Come cucinare gli spaghetti di riso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come cucinare gli spaghetti di riso
15

Introduzione

Gli spaghetti di riso sono un piatto caratteristico della cucina orientale. Negli ultimi anni però essi sono entrati a far parte anche del mondo nella cultura occidentale. Si possono trovare facilmente nei grandi supermercati e nei negozi di prodotti biologici ed etnici. È un piatto abbastanza veloce da preparare; inoltre, è leggero, gustoso e nutriente. Gli spaghetti possono essere serviti come primo piatto oppure si possono utilizzare per accompagnare piatti di carne, pesce e verdura. Il miglior metodo per cuocere questo tipo di spaghetti è l'utilizzo della pentola Wok. In alternativa si può adoperare una qualsiasi padella antiaderente. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili conigli e delle corrette informazioni su come è possibile cucinare gli spaghetti di riso.

25

Occorrente

  • 70 g di spaghetti di riso
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 foglia di verza
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 uovo
  • olio di mais
  • sale
  • un cucchiaino di peperoncino
  • zenzero
35

Mettere in ammollo gli spaghetti

La prima cosa da fare è quella di mettere gli spaghetti di riso in ammollo in acqua molto calda. Poi, bisogna aspettare cinque minuti per scolarli e metterli in un contenitore. Nel frattempo si devono tagliare le verdure; bisogna togliere la crosta centrale e le foglie della verza. Successivamente si deve tagliare una carota a fette abbastanza piccole. A questo punto si deve tagliare una cipolla ed in seguito bisogna tritare un aglio con lo zenzero.

45

Mettere nella pentola le verdure

Adesso è il momento di versare all'interno di una pentola antiaderente due cucchiai di olio di mais. Successivamente si devono mettere nella pentola tutte le verdure che sono state tagliate precedentemente; bisogna farle saltare per diversi minuti a fiamma media. Si può anche scegliere di aggiungere del peperoncino con pepe e sale. Sempre a fiamma media bisogna lasciar cuocere tutto per altri cinque minuti; è opportuno girare di tanto in tanto gli spaghetti.

Continua la lettura
55

Completare la cottura

Successivamente si deve mettere nella pentola un altro cucchiaio di olio di mais che si fa riscaldare a fiamma alta. A questo punto si devono aggiungere un uovo e del sale e si comincia a girare in modo rapido fino alla cottura completa. Adesso bisogna aggiungere gli spaghetti di riso e le verdure che sono stati preparati precedentemente. Poi, si fa saltare tutto per diversi minuti; in questo modo si amalgamano perfettamente tutti i sapori. Gli spaghetti di riso sono a basso contenuto calorico per cui sono particolarmente indicati per quelle persone che devono seguire una dieta. Se vengono seguite correttamente tutte le indicazioni della guida si riesce sicuramente ad ottenere un ottimo risultato finale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come cucinare riso e fagioli neri

Quando non si sa che cosa preparare per una cena con gli amici perché non si ha molto tempo da dedicare alla realizzazione di piatti complicati, è possibile senza dubbio optare per una ricetta piuttosto semplice e veloce. Si tratta del riso condito...
Cucina Etnica

Come fare wok di pollo e spaghetti

Il pollo con spaghetti di riso è una pietanza estremamente gustosa, tipica della cucina orientale. Gli spaghetti si uniscono alla verdure, tagliate sottilmente e fatte saltare nel wok. La morbidezza del pollo si mescola agli ingredienti, per un perfetto...
Cucina Etnica

Come preparare gli spaghetti di soia con carne

L'arte culinaria è una passione che coinvolge moltissime persone, poiché tra le altre cose sembra un'ottima attività per potersi rilassare e liberare la propria mente da ogni pensiero. Molto diffusi ed apprezzati,  sono  gli spaghetti di soia, i...
Cucina Etnica

Come preparare il riso con il wok

Per tutti quelli che amano la cucina etnica diventa sempre più un piacere scoprire nuovi metodi di cottura che agevolano la realizzazione di numerose ricette. In questo caso, possiamo provare a cucinare il riso con il wok, che è una tipica padella di...
Cucina Etnica

Come fare gli spaghetti di soia all'orientale

In questo articolo vogliamo dare una mano ocncreta a tutti i nostri cari lettori, ad imparare come fare, con le propei amni, gli spaghetti di soia all'orientale. Iniziamo subito pocn il dire che questi altro non sono che un piatto molto particolare e...
Cucina Etnica

Ricetta: i finti spaghetti vegetali

In estate, il caldo e l'afa rendono più fiacchi. Spesso non si ha neppure voglia di cucinare. Per non perdere troppo tempo dietro i fornelli, potresti ricorrere a fresche insalate oppure a golosi tramezzini o panini imbottiti. Tuttavia, il pranzo e la...
Cucina Etnica

Come preparare gli spaghetti di soia con gamberi

Sei in cerca di novità da portare in tavola? Che ne dici di un piatto dal sapore un po' esotico ma gustoso e adatto ad ogni palato? Gli spaghetti di soia con i gamberi, sono una ricetta della cucina cinese molto diffusa in Oriente e di semplice e veloce...
Cucina Etnica

Cous cous con riso nero e gamberetti

Il cous cous e il riso nero sono due cereali molto saporiti e cromaticamente d'impatto. Il cous cous è un alimento, composto da dei granelli semola di grano duro, molto utilizzato nel nord Africa. Il cous cous sa da un lato è molto povero di grassi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.