Come cucinare i cardi selvatici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questo articolo vi vorrei parlare di come cucinare i cardi selvatici.
Il cardo selvatico viene conosciuto anche con il nome più diffuso di carciofo selvatico.
I cardi selvatici non è certamente tra gli ortaggi più utilizzati frequentemente nella nostra cucina.
Non vengono utilizzati spesso nella nostra cucina perché possiedono un sapore amarognolo che non è sempre gradito in cucina, e inoltre hanno una consistenza piuttosto dura e pulirli, eliminando le parti filamentose interne, richiede un po' di tempo e risulta piuttosto difficoltoso.
Bisogna però sapere che i cardi possiedono numerose qualità e numerosi benefici per il nostro organismo.
Infatti i cardi hanno un basso contenuto calorico, sono ricchi di fibre, hanno dei benefici effetti a livello intestinale, e infine sono ricchi di sostanze antiossidanti, sali minerali e vitamine.
Nei passi successivi vi indicherò delle idee e dei suggerimenti su come cucinare i cardi selvatici.

25

Occorrente

  • 900 g di cardi selvatici
  • 50 g di olive nere
  • 20 g di capperi
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g di pecorino
  • 3 pomodori rossi maturi
  • 150 g di mozzarella
  • Sale
  • Olio
  • Pangrattato
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
35

La pulizia dei cardi selvatici

Il primo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la pulizia.
Per la pulizia dei cardi bisogna preparare un contenitore con acqua e succo di limone, e successivamante si inizia con la pulizia dei cardi selvatici.
Occorre separare tra loro le coste ed eliminare le eventuali foglie.
Successivamente bisogna tagliare le coste nel senso della lunghezza a pezzi di 10 cm o di 15 cm ed eliminare i filamenti esterni.
Conclusa la pulizia delle coste vanno immerse nell'acqua acidulata preparata precedentemente con il succo di limone.

45

La preparazione dei cardi selvatici

Il secondo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la preparazione dei cardi.
Con una pentola si inserisce dell'acqua salata e si porta ad ebollizione.
Bisogna poi lavare le coste di cardo e, quando l'acqua bolle, immergerle nella pentola.
Bisogna far bollire poi le coste di cardo per circa o 40 minuti o 45 minuti.
Passati questi minuti le coste dei cardi si saranno ammorbidite.
A questo punto i cardi sono pronti.
Nel prossimo passo vi consiglierò un'ottima ricetta da preparare con i cardi pronti.
Questa ricetta è la parmigiana di cardi.

Continua la lettura
55

La preparazione della parmigiana di cardi selvatici

Il terzo e ultimo consiglio da seguire su come cucinare i cardi selvatici riguarda la preparazione della parmigiana di cardi.
Bisogna preparare un trito con il prezzemolo, l'aglio, le olive, i capperi, i pomodori e un pizzico di sale.
Bisogna poi prendere una teglia da forno di media grandezza e mettere al suo interno dell'olio extra vergine di oliva e del pangrattato.
Bisogna poi preparare uno strato di cardi già lessati, cospargere con il trito precedentemente preparato, una manciata di pecorino, la mozzarella ed un filo di olio. Infine bisogna concludere con un nuovo strato di cardi, il parmigiano, il pangrattato e un filo di olio extra vergine di oliva, e infornare per 30 minuti o per 35 minuti a 180° gradi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: parmigiana con i cardi

Propongo una ricetta per chi ama magiare sano e genuino, sappiamo che le verdure sono fonte di proprietà benefiche. Oggi prepariamo una ricetta: parmigiana con i cardi. Il cardo ha un gusto particolarmente amarognolo si avvicina molto al carciofo come...
Antipasti

Come preparare i cardi in salsa di tonno e peperoncino

Il cardo è un ortaggio cui sapore sembra stare a metà fra il carciofo e il sedano: tipicamente invernale, certo non può vantare la sua presenza in molte ricette tradizionali, ma possiamo imparare a conoscerlo e a cucinarlo per proporre un'alternativa...
Antipasti

Ricetta: cardi gratinati al forno con besciamella

Il cardo è una pianta erbacea molto popolare nel Mediterraneo e nel Nord Africa, e spesso anche i Marocchini lo utilizzano per preparare dei tajine col pollo, l'agnello ed il manzo. Il cardo è maggiormente disponibile durante i mesi invernali, somiglia...
Antipasti

Ricetta: i cardi in pastella

I cardi fritti sono una ricetta tipica di varie regioni italiane: a Roma vengono ad esempio chiamati "gobbi" mentre in Sicilia sono noti come “carduna”. Serviti solitamente in occasione del cenone della vigilia di Natale, i cardi sono i protagonisti...
Antipasti

Come preparare i cardi fritti

I cardi sono degli ortaggi che crescono durante la stagione invernale ed hanno un sapore leggermente amaro simile al carciofo. Vengono molto apprezzati in cucina, soprattutto nella gastronomia siciliana con i famosi carduna 'a pastetta. Si tratta di un...
Antipasti

Come preparare le polpette di cardi

Le ricette vegane si stanno diffondendo a macchia d'olio, così oggi vogliamo proporvene una davvero gustosa, le polpette di cardi. I cardi non sono altro che le piante che si trovano alla base dei carciofi e sono ricche di proprietà. Preparare le polpette...
Primi Piatti

Come preparare un risotto con i cardi

Una delle regole fondamentali in cucina dovrebbe essere quella di utilizzare gli ingredienti di stagione, sia per una questione di costi, sia per sfruttare al meglio il potere nutrizionale degli alimenti. I mesi invernali, purtroppo, offrono varietà...
Antipasti

Ricetta: cardi gratinati alle acciughe

Ecco una nuova guida, che propone a tutti i nostri cari lettori, la realizzazione di una nuova ed interessante ricetta. Nello specifico cercheremo d’imparare come preparare, in cucina, i famosi cardi gratinati alle acciughe. Questo sarà un piatto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.