Come cucinare il pollo in salsa Teriyaki

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se ad una cena tra amici volete stupire tutti con un secondo piatto originale e di facile preparazione, in grado di soddisfare sia i palati più esigenti che gli amanti della semplicità, la soluzione arriva dal Giappone. A tal riguardo, nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come cucinare il pollo in salsa Teriyaki. Nessuna difficoltà ed una preparazione piuttosto veloce.

27

Occorrente

  • 300 gr di petto di pollo o 2 sovracosce
  • 4 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiai di sake
  • 2 cucchiai di mirin
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • un cucchiaino di zenzero grattugiato
37

Preparare la salsa

Anzitutto, in una ciotola abbastanza capiente da potervi adagiare la carne su un unico strato, inserite gli ingredienti che andranno a comporre la salsa, ossia il sake con la salsa di soia, il mirin, lo zucchero di canna, lo zenzero grattugiato e l'aglio tritato. Potete adattare la quantità di zucchero al vostro palato, aumentandola se preferite sapori più dolci. Così come la salsa di soia, ormai piuttosto conosciuta e diffusa nelle nostre cucine, potete trovare il sake ed il mirin nel reparto internazionale di un buon supermercato. Mescolate dunque tutti gli ingredienti e lasciate riposare la salsa così ottenuta per qualche minuto, in modo che gli aromi si possano amalgamare mentre passate alla fase successiva.

47

Disossare il pollo

Se avete scelto di preparare le sovracosce dovete disossarle e, se volete tenere la pelle, praticate alcuni tagli per permettere alla salsa di raggiungere la polpa. Allo stesso scopo, potete bucherellare delicatamente la carne infilzandola con una forchetta. Successivamente, adagiate il pollo nella salsa e lasciatelo marinare per circa 30 minuti. Terminata la marinatura, sgocciolate il pollo e cuocetelo in un wok o in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva, avendo cura di cuocere prima la pelle se presente.

Continua la lettura
57

Servire la pietanza

A questo punto, rimuovete la carne dalla padella e pulitela da eventuali residui, quindi versatevi la salsa di marinatura e fatela ritirare a fuoco medio fino ad addensarla completamente. In seguito, aggiungete il pollo e fatelo insaporire per qualche minuto. Il vostro pollo in salsa Teriyaki è pronto. Gustatelo caldo tagliato a striscioline e servito su un letto di riso bianco, cotto possibilmente a vapore, ed arricchite il piatto con foglie di lattuga o altre verdure tagliate finemente. Se preferite una cottura un po' più leggera, per eliminare l'impiego dell'olio, potete cuocere il pollo direttamente in forno. In questo caso, disponetelo su una teglia con carta da forno, e fatelo grigliare per circa 15 minuti a 180 gradi, adattando il tempo di cottura alla funzionalità del vostro forno. Buon appetito!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la salsa Teriyaki

La salsa Teriyaki rappresenta una pietanza di origine orientale che viene utilizzata soprattutto per accompagnare determinati piatti a base di carne. Questa salsa può essere fatta anche a casa propria in quanto la sua preparazione risulta piuttosto facile...
Pesce

Come preparare il salmone grigliato al sakè

Ultimamente si sta diffondendo a macchia d'olio la cucina orientale, in particolare tutto quello che riguarda i buonissimi piatti tipici della cucina giapponese. In questa guida non potevamo non tenere in considerazione l'incredibile avanzata che questo...
Consigli di Cucina

Dove usare la salsa di soia

La salsa di soia è un alimento solitamente associato alla cucina orientale. Ha un gusto intenso e raffinato, che non è dovuto agli ingredienti di cui è composta (acqua, sale e soia), quanto alla sua fermentazione: prima di poter essere consumata, infatti,...
Pesce

Ricetta: filetto di salmone al cartoccio con limone

In questa guida vedrete come realizzare una ricetta decisamente gustosa. Parlo del filetto di salmone al cartoccio con limone. Una delizia per il vostro palato. Sicuramente semplice da preparare. Si tratta di un piatto salutare, che fa bene al corpo e...
Cucina Etnica

5 tipi di pasta orientale

In questo periodo, va molto di moda andare a mangiare nei ristoranti orientali. Difatti, sempre più italiani preferiscono alla classica pizza un buon piatto di Ramen. Come biasimarli, dopotutto la cucina orientale è leggerissima oltre che davvero gustosa....
Antipasti

Tagliata di tonno al profumo di zenzero

La tagliata di tonno è salita alla ribalta nei ristoranti alla moda negli anni ’90 ed essendo un piatto molto salutare e prelibato, oggi è diventato un alimento sempre piú comune anche nella nostra cucina. Se vi siete stancati della classica preparazione...
Cucina Etnica

Come preparare il ramen giapponese

Il ramen è una zuppa ricca di sapori e aromi che richiamano l’oriente. Molto diffusa in Giappone, ha origini cinesi antiche e poco conosciute. Anche il significato della parola non è certo: le teorie più diffuse associano il termine ramen al tipo...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura mista di pesce e verdure

La cultura orientale in Italia sta entrando sempre più nella vita quotidiana delle persone e ciò avviene soprattutto nell'ambito culinario. La gastronomia dei giapponesi riesce ad abbinare i prodotti del mare a quelli di terra riuscendone a dare il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.