Come cucinare i testaroli

Tramite: O2O 17/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come cucinare i testaroli

Originari della regione Lunigiana, i testaroli ancora oggi rappresentano un piatto tradizionale molto diffuso e gettonato. La preparazione di tale pietanza, avviene mediante l'uso della farina di grano tenero mescolata a farina di grano duro. Anticamente, veniva utilizzata la farina di farro, che dava però vita ad una preparazione più complessa. I tempi di preparazione non sono brevissimi, ma ad operazione terminata il successo è assicurato! I testaroli si posso condire con numerosi ingredienti, ma generalmente si prediligono sughi semplici per non nascondere il sapore della specialità culinaria. Quindi, secondo la classica ricetta è d'uso il pesto ma può andare bene anche il sugo di pomodoro o del passato di verdure. Come tocco finale, potete aggiungere il parmigiano per aumentarne il prelibato sapore, Contunuando a leggere la presente guida, scoprirete come cucinare questo gustosissimo piatto!

26

Occorrente

  • 300 gr di farina di grano tenero, oppure 150 gr di grano tenero e 150 gr di grano duro
  • 300 gr di acqua tiepida
  • un pizzico di sale
  • un sugo a tua scelta
  • parmigiano o grana
  • un testo in ghisa, o una padella antiaderente o in alluminio con fondo spesso
  • una pentola
  • una terrina capiente
36

Preparazione dell'impasto

Il primo passo da compiere per preparare i testaroli, consiste nella preparazione dell'impasto per la loro realizzazione. Quindi, procuratevi una terrina, e provvedete a mescolare la farina con il sale aggiungendo di tanto in tanto dell'acqua tiepida. Continuate ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo privo di grumi. Da tale procedimento, otterrete una pastella fluida che ricordi quella usata per fare le crepes. Una volta pronta, tenetela da parte lasciandola riposare per circa dieci minuti.

46

Cottura dei testaroli

La ricetta originale, prevede la cottura dei testaroli sulle braci del camino dove anche il coperchio era coperto dalla brace. Oggi tale procedura, è divenuta molto più semplice e pratica, infatti basterà farlo sul fuoco dei fornelli o al massimo usando il barbecue. In alternativa su può utilizzare il forno al massimo della temperatura e poi il fornello a gas.

Continua la lettura
56

Seconda fase di cottura

A questo punto, mettete a bollire una pentola di acqua salata. Nel frattempo che l'acqua raggiungerà la giusta temperatura, versate un mestolo di pastella e provvedete a spalmarlo al meglio su tutta la superficie del testo per far sì che si livelli. Trascorso alcuni minuti, si vedrà il distaccarsi della pastella dal testo, e a questo punto, munendosi di una paletta basterà girarla sottosopra per dare la giusta cottura anche dal lato opposto, che avverrà in maniera rapida.

66

Conclusione

Bene, ormai rimangono gli ultimi passaggi da compiere per potere gustare questo strepitoso piatto dal sapore unico! Tutte le crepes preparate andranno tagliate a rombi, togliete dal fuoco l'acqua ed immergete i testaroli per circa due minuti, giusto per farli ammorbidire. Finalizzate la ricetta, condendo i testaroli a vostro piacimento!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come cucinare gli spaghetti di soia

Negli ultimi tempi possiamo trovare negli scaffali dei supermercati gli spaghetti di soia. Utilizzati principalmente nei paesi asiatici, sono simili agli spaghetti di riso. Con la cottura crescono di volume e sono molto sazianti. Si cucinano in acqua...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta di riso

La pasta di riso è un piatto tipico dell'Oriente, ma è ormai molto amato anche nella nostra cucina. La preparazione è molto semplice, poiché si tratta di una pietanza molto più leggera rispetto alla tradizionale pasta, quindi perfetta per chi è...
Primi Piatti

Vari modi per cucinare le uova

Le uova si prestano ad un numero imprecisabile di preparazioni veramente gustose e costituiscono una risorsa inesauribile per chi ha il difficile compito di cucinarle. Si parla spesso dei mille modi di cucinare le uova ma in definitiva i metodi fondamentali...
Primi Piatti

5 modi per cucinare le fave

Le fave sono legumi dal gusto gradevole e delicato. Ricche di ferro, risultano particolarmente adatte per chi soffre di anemia. Apportano una notevole quantità di fibre all’organismo, favorendo il corretto processo intestinale. Inoltre, sono fonte...
Primi Piatti

Come cucinare riso in bianco

Siamo pronti a proporre una guida culinaria, molto pratica per preparare nella nostra cucina, un primo piatto molto leggero, ma allo stesso tempo, se fatto bene e seguendo questi semplici consigli, anche molto buono da gustare, magari quando si sta poco...
Primi Piatti

Come cucinare le lenticchie secche

In questo articolo vi spiegheremo come cucinare le lenticchie secche. Questo legume potrebbe essere considerato come il più modesto, ed allo stesso tempo, quello maggiormente importante tra i legumi vari.Nel Vecchio Testamento già di parlava delle lenticchie,...
Primi Piatti

Come cucinare i funghi porcini

L'autunno è senza dubbio il periodo ideale per la raccolta e la preparazione dei funghi porcini: infatti, nei boschi, dopo le prime piogge, se ne trovano in abbondanza ed hanno un maggior sapore rispetto ai funghi coltivati nelle serre che è possibile...
Primi Piatti

10 primi facili da cucinare

Stai cercando una soluzione per cucinare dei piatti gustosi ma semplici da preparare? Se hai risposto di si, ti trovi nel posto giusto. Ti suona sicuramente familiare leggere che il tempo non basta mai. Se non ne puoi più di mangiare panini e cibi surgelati,...