Come cucinare il dentice

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come cucinare il dentice

Il pesce dentice rientra nella famiglia degli Sparidi. Precisamente sul mercato è possibile trovare delle specie sui cinquanta oppure sui cinquantacinque centimetri, e può essere trovato sia fresco, sia congelato, che sottolio. Tra le tante qualità che questo pesce presenta vi è quella di essere particolarmente ricco di vitamina A, la quale aiuta a contrastare l'insorgenza dei radicali liberi ed apporta benefici alla vista ed alla pelle. Fornisce cento chilo-calorie per ogni cento grammi di prodotto ingeribile. Le più sfiziose e saporite cotture del dentice sono quelle al sale ed al cartoccio. Entrambe consentono di cucinare mantenendo la carne morbida al suo interno, e trattenendo gli aromi senza disperderli. Le procedura sono estremamente semplici, ma il risultato rimane sorprendente, consistendo in un equilibrato misto di gusto e di delicatezza. Inoltre un astuto predone come il dentice rappresenta una delle catture più ambite tra i pescatori. Nei seguenti passi di questa breve guida andremo a vedere come cucinare il dentice.

27

Occorrente

  • Dentice
  • Limone
  • Olio extravergine d'oliva
  • Prezzemolo
  • Origano
  • Timo
  • Sale grosso
  • Pepe
37

Pulire il pesce, condirlo con sale e pepe, preparare l'emulsione di olio e di succo di limone

Al momento dell'acquisto è consigliato scegliere un pesce che presenta un corpo rigido, degli occhi vivi ed un odore delicato e gradevole. Al contrario è sconsigliato procedere all'acquisto di un dentice dal corpo floscio e dalla pupilla arrossata. Per quanto riguarda la preparazione del dentice al cartoccio, è necessario pulire il pesce, squamandolo, per poi passarlo sotto l'acqua fredda per qualche istante. Successivamente è necessario appoggiarlo sopra della carta stagnola, per poi aggiungere del sale e del pepe all'esterno ed all'interno del pesce. Nel frattempo si dovrà preparare l'emulsione di olio extravergine d'oliva e di succo di limone in una terrina. Quindi si può aggiungere il prezzemolo, l'origano oppure il timo, a seconda dei propri gusti personali. In seguito occorre spalmare l'emulsione fuori e dentro il dentice, per poi avvolgerlo nella carta stagnola, sigillando accuratamente le sue estremità.

47

Inserire il cartoccio nel forno ad una temperatura compresa tra 150 e 180°c

Una volta arrivati al "cartoccio", è necessario inserirlo nel forno. Esso deve rimanere in forno per non più di trentacinque minuti, ad una temperatura che oscilla tra i centocinquanta ed i centottanta gradi centigradi. Il cartoccio deve essere servito direttamente in tavola, aprendolo semplicemente, per poi servire il dentice.

Continua la lettura
57

Lavare e pulire il dentice al sale, condirlo, cuocerlo a 200°c per 45 minuti

Per quanto concerne, invece, il dentice al sale, è opportuno lavare e pulire il pesce, squamandolo per bene. Quindi occorre condirlo con il sale ed il pepe sia all'interno che all'esterno. Successivamente si deve foderare una teglia con un foglio di alluminio, per poi cospargere il fondo con quattrocento grammi di sale grosso, sul quale adagiare questo pesce. Di seguito, con un altro poco di sale, sarà necessario cuocerlo a duecento gradi centigradi per circa quarantacinque minuti.

67

Sfornare il dentice, rompere la crosta di sale, spellarlo, far assorbire l'emulsione di limone o olio

A questo punto occorre ritirare dal forno il pesce, rompere la crosta di sale, per poi spellare il dentice e collocarlo sopra un piatto condito, a seconda dei propri gusti personali, con emulsione di limone o solamente con dell'olio extravergine d'oliva. Sarebbe ottimale lasciare a riposo il pesce, prima di avvolgerlo nella carta stagnola, facendo in modo che assorba per bene l'emulsione. La semplicità è propria della ricetta, nella quale, in presentazione, il pesce può sia rimanere così come è stato infornato che esser servito in abbinamento a delle fettine di limone, facendo da "cornice" al dentice. Questo fa in modo di accentuare il sapore del limone presente soprattutto nell'emulsione. A questo punto vi auguriamo buon appetito.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al momento dell'acquisto è consigliato scegliere un corpo rigido, occhi vivi e un odore delicato e gradevole; è invece sconsigliato l'acquisto di un dentice dal corpo floscio e dalla pupilla arrossata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il dentice alla salsa di cocco

Per rendere la propria cucina più varia e creativa, ampliare le proprie vedute è d'obbligo. Ai tipici sapori di casa nostra non manca assolutamente nulla. Tuttavia per stimolare l'appetito con fantasia, provare nuovi aromi è un'idea davvero efficace....
Pesce

Ricetta: dentice al cartoccio con olive taggiasche

Il pesce è un ingrediente indispensabile per una dieta sana, ed è perfetto da servire in tavola per una cena importante o per pranzi deliziosi. Per realizzare un piatto a base di pesce, sicuramente dovrete acquistare del pesce fresco e dovrete cercare...
Pesce

Ricetta: filetto di dentice al forno con patate

In questa guida vedremo come si prepara il filetto di dentice al forno con patate, un piatto davvero genuino, mediterraneo e sano. Per chi conduce una vita sana e segue una dieta totalmente mediterranea questa è una ricetta perfetta per cambiare e dare...
Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Pesce

5 modi di cucinare l'orata

L'orata (Sparus Aurata) è un pesce di mare della famiglia degli Sparidi. Questo pesce, estremamente versatile da cucinare, è dotato di carni bianche, magre e saporite. L'orata è dunque in grado di colpire con il suo sapore gradevole anche i palati...
Pesce

5 modi diversi per cucinare lo sgombro

In questa lista vi elencherò 5 modi diversi per cucinare lo sgombro. Proprio così, perché si sa, la cucina italiana è quella che più varia al mondo. Comprende tantissime ricette con tantissime rivisitazioni una più gustosa dell'altra. Lo sgombro,...
Pesce

5 ricette facili per cucinare l'astice

In questo articolo vi illustrerò 5 ricette facili per cucinare l'astice. L'astice rappresenta un'ottima alternativa all'aragosta. L'astice deve essere sempre di buona qualità, che sia fresco oppure surgelato. Nei passi successivi vi fornirò qualche...
Pesce

Come pulire e cucinare il grongo

In questa guida, pratica e veloce, vogliamo cercare di proporre il modo per imparare come pulire e cucinare il grongo, nella maniera più semplice, pulita ed efficace possibile, affinché possiamo cucinarlo e proporlo come ricetta ai nostri ospiti, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.