Come cucinare il muscolo di grano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi sono sempre più numerose le persone che compiono la scelta di diventare vegetariane cessando di cibarsi di ogni alimento di origine animale. Questa scelta è molto etica, oltre che sana e rispettosa dell'ambiente. Nei negozi di alimenti vegan è possibile trovare cotolette di soia ed altri alimenti che imitano la carne, per chi non vuole rinunciare a gustare questi piatti nella versione free cruelty. Se anche voi amate gli animali e rispettate la natura, provate una delle tante ricette a base di ingredienti vegetali: con un po' di pratica e di fantasia è possibile preparare delle deliziose pietanze che non fanno rimpiangere assolutamente la loro vecchia versione. In questa golosa guida vi insegno come cucinare il muscolo di grano. La preparazione di questa prelibatezza è molto facile. Correte in cucina e mettetevi all'opera: i vostri familiari vi ringrazieranno e chiederanno il bis.

26

Occorrente

  • 6 porzioni di muscolo di grano, 1 tazza di burghul, olio, paprika, limone, sale, 3 pomodori, prezzemolo, rosmarino, aglio, cipollotto
36

Preparare la marinatura

Mettete il muscolo di grano che rappresenta il pollo vegano in una ciotola con il rosmarino, l'aglio, il limone, e per ultima aggiungete la paprika. Mescolate velocemente per amalgamare tutti gli ingredienti e lasciate marinare per almeno un'ora e mezza o due ore, coprendo la ciotola con un foglio di pellicola trasparente da cucina. Se non avete fretta, lasciate il " finto pollo " dentro la marinatura anche per un tempo più prolungato, in modo da permettere al muscolo di grano di insaporirsi ulteriormente. Se vi piace, unite alla marinatura qualche goccia di tabasco.

46

Fare il tabouleh

Mentre il muscolo di grano sta riposando nella sua marinatura, preparate il tabouleh: tagliate il pomodoro a piccoli cubetti, tagliate il prezzemolo ed il cipollotto in modo fine. Aggiungete il bulghur precedentemente bollito e lasciato raffreddare completamente, il limone, l'olio ed un pizzico di sale marino integrale. Mescolate bene e ponete il contenitore coperto in frigorifero per almeno tre o quattro ore.

Continua la lettura
56

Cuocere il muscolo di grano

Quando il tempo per la marinatura del muscolo di grano è terminato, toglietelo scrollandolo un po' per fargli perdere buona parte del suo liquido, e mettetelo in una padella con un po' d'olio. Lasciate cuocere il muscolo di grano per una decina di minuti, rigirandolo a metà cottura. Quando il suo aspetto è dorato e croccante, toglietelo dal fuoco. Versate il tabouleh in un piatto da portata ed adagiatevi sopra il muscolo di grano, avendo cura di disporlo in modo decorativo. Servite caldo o tiepido, accompagnando con verdure di stagione saltate in padella.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il muscolo di grano è destinato ad una cena con bambini, escludete la paprika
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come cucinare il mopur

Il mopur si ottiene lavorando il grano e lasciandolo fermentare in modo biodinamico. Molto diffuso nell'alimentazione vegana, è considerato la carne vegetale. La sua produzione è coperta da brevetto. Tale processo è stato un'idea di Beniamino Anzalone....
Consigli di Cucina

Idee per chi non sa cucinare

La cucina ai giorni d'oggi è qualcosa della quale non si può fare a meno. Anche solo per questioni di sopravvivenza, cucinare diventa essenziale e bisogna imparare i piatti base della cucina italiana. Pasta asciutta, carne e pesce ai ferri e insalata...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

Come cucinare il sedano rapa

Prima di entrare nei mille modi per cucinare il sedano (e ci sono davvero molte scelte), abbiamo bisogno di parlare di peeling e preparazioni varie. Non importa quale metodo di cottura si decida, il sedano deve essere accuratamente rimosso dai pelati....
Consigli di Cucina

10 idee per cucinare con la farina di ceci

La farina di ceci è un ingrediente dalla sorprendente versatilità culinaria. Contiene molte proprietà e caratteristiche benefiche per il nostro organismo e la si può utilizzare in tantissime ricette molto gustose. In questa lista vedremo brevemente...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le carote

Le carote sono un ortaggio gustoso dal colore arancione. Sono delle radici che si presentano di varie forme e tonalità a seconda della famiglia di origine e del luogo di coltivazione. Ottime per la grande quantità di vitamina E, B, PP e per il beta...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
Consigli di Cucina

Come cucinare con la vaporiera

Di questi tempi in cui DIETA sembra essere la parola d'ordine per tutti, a farla da padrona in cucina è la VAPORIERA, indispensabile per cucinare verdure, e non solo, nella maniera più sana e dietetica possibile. Si, perché anche se non si segue un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.