Come cucinare il merluzzo sotto sale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La conservazione del merluzzo sotto sale permette al pesce di mantenersi a lungo e, dopo il processo di dissalazione, avere un prodotto con delle carni molto morbide e saporite. Nel momento dell’acquisto è molto importante fare attenzione che il prodotto cercato sia proprio quello che portiamo a casa sia per tipologia che per qualità.
È facile, per chi magari non è tanto pratico, fare confusione tra baccalà e stoccafisso. Il baccalà è il merluzzo conservato sotto sale (l’argomento principale di questa guida), mentre lo stoccafisso è il merluzzo conservato tramite essiccatura e quindi privo di sale.
La qualità del pesce si controlla a occhio nel momento dell’acquisto. Assenza di macchie, colore bianco della polpa (attenzione però agli sbiancamenti artificiali del prodotto), aspetto traslucido per la presenza del sale, odore sì penetrante, ma in qualche modo coerente con un pesce conservato. Nel momento della consumazione la carne non deve avere consistenza fibrosa.
Dopo questa breve introduzione, ecco come cucinare il merluzzo sottosale in due semplici ricette.

27

Occorrente

  • Merluzzo sotto sale (baccalà)
  • Ingredienti specificati di volta in volta nelle ricette
37

Dissalazione del merluzzo

Il primo passo importante per cucinare il merluzzo è quello della dissalazione. Se si tratta di un baccalà intero con spina, allora si procede prima con una spazzolatura superficiale del sale, poi si lava attentamente sotto l’acqua corrente e in seguito si lascia in ammollo in un recipiente capiente per almeno un giorno badando bene di sostituire l’acqua ogni otto ore.
Passato il primo giorno in ammollo, si può togliere la pelle, che dovrebbe sfilarsi abbastanza facilmente, e le lische. Fatto questo potete ridurre il pesce in tranci e lasciarlo in ammollo per altre trentasei ore, sempre con l’accortezza del cambio d’acqua ogni otto.
Se il baccalà è a filetti, allora si spazzola inizialmente, si lava sotto acqua corrente e si lascia in ammollo per un giorno o due con il cambio d’acqua ogni otto ore.

47

Baccalà con pomodori e patate al forno

Ingredienti: 800 g di baccalà dissalato; 500 g di patate; 2 cipolle bianche; 4 pomodori rossi maturi; 1 spicchio d’aglio; ½ bicchiere di vino bianco; olio extravergine di oliva qb; prezzemolo qb; peperoncino qb; sale e pepe qb.

Tritate le cipolle finemente e mettetele a cuocere in un tegame insieme a due cucchiai di olio e mezzo bicchiere d’acqua. Aggiustate di sale. Quando le cipolle hanno raggiunto un buon grado di cottura sfumatele con il vino. Unite l’aglio, il prezzemolo e il peperoncino e lasciate cuocere per almeno 5 minuti.
Lavate bene i pomodori e tagliateli a cubetti. Uniteli alla cipolla a fuoco spento.
Tagliate le patate a dischi sottili. Disponetele in una teglia insieme alla salsa precedentemente preparata in modo da formare un letto, tenete due o tre cucchiai di pomodoro e cipolle da parte.
Dopo aver dissalato il baccalà, tagliatelo a tranci e disponetelo sopra il letto di patate e pomodori. Versate sopra la salsa messa da parte. Mettete in forno a 180 gradi (meglio se precedentemente riscaldato) e cuocete per 20 minuti. Servite caldo.

Continua la lettura
57

Baccalà in umido

Ingredienti: 800 g di baccalà dissalato; 250 g di pomodori pelati; 150 g di farina 00; 100 g di olive verdi; 2 cipolle bianche; 1 cucchiaio di capperi sott’aceto; ½ bicchiere di vino; olio extravergine di oliva qb; origano qb; prezzemolo qb; sale e pepe qb.

