Come cucinare il cavolo rosso

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come cucinare il cavolo rosso
15

Introduzione

Esistono vari modi per cucinare il cavolo rosso (conosciuto anche come cavolo viola), ma spesso non si sa come farlo e si finisce sempre per lessarlo. In realtà è un vegetale ricco di proprietà, poiché ricco di vitamine A e C. Queste vitamine sono potenti antiossidanti ed esercitano un ottimo effetto contro i radicali liberi, prevenendo l'invecchiamento dei tessuti ed alcune forme di tumore. Vediamo quali sono i modi migliori per cucinare il cavolo rosso.

25

Ripassato in padella

Il primo metodo per cucinare il cavolo rosso è farlo ripassato in padella. Bisogna prima di tutto soffriggere un po' di olio con un paio di spicchi di aglio e poi versare il cavolo tagliato a striscioline sottili. Dopo averlo fatto ripassare e dunque appassire per cinque minuti, bisogna aggiungere un bicchiere di aceto balsamico e farlo sfumare, poi salarlo e girare un paio di volte. La cottura dura una ventina di minuti, dopodiché può essere mangiato sia caldo che freddo con questa cottura.

35

Preparato ad insalata

Un altro modo di cucinare il cavolo rosso è farlo ad insalata. Bisogna tagliarlo a striscioline piuttosto sottili e condirlo con olio, sale ed aceto. Si può anche fare un'insalata mista ed aggiungere pomodori, insalata verde, carote, mais, cetrioli e rucola. Oppure un'insalatona che funge da pasto light e veloce con tonno in scatola e le verdure precedentemente dette. All'insalata si possono aggiungere anche i semi di lino ed i semi di girasole. Quando il cavolo si prepara ad insalata bisogna tenere conto del fatto che ha un sapore abbastanza forte e quindi potrebbe non piacere a tutti.

Continua la lettura
45

Risotto al cavolo rosso

Il terzo metodo in cui può essere cucinato e valorizzato il cavolo rosso è il risotto. Dopo aver soffritto aglio ed olio in padella, bisogna versarvi il cavolo è farlo appassire. Poi aggiungervi il riso e farlo tostare, dopodiché bisogna sfumare il tutto con un bicchiere di vino rosso. Poi bisogna portare al termine la cottura aggiungendo del brodo vegetale preparato con una carota, una costa di sedano ed una cipolla intera, senza dimenticare di aggiungere il sale. Per valorizzare ulteriormente il risotto con il cavolo rosso si può aggiungere del taleggio tagliato a cubetti e farlo sciogliere e poi delle striscioline sottili di speck tostato dopo aver impiattatl.

55

Stufato

Il metodo più classico per cuocere il cavolo rosso è farlo stufato. Questo metodo è adatto soprattutto per l'inverno e se il cavolo si abbina ad una salsiccia o ad un cotechino. Bisogna versare dell'olio in pentola, aggiungere uno spicchio di aglio e poi versare il cavolo tagliato. Aggiungere un bicchiere di aceto e tre bicchieri di acqua e farlo cuocere per un'oretta con il coperchio chiuso, aggiungendo il sale. Alla fine della cottura sollevare il coperchio per far evaporare la parte liquida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

3 ricette con il cavolo nero

Il cavolo nero è una varietà di cavolo molto antica, appartenente alla famiglia delle crucifere, che ha in se molte proprietà, tra le più importanti c'è sicuramente un'alta capacità anti-tumorale. Nota fin dall'antichità per il suo profumo forte...
Consigli di Cucina

Consigli per riconoscere un cavolo maturo

L'autunno è un'ottima stagione per raccogliere alcuni tra i migliori frutti della terra. Da Settembre/Ottobre fino al pieno inverno i nostri orti offrono doni deliziosi. Gli ortaggi autunnali, infatti, sono tra i più saporiti e ricchi di sostanza. La...
Consigli di Cucina

5 ricette con il riso rosso

In questa guida, scopriremo insieme 5 semplici ricette per cucinare il riso rosso, una qualità di riso ancora poco conosciuta in Italia, seppur coltivata nella pianura padana, che vale la pena portare sulle nostre tavole. Il riso rosso, infatti, apporta...
Consigli di Cucina

I migliori stuzzichini per accompagnare il vino rosso

L'abitudine di bere qualcosa, di alcolico, prima del pasto serale non è una novità di questi tempi, ma una tradizione che abbiamo ereditato dal passato. Un buon bicchiere di vino rosso veniva sempre offerto prima di sedersi a tavola. Con il passare...
Consigli di Cucina

Come cucinare il sedano rapa

Prima di entrare nei mille modi per cucinare il sedano (e ci sono davvero molte scelte), abbiamo bisogno di parlare di peeling e preparazioni varie. Non importa quale metodo di cottura si decida, il sedano deve essere accuratamente rimosso dai pelati....
Consigli di Cucina

Peperoncino rosso: proprietà e benefici

Il peperoncino rosso fu tra i tanti prodotti che Cristoforo Colombo portò in Europa dopo aver scoperto l'America. Si tratta di una pianta annuale che appartiene alla stessa famiglia delle melanzane, peperoni e patate. La sua inconfondibile caratteristica...
Consigli di Cucina

5 segreti per cucinare con il vino

Il vino non accompagna solamente i piatti una volta arrivati a tavola, ma in molte ricette diventa un ingrediente a tutti gli effetti. Per questo motivo bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del vino giusto e a come utilizzarlo per cucinare...
Consigli di Cucina

Come cucinare le bietole rosse

Le bietole rosse sono dei tuberi dall'inconfondibile colore rosso, le quali oltre ad avere tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo, sono anche molto dolci. In cucina sono parecchio versatili, e si possono cucinare in svariati modi. Possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.