Come conservare le zucchine grigliate sott'olio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il metodo della conservazione degli alimenti sott'olio è molto utilizzato perché consente di mantenere questi ultimi a lungo, senza alterare le loro proprietà e mantenendo vivo il loro sapore. È possibile conservare sott'olio diverse varietà di alimenti, come le verdure, gli ortaggi, la carne ed il pesce, ma a seconda del tipo di alimento è necessario seguire metodi e tempi differenti di conservazione. Ecco come conservare in maniera corretta le zucchine grigliate sott'olio.

25

Lavaggio e cottura delle zucchine

La prima operazione da effettuare quando si desidera preparare le zucchine sott'olio, consiste nel lavarle; successivamente occorre asciugarle per bene con un panno e tagliarle a fette lungo il senso della loro lunghezza. A questo punto, scaldare la griglia e disporre poche fette per volta. Lasciare che si griglino perfettamente su ognuno dei due lati, poi salarle e metterle in un piatto quando saranno cotte.

35

Sterilizzazione dei vasetti

Dopo aver versato il sale e l'aceto all'interno di una casseruola, portare a ebollizione la soluzione e, successivamente, cuocere le zucchine per alcuni minuti. Spegnere il fuoco e scolarle, dopodiché appoggiarle su un asciugamani per circa 24 ore. Nel frattempo sterilizzare sia i vasetti che i coperchi che dovranno essere utilizzati per conservare le zucchine, disponendoli in una casseruola. Ricordarsi di mettere un canovaccio nello spazio tra i vasi per non farli urtare fra loro.

Continua la lettura
45

Inserimento delle spezie

Una volta estratti i vasi, metterli ad asciugare su uno strofinaccio dopo averli capovolti. Prendere i capperi ed eliminare loro il sale, poi pulire sia l'aglio che il timo. In ogni vasetto bisogna posizionare sul fondo il timo, i capperi, l'aglio, l'olio e uno strato di zucchine. Cercare di pressarle con un cucchiaio ed iniziare a preparare allo stesso modo un altro strato, arrivando a riempire il vasetto fino ad un paio di centimetri dal bordo superiore.

55

Conservazione

Aggiungere l'olio d'oliva in modo che l'ultimo strato di zucchine risulti coperto di un centimetro. Dopo aver chiuso i vasetti con il coperchio, capovolgerli per poter ottenere il sottovuoto; successivamente procedere ad una nuova operazione di sterilizzazione, utilizzando la medesima casseruola impiegata in precedenza. Quando il lavoro sarà terminato si potranno gustare le zucchine a partire da un mese dopo la loro conservazione; una volta aperto, ogni vasetto potrà essere conservato in frigorifero, sempre coprendo quanto avanzato con dell'olio per un massimo di 30 giorni. Se appare una leggera lamatura si consiglia di rimuovere l'olio in superficie e di assaggiare le zucchine, poiché potrebbero risultare acide.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come conservare le zucchine grigliate

Molto spesso, quando prepariamo un buon secondo piatto, preferiamo gustarlo con un particolare contorno come insalata o conserve di vario tipo. Nella maggior parte dei casi questi piatti si acquistano già pronti per essere mangiati. Capita infatti spessissimo...
Antipasti

Come conservare il sedano sott'olio

Generalmente la raccolta del sedano avviene in estate e in autunno; è una pianta biennale che viene coltivata a ciclo annuale. Cresce spontanea nei luoghi erbosi e palustri e, ha foglie dal tipico odore e sapore aromatico, dovuto alla sedanina. In inverno...
Antipasti

Come conservare i cibi sott'olio

I prodotti sott'olio sono alimenti freschi che attraverso un particolare processo vengono accuratamente conservati per poi utilizzarli in quei periodi in cui non è facile trovarli. Le conserve più comuni sono quelle di verdure e di pesce. Per conservare...
Antipasti

Come conservare i peperoncini verdi sott'olio

Il peperoncino verde risulta essere un elemento piuttosto comune nella tradizione culinaria italiana. Quest'ultimi, infatti, sono ideali sia per essere consumati come contorno, sia per essere gustati da soli, questo perché sono costituiti da un sapore...
Antipasti

Come conservare i carciofi sott'olio

Molto spesso viviamo le nostre giornate all'insegna della noia e dell'ozio. Possiamo rendere più produttivo il nostro tempo libero armandoci di tanta buona volontà per la realizzazione di qualcosa. Possiamo ad esempio dedicarci alla preparazione di...
Antipasti

Come conservare le fave fresche sott'olio

La conservazione sott'olio è un procedimento utilizzato in cucina da parecchio tempo per permettere agli alimenti di avere una durata maggiore. In passato questo veniva fatto perché non esistevano altri metodi per conservare ed era fondamentale permettere...
Antipasti

Come fare le zucchine grigliate

Le zucchine fanno parte della famiglia delle Cucurbitaceae e sono un ottimo piatto per ogni stagione dell'anno. Si possono infatti preparare in moltissimi modi differenti, ma quello che personalmente preferisco sono le zucchine grigliate: un piatto leggero,...
Antipasti

Ricetta: involtini di zucchine grigliate e philadelphia

Portare in tavola il gusto e la novità è importante. Cercando così, di cambiare il menù variandolo e improvvisando ricette nuove. Le alleate più convincenti e sane sono le verdure. Infatti, con queste potete preparare tanti piatti e guarnirli in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.