Come cucinare il riso rosso selvatico

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come cucinare il riso rosso selvatico
17

Introduzione

Il riso rosso selvatico fa parte della varietà del riso integrale. Questo alimento non lavorato è ricco di fibre e di minerali importanti per l'organismo. I chicchi hanno un colore rosso rubino e sono più lunghi rispetto al riso bianco. Il risso rosso selvatico è anche ricco di antiossidanti ed ha un sapore davvero caratteristico e dolce. Oltre a ciò, possiamo abbinarlo al pesce o ai legumi, ma anche alla carne. I tempi di cottura sono abbastanza lunghi ma, nonostante ciò, il riso rosso resta croccante e non scuoce. Ma come cucinare il riso rosso selvatico? A tal riguardo, nei prossimi passi di questa guida, vi descriverò una gustosa ricetta che prevede l’aggiunta di carciofi e stracchino, per un piatto davvero originale!

27

Occorrente

  • 320 gr di riso rosso selvatico
  • 4 carciofi
  • 30 gr di burro
  • 150 gr di stracchino
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • la buccia grattugiata di 1/2 limone
  • 2 rametti di timo fresco
  • 1 lt di brodo vegetale
  • sale e pepe q.b.
37

Cuocere il riso

Per prima cosa, versate il riso in abbondante acqua e lessatelo o, in alternativa, cuocetelo in una casseruola contenente della cipolla e bagnatelo, di tanto in tanto, con del brodo vegetale. Solitamente, il riso rosso viene portato a cottura senza aggiungere altri ingredienti. Dopo aver verificato la cottura, trasferite il riso rosso in una padella ed unite gli altri ingredienti previsti nelle diverse ricette; è possibile consumarlo anche da solo, con la semplice aggiunta di un filo d'olio extravergine d'oliva, oppure freddo in insalata. Il riso rosso selvatico, una volta cotto, può essere conservato per diversi giorni in frigorifero, all'interno di un contenitore sigillato, conservando intatto il suo aroma ed il suo sapore.

47

Aggiungere un mestolo di brodo vegetale

Una ricetta particolarmente gustosa è quella del riso rosso con carciofi e stracchino. Anzitutto, tritate molto finemente uno scalogno e mettetelo in una casseruola assieme ad un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva ed un po' di burro. Successivamente, unite il riso e fatelo tostare per pochi istanti, dopodiché aggiungete un mestolo di brodo vegetale e cuocetelo per 50 minuti, ricorrendo al brodo se necessario.

Continua la lettura
57

Terminare la cottura

Nel frattempo, pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e la peluria del fiore, quindi tagliateli a piccoli pezzetti su di un tagliere e riponeteli in una terrina. In un'altra ciotola, grattugiate la scorza di mezzo limone non trattato e tritate le foglie di timo. Dopo circa 15 minuti, versate nella casseruola i carciofi, seguiti dal limone e dal timo, quindi mescolate accuratamente ed ultimate la preparazione. Infine, aggiungete anche lo stracchino, mantecate per pochi istanti e spolverizzate il tutto con del parmigiano grattugiato appena prima di servire in tavola.  

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: riso selvatico alle erbe

Una delle ricette sicuramente più gustose ma al tempo stesso salutari che ci sentiamo di proporvi in questa guida riguarda la preparazione di un piatto che risale in effetti a tempi molto noti, precisamente l'antico Egitto: stiamo parlando del riso selvatico...
Primi Piatti

Insalata di riso nero e rosso con straccetti di cotto

Esistono tantissime tipologie di riso, ma quello nero e quello rosso sono due diverse qualità di riso caratterizzate dal sapore deciso e dalle molteplici proprietà nutritive. Il nero è stato scoperto in Cina diversi secoli fa ed era destinato solamente...
Primi Piatti

Ricetta: riso rosso con zucchine e menta

Il riso è un alimento sano, ricco di amido e costituisce un'ottima alternativa alla pasta. Grazie alle sue proprietà viene impiegato largamente in molti piatti orientali ma non solo. La sua leggerezza e il suo gusto lo rendono molto versatile in cucina...
Primi Piatti

Ricetta: riso rosso alle verdure

Per tutti gli amanti del riso, in questa guida vediamo come preparare una ricetta molto buona e diversa, il riso rosso alle verdure. Esso è una tipologia di riso che grazie alle sue peculiarità è altamente digeribile, ricchissimo di fibre e nutrienti...
Primi Piatti

Come fare il riso rosso con lenticchie e uvetta

Il riso rosso è un alimento sano, conosciuto per le sue capacità di veicolare ed eliminare il colesterolo cattivo, e anche perché è ricco di fibre, antiossidanti, vitamine (soprattutto vitamine B) e minerali (quali zinco, ferro,magnesio e manganese)....
Primi Piatti

Come cucinare il riso integrale

Il riso costituisce l'alimento base per gran parte della popolazione: è un alimento versatile che si sposa bene con i vari condimenti ed è apprezzato da tutti. Le qualità di riso sono numerosissime, ma la distinzione primaria in questo campo si pone...
Primi Piatti

Ricetta: riso rosso con le acciughe

Se hai in programma una cena tra colleghi e vuoi proporre loro un piatto diverso ed originale ti trovi nel posto giusto in quanto questa guida potrebbe fare proprio al caso tuo. Spesso ti trovi in difficoltà quando hai ospiti in quanto sei divisa tra...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta di riso

La pasta di riso è un piatto tipico dell'Oriente, ma è ormai molto amato anche nella nostra cucina. La preparazione è molto semplice, poiché si tratta di una pietanza molto più leggera rispetto alla tradizionale pasta, quindi perfetta per chi è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.