Come cucinare il pollo alla paprika

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come cucinare il pollo alla paprika
16

Introduzione

Cucinare è certamente la passione di noi italiani che davanti ai fornelli diamo il meglio di noi. Tanto che la nostra cucina è rinomata in tutto il mondo. Ma anche se il nostro ricettario è pieno di ricette prelibate e pressoché imitate da quasi l'intera popolazione mondiale, alle volte ci piace dedicarci alla cucina etnica, i cui sapori particolari dovuti alle spezie, ci allietano il palato donandoci nuovi sapori. Trai tanti piatti che possiamo preparare c'è il pollo alla paprika, che è possibile preparare in diverse varianti, per ogni gusto. La paprica è una delle spezie che comunemente viene utilizzata nella preparazione dei cibi. Si ottiene dal peperone (infatti in ungherese paprika, significa "peperone" e indica quindi anche l'ortaggio, non solamente la spezia) fatto seccare, liberato dalla parte interna bianca e macinato. Il peperone, che appartiene alla famiglia delle Solanaceae, venne introdotto in Europa dagli ungheresi, che lo importarono dai Turchi, che a loro volta lo avevano preso in India (sebbene l'origine della pianta sia americana). Una leggenda dice che una giovane contadina ungherese, che era stata costretta con la forza a vivere nell'harem di un pascià turco a Buda, avesse spiato a lungo i giardini del palazzo mentre coltivavano i peperoni e che, una volta liberata, avesse insegnato ai contadini del suo villaggio a coltivarli. Nel secolo XIX i fratelli Pálfi di Seghedino togliendo, al momento della raccolta, tutte le venature interne del frutto, dove si concentra la capsaicina, il principio attivo che dà il sapore piccante al peperone, ottennero quella che oggi è conosciuta con il nome di "paprica dolce". Va detto, però, che anche il tipo cosiddetto "forte", non è affatto piccante, contrariamente a quanto si possa credere fuori dall'Ungheria. La paprika viene attualmente impiegata per la preparazione di numerosi piatti: infatti, grazie al suo aroma e al suo gusto intenso, è in grado di arricchire qualsiasi pietanza, che di tratti di primi o secondi piatti, ma anche contorni. Con i passaggi seguenti andremo a vedere la preparazione di un gustoso secondo: il pollo alla paprika. Si tratta di una ricetta molto semplice, che chiunque può cucinare, considerando anche che non richiede un tempo troppo lungo per la preparazione: andiamo quindi a vedere come procedere. Attraverso pochi e semplici passaggi vi forniremo utili indicazioni per facilitarvi la preparazione. Quindi mettiamoci ai fornelli e diamoci da fare.

26

Occorrente

  • pollo, paprika, ariosto, sale, pepe, farina, vino bianco, burro, scalogno, paprika
36

Qualità del pollo

Cominciamo subito col dire che usando del pollo nostrano, quindi privo di grasso, potete usare l'olio. All'interno di una grossa ciotola spremete 3 limoni, facendo molta attenzione a non far cadere nel contenitore polpa e semi. Ora unite un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, un po' di sale, del pepe e due cucchiai di paprika dolce, quindi, con un cucchiaio, miscelate questo composto e adagiate il pollo nella ciotola, girandolo e rigirandolo in modo tale da ricoprire per bene tutti i pezzi. Coprite quindi con della carta di alluminio e lasciate riposare per circa un'oretta al fresco. Dopo che sarà trascorso tale tempo, trasferite tutto il composto in una teglia e mettete in forno per circa 50 minuti a 180 gradi, ricordandovi che, per una cottura ottimale, è importante girare spesso i pezzi.

46

Petti di pollo

Se si tratta di petto di pollo, invece, il procedimento che bisognerà seguire è diverso ed anche più veloce. Acquistate mezzo chilogrammo di fettine di petto di pollo, battetele e infarinatele. Fate rosolare le fettine in un paio di noci di burro sciolte a fuoco lento, per pochi minuti. Aggiungete, per insaporirli, dell'Ariosto in polvere, un cucchiaio di paprika e mezzo bicchiere di buon vino bianco. Infine, mettete a cuocere il tutto a fiamma media e lasciate evaporare il vino, girando di tanto in tanto le fettine.

