Come cucinare i cardi selvatici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questo articolo vi vorrei parlare di come cucinare i cardi selvatici.
Il cardo selvatico viene conosciuto anche con il nome più diffuso di carciofo selvatico.
I cardi selvatici non è certamente tra gli ortaggi più utilizzati frequentemente nella nostra cucina.
Non vengono utilizzati spesso nella nostra cucina perché possiedono un sapore amarognolo che non è sempre gradito in cucina, e inoltre hanno una consistenza piuttosto dura e pulirli, eliminando le parti filamentose interne, richiede un po' di tempo e risulta piuttosto difficoltoso.
Bisogna però sapere che i cardi possiedono numerose qualità e numerosi benefici per il nostro organismo.
Infatti i cardi hanno un basso contenuto calorico, sono ricchi di fibre, hanno dei benefici effetti a livello intestinale, e infine sono ricchi di sostanze antiossidanti, sali minerali e vitamine.
Nei passi successivi vi indicherò delle idee e dei suggerimenti su come cucinare i cardi selvatici.

25

Occorrente

  • 900 g di cardi selvatici
  • 50 g di olive nere
  • 20 g di capperi
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g di pecorino
  • 3 pomodori rossi maturi
  • 150 g di mozzarella
  • Sale
  • Olio
  • Pangrattato
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
35

La pulizia dei cardi selvatici

Il primo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la pulizia.
Per la pulizia dei cardi bisogna preparare un contenitore con acqua e succo di limone, e successivamante si inizia con la pulizia dei cardi selvatici.
Occorre separare tra loro le coste ed eliminare le eventuali foglie.
Successivamente bisogna tagliare le coste nel senso della lunghezza a pezzi di 10 cm o di 15 cm ed eliminare i filamenti esterni.
Conclusa la pulizia delle coste vanno immerse nell'acqua acidulata preparata precedentemente con il succo di limone.

45

La preparazione dei cardi selvatici

Il secondo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la preparazione dei cardi.
Con una pentola si inserisce dell'acqua salata e si porta ad ebollizione.
Bisogna poi lavare le coste di cardo e, quando l'acqua bolle, immergerle nella pentola.
Bisogna far bollire poi le coste di cardo per circa o 40 minuti o 45 minuti.
Passati questi minuti le coste dei cardi si saranno ammorbidite.
A questo punto i cardi sono pronti.
Nel prossimo passo vi consiglierò un'ottima ricetta da preparare con i cardi pronti.
Questa ricetta è la parmigiana di cardi.

Continua la lettura
55

La preparazione della parmigiana di cardi selvatici

Il terzo e ultimo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la preparazione della parmigiana di cardi.
Bisogna preparare un trito con il prezzemolo, l'aglio, le olive, i capperi, i pomodori e un pizzico di sale.
Bisogna poi prendere una teglia da forno di media grandezza e mettere al suo interno dell'olio extra vergine di oliva e del pangrattato.
Bisogna poi preparare uno strato di cardi già lessati, cospargere con il trito precedentemente preparato, una manciata di pecorino, la mozzarella ed un filo di olio. Infine bisogna concludere con un nuovo strato di cardi, il parmigiano, il pangrattato e un filo di olio extra vergine di oliva, e infornare per 30 minuti o per 35 minuti a 180° gradi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 segreti per cucinare con il vino

Il vino non accompagna solamente i piatti una volta arrivati a tavola, ma in molte ricette diventa un ingrediente a tutti gli effetti. Per questo motivo bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del vino giusto e a come utilizzarlo per cucinare...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le taccole

Sperimentare in cucina è un modo per variare sempre i menù. Per poi, far contenti sempre tutti. Per riuscire a fare questo, bisogna portare in tavola novità. Preparando dei piatti che contengono alimenti sani e nutrienti. Le verdure e il legumi sono...
Consigli di Cucina

Idee per chi non sa cucinare

La cucina ai giorni d'oggi è qualcosa della quale non si può fare a meno. Anche solo per questioni di sopravvivenza, cucinare diventa essenziale e bisogna imparare i piatti base della cucina italiana. Pasta asciutta, carne e pesce ai ferri e insalata...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

10 consigli per imparare a cucinare

Diventare una brava cuoca non è certo semplice. Sicuramente non ci si può improvvisare. Cucinare è davvero un' arte. Per imparare a farlo in maniera corretta occorrono passione, determinazione e tempo. Si avete capito bene occorre del tempo necessario...
Consigli di Cucina

Come cucinare il sedano rapa

Prima di entrare nei mille modi per cucinare il sedano (e ci sono davvero molte scelte), abbiamo bisogno di parlare di peeling e preparazioni varie. Non importa quale metodo di cottura si decida, il sedano deve essere accuratamente rimosso dai pelati....
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le carote

Le carote sono un ortaggio gustoso dal colore arancione. Sono delle radici che si presentano di varie forme e tonalità a seconda della famiglia di origine e del luogo di coltivazione. Ottime per la grande quantità di vitamina E, B, PP e per il beta...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.