Tagliate a fette le cipolle e fatele appassire, a fuoco lento, in una padella con un po’ d’olio. Tagliate il baccalà, precedentemente dissalato, a tranci di qualche centimetro di larghezza e infarinateli. Unite i tranci alla cipolla non appena questa starà iniziando a dorare in padella.
Aiutandovi con una forchetta o con una pinza fate rosolare per bene i tranci di baccalà girando tutti i lati. Sfumate con il vino bianco. Frullate i pomodori pelati con un frullatore a immersione e unite la passata di pomodoro (dopo che il vino sarà evaporato) al baccalà. Aggiungete poi i capperi, le olive e l’origano. Aggiustate di pepe.
Lasciate cuocere per circa 40 minuti avendo cura di coprire la padella con un coperchio e mescolate ogni tanto con delicatezza per non rompere i tranci. Regolate di sale a seconda del tempo di dissalazione del baccalà: meglio assaggiare verso fine cottura per farsi un’idea precisa.
Terminata la cottura, impiattate guarnendo con del prezzemolo tritato. Anche qui badate bene di tenere i tranci integri.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È possibile conservare il baccalà dissalato in congelatore.
  • Se volete evitare il processo di dissalazione, in commercio trovate il baccalà già dissalato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

5 ricette per cucinare il merluzzo

Il merluzzo è un pesce dal sapore delicato e molto versatile in cucina. La sua carne bianca, compatta e poco calorica e ricca di Omega 3 lo rende molto gradito ai bambini e a chi predilige una dieta sana. Purtroppo i ritmi frenetici spingono spesso a...
Pesce

Come pulire e cucinare il merluzzo

Fin dal secolo VIII i Vichinghi pescavano abbondantemente i merluzzi che, seccati, costituivano l'alimento principale, specialmente come provvista di guerra, di questo popolo di conquistatori. Oggi il merluzzo viene consumato per lo più fresco, e soprattutto...
Pesce

Come cucinare le uova di merluzzo

Ci sono moltissime ricette a base di uova di pesce. Le uova di pesce sono infatti molto utilizzate in cucina. Sono utilizzate sia nella cucina etnica sia per piatti eleganti. Tra i vari tipi di uova di pesce ce n'è uno molto pregiato: le uova di merluzzo....
Pesce

Come cucinare il merluzzo in salsa di prezzemolo

Trovare una ricetta per rendere appetitoso un pesce come il merluzzo senza stravolgerne completamente il sapore non è semplice, considerato il suo gusto delicato. L'ideale è riuscire a trovare una salsa di accompagnamento gustosa ma che allo stesso...
Pesce

Ricette: insalata di merluzzo, carote, olive e capperi

Il merluzzo è un pesce molto buono e sano, ricco di elementi nutritivi utili al nostro corpo per restare in forma. Non molte persone amano il merluzzo per il suo sapore delicato ma non sanno che esistono delle ricette davvero buone e sfiziose per mangiare...
Pesce

Come preparare il merluzzo in crema di caciotta

Il merluzzo è un pesce molto delicato, adatto sia agli adulti che ai più piccoli. Si tratta di un alimento ipocalorico, ideale per tenersi in linea. Se cucinato con i giusti ingredienti può però diventare un piatto raffinato ed adatto ad una cena...
Pesce

Ricetta: merluzzo marinato al limone

Nella seguente guida, con pochi e semplici passaggi, illustreremo come preparare il merluzzo marinato al limone, una ricetta appetitosa e ricca di principi benefici, che potrà essere portata in tavoola e servita ai nostri ospiti, amici e parenti che...
Pesce

Come fare il merluzzo con purè di zucca

Il merluzzo è un pesce originario dell'Atlantico settentrionale, ma molto conosciuto anche nella nostra cucina, soprattutto nelle forme di stoccafisso e baccalà. È un pesce dal sapore molto delicato, che ben si abbina ad ogni tipo di cottura e di contorno....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.