Continua la lettura
56

Cuocere con il burro

Un altro modo per preparare il pollo alla paprika, è quello di soffriggerlo con un paio noci di burro e con dello scalogno tagliato molto finemente: il questo caso la cottura dovrà avvenire a fiamma bassa, girando i pezzi di pollo di tanto in tanto. Nel frattempo bisognerà tagliare un peperone a striscioline a pezzetti molto piccoli e quando il pollo si sarà molto ben rosolato, aggiungeteli nel tegame. Lasciate cuocere per ancora qualche minuto e poi insaporite con dell'Ariosto ed un cucchiaio di paprika dolce. Fate cuocere ancora pochi minuti e poi aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco. Per finire, coprite e terminate la cottura a fiamma bassa.
Esistono molti modi differenti di preparare il pollo alla paprika, e grazie ai suggerimenti di questa guida riuscirete a creare dei piatti davvero prelibati. Sarà una valida alternativa e un piatto succoso da proporre durante una cena tra amici o parenti, e non vi richiederà troppo tempo per poter essere preparato. Vi auguro quindi buon appetito.
Alla prossima.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

10 ricette con la paprika

La paprika è una spezia che viene ricavata dall'essiccazione e macinazione del peperoncino rosso. A differenza di questo, che è utilizzato come alimento molto piccante, la paprika conferisce un gusto molto forte e acceso ma assolutamente non causa alcuna...
Carne

Come fare lo spezzatino alla paprika

Un buon piatto di carne che possa mettere d'accordo grandi e piccini è lo spezzatino di manzo alla paprika, una tipica ricetta della cucina ungherese, che trova numerosi rivisitazioni anche in Italia. Infatti la paprika non è un tipo di spezia molto...
Carne

Ricetta: stufato con speck alla paprika

Uno dei piatti sicuramente meno indicati durante il periodo estivo o primaverile - o comunque nelle località particolarmente calde e umide - è rappresentato senza alcun dubbio dallo stufato: che si tratti di qualsiasi tipo di stufato non importa. Per...
Antipasti

Ricetta: patatine fritte aromatizzate alla paprika

Quando si tratta di contorni e aperitivi, le possibilità di scelta sono davvero tantissime. Possiamo preparare molte squisitezze, perfette per accompagnare altre portate o stuzzicare l'appetito. Ma se esiste un contorno davvero irresistibile, queste...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni croccanti alla paprika

La cucina in questi ultimi anni ha subito una rapida evoluzione, facendo scoprire ingredienti nuovi, sempre più sofisticati nella forma e nel gusto. Sono nate scuole di pensiero, accostamenti bizzarri e ricette super stellate, ma i piatti semplici conservano...
Antipasti

Come fare le zucchine crumble alla paprika

Se non avete mai sentito parlare delle zucchine crumble non sapete cosa vi state perdendo. Alcuni le chiamano zucchine sabbiose, e vengono fatte al forno. Qui vi proponiamo la ricetta delle zucchine crumble in padella, un modo facile, pratico e saporito...
Carne

Come preparare gli involtini alla paprika

Speziati, succulenti ed appetitosi. I protagonisti di questa deliziosa ricetta sono loro, gli involtini alla paprika. Si tratta di fagottini di carne prima riempiti e successivamente insaporiti con questa spezia che può essere sia dolce che piccante....
Pesce

Come fare il filetto di branzino alla paprika

Preparare il pesce non è difficile, anzi ci sono alcuni modi molto semplici e veloci per ottenere delle ricette gustose, ed in grado di deliziare il palato raffinato di eventuali ospiti che abbiamo invitato a pranzo o a cena. In riferimento a ciò nei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.