Come cucinare il Nasi Goreng

Tramite: O2O 26/09/2017
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Come cucinare il Nasi Goreng

In questa guida andremo a proporvi una nuova ricetta, molto etnica e del tutto particolare. Stiamo parlando del come essere in grado di cucinare, in maniera perfetta, il famoso Nasi Goreng. Si tratta, in buona sostanza, di un piatto che racchiude in sé, tantissimo sapore, gusto, in grado di soddisfare il palato dei propri ospiti. Nasi Goreng vuol dire, nel vero senso della parola, riso fritto. Precisamente parliamo di riso, lessato oppure cotto al vapore, successivamente saltato in padella. Meglio ancora si dovrebbe utilizzare il wok, per cucinarlo insieme a quello che maggiormente si preferisce, come per esempio la carne, le verdure, i gamberi e le uova. Un moderato grado di piccantezza è dovuto alla salsa chiamata sambal oelek oppure ulek, che si tratta di una peculiare e più leggera variante del potente sambal, un condimento a base di peperoncino. Per tutti coloro che fossero interessati a questo argomento, vi invitiamo a non smettere di leggere questa guida, molto interessante ed anche ben dettagliata, nei singoli passaggi da seguire, dal momento che in seguito vi verrà spiegato come cucinare il Nasi Goreng. Pertanto vi auguriamo buona lettura e preparazione di questa ricetta molto particolare.

29

Occorrente

  • Riso basmati 250 g
  • Un peperoncino senza semi
  • 250 g di gamberetti
  • 150 ml di passata di pomodoro
  • Un cucchiaio di olio di oliva
  • Una cipolla grossa
  • 5 cucchiai di olio di arachidi
  • Un cucchiaino di paprika dolce
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 2 spicchi di aglio
  • 250 g fesa di pollo
  • Un cucchiaino di curry
  • 2 uova medie
39

Bollire l'acqua, versarci il riso, cuocerlo, scolarlo, raffreddarlo e mettere aglio e cipolla nel mixer

Come prima cosa è necessario portare a bollore dell'abbondante l'acqua. Successivamente sarà possibile versarci il riso, il quale dovrà essere cotto per circa 10 minuti. Dopo questo passaggio sarà invece possibile scolarlo e raffreddarlo, passandolo sotto l'acqua fredda corrente. Dopodiché si può mettere dell'aglio e della cipolla nel mixer, ricordandosi di tritarli possibilmente finemente.

49

Soffriggere un trito con peperoncino, tagliare il pollo, metterlo nel wok ed unire i gamberetti

Occorre tagliare anche le punte del peperoncino, per poi eliminare i semini interni ed in seguito ridurle a fettine. È fondamentale ricordarsi di schiacciare anche l'aglio. A seguire si deve scaldare l?olio di arachidi nel wok, per poi aggiungerci il trito, insieme al peperoncino. Si deve lasciare soffriggere per qualche minuto a fuoco vivace. Nel frattempo occorre tagliare il pollo a listarelle da cui si dovrebbe ritagliare una dadolata. A questo punto sarà possibile procedere, aggiungendo il pollo nel wok, facendolo dorare accuratamente. Dopo un paio di minuti, quindi, si possono aggiungere anche i gamberetti, i quali conferiranno un gusto ancor più particolare alla propria pietanza.

Continua la lettura
59

Aggiungere le spezie con il pomodoro, unire la salsa di soia, scolare il riso e metterlo nel wok

A questo punto occorre proseguire la fase di cottura per altri due o tre minuti a fuoco vivace. Quindi, dopo un paio di minuti circa, è necessario aggiungere le spezie con il pomodoro, per poi mescolare accuratamente il tutto, avvalendosi dell'ausilio di un cucchiaio di legno. Ora si deve portare il composto a semibollore. Successivamente sarà possibile aggiungere anche la salsa di soia. È fondamentale scolare accuratamente il riso, per poi aggiungerlo nel wok al resto della preparazione, e farlo saltare almeno per due o tre minuti. In questa maniera, infatti, si riesce ad ottenere un composto dalla consistenza croccante ed anche ben asciutto dall'acqua di cottura.

