui raccolta avviene tra novembre e dicembre. Per poter gustare le olive nere in qualsiasi periodo dell'anno è necessario provvedere alla loro conservazione che può avvenire secondo...
Antipasti

Come si preparano le olive secche sott'olio

Le olive sono un alimento ricco di proprietà nutrizionali e trovano un largo impiego in cucina. Anche se la maggior parte di noi è abituato a consumare le olive in salamoia, esistono altri modi di conservazione che ne esaltano il sapore rendendole particolarmente...
Antipasti

Come condire le olive

L'oliva è un meraviglioso frutto tipico della macchia mediterranea, la cui caratteristica principale è quella di poter ottenere l'olio dalla sua spremitura. Le olive si prestano anche ad altri usi gastronomici, per esempio possono essere utilizzate...
Antipasti

Ricetta: biscotti salati alle olive

I biscotti non sono solamente dolci. Come nel caso di altre preparazioni della pasticceria infatti, esistono anche biscotti salati. La ricetta che segue è quella dei biscotti salati alle olive. Si tratta di una ricetta semplice, ma molto gustosa. I biscotti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.