Come creare fiori in pasta di zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Negli ultimi anni la pasta di zucchero ha sostituito la panna, nella creazione di torte e dolci; attraverso la pasta di zucchero è possibile realizzare tantissimi soggetti, è molto più creativa della panna e anche più bella da ammirare. Il sapore però è molto dolce, quindi non a tutti può piacere. Per lavorare la pasta di zucchero c'è bisogno di molto tempo e tanta pazienza, poiché la lavorazione è molto delicata; oltretutto c'è bisogno anche di fantasia e di fare attenzione che non si indurisca, perché una volta indurita è difficile ammorbidirla. In questa guida sarà spiegato come creare i fiori in pasta di zucchero.

24

Ammorbidire la colla di pesce

Innanzitutto, il primo passaggio da compiere per realizzare fiori in pasta di zucchero, consiste nel mettere ammollo la colla di pesce in acqua rigorosamente fredda per farla ammorbidire. Nel frattempo, scaldate in un pentolino l'acqua con il glucosio e il miele. Prima che il composto vada in ebollizione, aggiungete la colla di pesce e mescolate il tutto. In seguito, versate il composto sullo zucchero a velo precedentemente sistemato in una ciotola larga e impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto abbastanza compatto. Successivamente, colorate l'impasto servendovi del colorante che aggiungerete pian piano sul panetto di pasta di zucchero. Lasciate riposare la pasta di zucchero avvolta nella pellicola per un giorno circa.

34

Preparare le calle

Successivamente, una volta trascorso tempo il tempo necessario, prendete la pasta di zucchero e preparatevi a fare le calle, la cui creazione è di gran lunga più semplice e veloce rispetto alle rose. Per effettuare tale operazione, servirà della pasta di zucchero bianca e gialla. Appiattitene una parte e, con uno stampino, fate un cuore. Con quella gialla, invece, fate una pallina e con le mani provate ad allungarla fino ad ottenere un bastoncino al quale farete dei piccoli fori con lo stuzzicadenti per dargli l'aspetto poroso che ha quella parte del fiore naturale. Assemblate le due parti e lasciatele ad essiccare all'aria.

Continua la lettura
44

Creare le rose

Arrivati a questo punto, per quanto riguarda la creazione delle rose, utilizzerete un unico colore di pasta. Fate tante piccole palline e poggiatele su un foglio di pellicola trasparente. Con l'aiuto di un mattarello, appiattitele in modo da ottenere dei veri e propri petali. Con il pollice, assottigliate ancora di più la punta del petalo. Chiudete il fiore in una sorta di spirale e attaccate via via tutti i petali tra di loro. Al termine del lavoro, lasciate le vostre rose ad asciugare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto alla zucca gialla

Il risotto alla zucca è un primo piatto autunnale tipico dell'Italia settentrionale, soprattutto della Lombardia. Gustoso e sano, vanta un sapore dolce e delicato capace di deliziare anche i palati sopraffini. Rispetto alle altre varietà comuni, la...
Consigli di Cucina

5 ricette con la zucca gialla

La zucca gialla è tra i più versatili ortaggi di stagione e viene quindi, molto utilizzata in cucina. È molto calorica, nutriente, ricca di sali minerali e fibre. Grazie al suo dolce e leggero sapore, si presta alla realizzazione di vari piatti. Che...
Primi Piatti

Ricetta. risotto alla zucca gialla e gorgonzola

Preparare dei gustosi risotti è davvero facile, visto che è possibile miscelare tra loro prodotti di ogni genere ed in particolare ortaggi e formaggi. Un esempio riguarda la ricetta che ci apprestiamo a descrivere; infatti, si tratta di un gustosissimo...
Primi Piatti

Ricetta di Halloween: crema di zucca gialla e amaretti

Con l'arrivo di ottobre e soprattutto con l'arrivo di Halloween, le ricette con la zucca devono essere assolutamente inserite in ogni menu. La zucca è un ingrediente che si presta veramente a moltissime ricette prelibate, delicate e sfiziose, ma non...
Primi Piatti

Ricetta: Ratatouille con tofu, melanzana bianca e zucca gialla

Un numero sempre maggiore di persone osserva una dieta vegetariana o vegana. Nel primo caso, si tratta di un tipo di alimentazione che elimina la carne e altri alimenti di derivazione animale; la dieta vegana è ancora più restrittiva perché prevede...
Primi Piatti

3 primi light con la zucca gialla

In questa breve guida, voglio proporvi 3 primi piatti veloci e light, che hanno come protagonista la zucca gialla. La zucca, è un ortaggio che si presta benissimo a molte preparazioni culinarie. Tante infatti sono le ricette nelle quali la zucca è protagonista,...
Dolci

5 ricette di torta alla frutta

Preparare un dolce, non è sempre facilissimo. Le ricette per una buona torta, sono infatti abbastanza difficili da realizzare e spesso, sono composte da ingredienti abbastanza pesanti come il burro, la margarina, il cioccolato, ecc.. Se volete creare...
Antipasti

Come usare le diverse varietà di patate

Quando si parla di patate molte persone credono ne esista un'unica specie, che il sapore sia lo stesso e che non ce ne siano di differenti qualità. Le varietà di patate, invece, sono diverse e differente è l'impiego di questo tubero che si può effettuare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.