69

Scaldare l'olio in una padella antiaderente, sbattere le uova, versare il composto nel tegame

Dopo aver effettuato ed anche portato a termine le operazioni citate nei passaggi precedenti, sarà possibile andare avanti, preparando una sorta di frittatina. A tal proposito occorre lasciar scaldare, in una padella antiaderente, un cucchiaio di olio, per poi sbattere leggermente le uova con un pizzico di sale, e versare il composto nella padella.

79

Cuocere il composto, trasferire il tutto su un tagliere, avvolgere su se stessa la frittata e servirla

Occorre lasciar cuocere a fuoco medio per un paio di minuti circa. Quindi aiutandosi con il coperchio oppure con una spatola, è necessario girare la frittata. Occorre lasciar cuocere il tutto per circa altri due minuti. Successivamente si potrà trasferite il tutto sopra un tagliere, per poi avvolgere la propria frittata ancora calda su se stessa. A questo punto si avrà finalmente completato il proprio Nasi Goreng, e sicuramente si rimarrà piacevolmente sorpresi dalla suo gusto e dal sapore completamente differente rispetto allo standard della cucina italiana. Sarà quindi possibile mettere questa pietanza nei piatti, per poi servire il tutto. A questo punto, pertanto, non rimane altro da fare che gustare questo piatto di riso fritto, appunto definito Nasi Goreng, insieme ai propri amici e parenti. Si tratta di una pietanza davvero unica nel suo genere, che piacerà veramente tanto anche ai palati che vengono ritenuti più raffinati.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una migliore riuscita del piatto occorre far cuocere il riso un paio di ore prima e poi lasciarlo raffreddare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come cucinare le lumache

In moltissimi paesi del mondo ma anche in Italia, si usa moltissimo mangiare le lumache. Anche se a molti potrebbe fare impressione avere una lumaca un po' viscida in bocca, in realtà, le lumache possono essere davvero gustose si cucinate nel modo giusto...
Cucina Etnica

Come cucinare il riso pilaf con pollo al curry

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di cucina. Nello specifico, proveremo a cucinare del riso. Come avrete potuto già comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come cucinare il riso...
Cucina Etnica

Come cucinare il pollo alle spezie

La carne di pollo, meno grassa delle carni rosse, è consigliata per un consumo settimanale moderato ma necessario per la buona salute dell'organismo. Purtroppo però non tutti amano la carne di pollo, perché può risultare un po' insapore e anche stoppacciosa,...
Cucina Etnica

Come cucinare con il wok

Al giorno d'oggi in una buona batteria di cucina, per agevolare notevolmente il nostro lavoro, non può mancare il wok; ma che cos'è? È una sorta di padella dalla profonda capienza, entrata prepotentemente tra gli oggetti indispensabili nella cottura...
Cucina Etnica

Come cucinare le rane

Nella nostra cultura gastronomica non è usuale trovare delle rane nel piatto. Ma l'eno-gastronomia ha allargato i suoi confini, e, come la cucina italiana è arrivata in tutto il mondo. Anche i piatti tipici di altri paesi hanno conquistato un posto...
Cucina Etnica

Come cucinare la soia disidratata

La soia, come è ben noto, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Leguminosae originaria dell'Asia Orientale. Essa è largamente usata come legume alimentare per gli uomini e gli animali, è inoltre una ricca fonte di proteine nobili pertanto...
Cucina Etnica

Come cucinare il cous cous

Anche se la nostra cucina è ricca di ricette e piatti davvero gustosi, con il tempo abbiamo imparato anche a conoscere e portare sulle nostre tavole molte ricette provenienti da altri paesi, soprattutto dall'oriente e dall'africa, rendendo così di fatto...
Cucina Etnica

5 idee per cucinare il cous cous

Originario del Nordafrica, il cous cous è un ottimo ingrediente per insalate e primi piatti. Dalle verdure, al pollo, sino ad arrivare alla versione con i frutti di mare, quelle che seguono sono cinque idee sfiziose ed originali che non possono mancare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.