Come cucinare il mopur

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il mopur si ottiene lavorando il grano e lasciandolo fermentare in modo biodinamico. Molto diffuso nell'alimentazione vegana, è considerato la carne vegetale. La sua produzione è coperta da brevetto. Tale processo è stato un'idea di Beniamino Anzalone. Visto il numero sempre crescente di persone che si nutrono in modo vegano, molte sono le ricette che trattano di questo argomento. In questa guida vedremo come è possibile cucinare il mopur.

28

Occorrente

  • Mopur, acqua, sale
38

Proprietà e caratteristiche nutrizionali del mopur

Con la fermentazione a cui viene sottoposto, il mopur è un impasto povero di glutine, di grassi e di proteine. Diviene quindi molto digeribile e utile nelle diete per ridurre il colesterolo. È possibile acquistare il mopur o prepararlo direttamente a casa propria. Se lo prepariamo a casa nostra, dopo che sarà lievitato, noteremo che diverrà morbido ed elastico, ma non appiccicoso. Modelliamolo a forma di grossa salsiccia, dopo averci unti le mani con olio extravergine di oliva ed avvolgiamolo in un panno pulito e privo di qualsiasi odore. Noteremo una ulteriore lievitazione e in seguito lo potremo cuocere, come meglio ci aggrada. Il mopur viene detto anche muscolo di grano.

48

La cottura del mopur

Il nostro salsicciotto di mopur andrà immerso in acqua, dove lo lasceremo bollire per circa un'oretta, a fuoco medio. Possiamo conservarlo in frigorifero, dopo averlo coperto con acqua di cottura e raffreddato. A nostro piacere aggiungiamo all'acqua le verdure preferite. Il mopur può essere servito con contorni vari, semplicemente tagliato a fette, come un normale antipasto. In frigorifero, si mantiene commestibile per circa 5 giorni.

Continua la lettura
58

Ricette a base di mopur

Una delle ricette a base di mopur è il ragù per pastasciutta, ma si può utilizzare per un ottimo brasato, prepararlo alla pizzaiola, o servirlo come cotolette, spezzatini e polpette. Ricordiamo una delle regole fondamentali per la cottura del mopur. L'impasto non contiene acqua, quindi mentre cuoce tende ad assorbire il liquido in cui è immerso. Le fette o i pezzi dell'impasto vanno quindi preventivamente posti e lasciati cuocere i vari liquidi, basta acqua con il sale, brodi vegetali o verdure non secche.

68

Il modo di cottura del mopur

Il fuoco troppo vivace, le piastre non sono tipi di cottura adatte al mopur. È preferibile cuocerlo a fuoco lento, unito a liquidi o a verdure che li rilasciano. I tempi di cottura, in genere non superano i quindici minuti, anche se il mopur resiste anche più a lungo, senza scuocere e mantenendo le sue caratteristiche originarie. In ogni caso questo alimento è adatto a qualsiasi ricetta, dai primi piatti ai dessert.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fuoco lento e aggiunta di liquidi durante la cottura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

Come cucinare il sedano rapa

Prima di entrare nei mille modi per cucinare il sedano (e ci sono davvero molte scelte), abbiamo bisogno di parlare di peeling e preparazioni varie. Non importa quale metodo di cottura si decida, il sedano deve essere accuratamente rimosso dai pelati....
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le carote

Le carote sono un ortaggio gustoso dal colore arancione. Sono delle radici che si presentano di varie forme e tonalità a seconda della famiglia di origine e del luogo di coltivazione. Ottime per la grande quantità di vitamina E, B, PP e per il beta...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
Consigli di Cucina

Come cucinare con la vaporiera

Di questi tempi in cui DIETA sembra essere la parola d'ordine per tutti, a farla da padrona in cucina è la VAPORIERA, indispensabile per cucinare verdure, e non solo, nella maniera più sana e dietetica possibile. Si, perché anche se non si segue un...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i peperoni

C'è chi li ama e chi non li digerisce, chi li metterebbe ovunque e chi li preferisce solo senza la pelle. Di cosa stiamo parlando? Dei peperoni, una delle piante più utilizzate nella cucina italiana ed internazionale. Il peperone appartiene al genere...
Consigli di Cucina

Come cucinare i bruscandoli

I bruscandoli sono in tipo di verdura che più comunemente prende il nome di asparagi. Viene utilizzato molto in cucina per la preparazione di ripieni e frittate ed anche come contorni e tanto altro ancora. Data la sua particolarità vediamo nella guida...
Consigli di Cucina

Come cucinare le bietole rosse

Le bietole rosse sono dei tuberi dall'inconfondibile colore rosso, le quali oltre ad avere tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo, sono anche molto dolci. In cucina sono parecchio versatili, e si possono cucinare in svariati modi. Possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.