Come cucinare il risotto con le tinche

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se vogliamo stupire i nostri ospiti con una cena piuttosto particolare, possiamo preparare un risotto con le tinche ovvero un piatto davvero originale ed ideale per soddisfare il palato di tutta la famiglia. La tinca è un pesce di acqua dolce che ama nuotare nei fondali, per cui assume un sapore piuttosto forte, ma se ben pulita e spurgata, può dare al riso un tocco davvero gradevole e originale. In riferimento a ciò, vediamo come cucinare questa ricetta in modo semplice e veloce.

25

Occorrente

  • INGREDIENTI per 4 persone: - 400 gr di riso tipo carnaroli o vialone; - 800 gr di tinca; - 2 cipolle; - 1 carota; - 1 costa di sedano; - 1 mazzetto di prezzemolo fresco; - 60 gr di burro; - 4 cucchiai d' olio extravergine d'oliva; - sale e pepe q.b
  • ATTREZZATURA NECESSARIA: -2 casseruole (una per il brodetto e l'altra per il riso); -1 mestolo di legno; - 1 passino; - 1 coltello per sfilettare il pesce; - 1 piatto da portata
  • TEMPO DI PREPARAZIONE: circa 2/3 ore ; 1 ora e mezza se invece fate spurgare la tinca qualche giorno prima
35

Pulire le tinche

Innanzitutto dopo aver acquistato le tinche bisogna pulirle, quindi procediamo a eviscerarle eliminando eventuali grumi di sangue, dopodichè le sfilettiamo, avendo cura di tenere da parte la testa ed eventuali altri pezzi del pesce. Fatto ciò, tagliamo la polpa e pezzetti. A questo punto dopo aver terminato con la pulizia del pesce, procediamo nel passo successivo con la preparazione del brodetto.

45

Preparare il brodetto

A questo punto tagliamo a rondelle gli ortaggi ossia la carota, il sedano e la cipolla, ed iniziamo a preparare il brodetto che ci servirà per cuocere il riso. Riempiamo un tegame piuttosto capiente con dell'acqua leggermente salata, mettendoci all'interno i resti del pesce con le verdure. Portiamo a ebollizione e quindi lasciamo cuocere per circa 15 minuti, dopodichè il liquido ottenuto lo filtriamo con un colino e lo teniamo da parte. In un'altra padella invece facciamo soffriggere dell'olio extravergine d'oliva con la cipolla finemente tritata, per farla leggermente appassire. A questo punto appena aggiungiamo i pezzetti di polpa ricavati dalla tinca, li rosoliamo per una decina di minuti e li rigiriamo da entrambi i lati con una paletta, in modo che si possano dorare in maniera omogenea.

Continua la lettura
55

Tostare il riso

Quando i filetti di pesce assumono un colore dorato, li uniamo al riso per la tostatura, aggiungendo un poco alla volta il brodetto di pesce preparato precedentemente. Adesso mettiamo un pizzico di sale e del pepe fresco in polvere, e facciamo cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti. Quando il riso risulterà al dente lo togliamolo dal fuoco, e mantechiamo il tutto con il burro e del prezzemolo finemente tritato. Lasciamo stufare per qualche minuto, in modo che gli ingredienti si possano amalgamare tra di loro, dopodichè procediamo a impiattare il risotto, guarnendolo con dei ciuffetti di prezzemolo fresco. Il piatto può essere accompagnato da un'insalata verde oppure mista, e da un buon bicchiere di vino bianco frizzante servito freddo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come cucinare il risotto alle vongole

Le vongole sono molluschi bivalve con la conchiglia di forma triangolare, arrotondata, piuttosto comuni nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale. Si prestano a tante ricette di cucina. Generalmente le vongole costituiscono uno degli ingredienti principali...
Primi Piatti

Come cucinare il risotto alla portoricana

Se siete amanti di ogni tipo di risotto e volete provare anche una nuova ricetta, semplice e al tempo stesso gustosa, il risotto alla portoricana fa al caso vostro. Si tratta, infatti, di un piatto tipico della tradizione portoricana, che si caratterizza...
Primi Piatti

I segreti per cucinare un buon risotto

Il risotto è un piatto gustoso della tradizione italiana molto diffuso nelle cucine regionali del nord ma gradito anche nel resto d'Italia. È un alimento per palati sopraffini o semplicemente per chi vuole dilettarsi nell'intento di cucinare un piatto...
Primi Piatti

Come cucinare il risotto con gamberi e zucchine

Dopo aver imparato a fare il risotto, il passo per iniziare a sbizzarrirsi con un’infinità di varianti, è breve. Potete dare avvio alle prove con questa semplice ricetta che riesce ad unire gli odori e l’aroma della terra e del mare. La difficoltà...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta col metodo risotto

La pasta con il metodo risotto, o "risottata", è un'originale preparazione che, per chi non l'ha mai provata si rivelerà interessante, tanto da essere riproposta in tante occasioni. Questo primo piatto prevede una lunga cottura, insieme a tutti gli...
Primi Piatti

Cucinare il risotto: 10 errori da non fare

Nonostante il risotto sia uno dei piatti tipici della cucina italiana, cucinarlo bene non è affatto semplice come appare. Infatti, nonostante esistano svariate modalità di preparazione, spesso si commettono degli errori, comuni sopratutto tra i principianti,...
Primi Piatti

Come cucinare risotto pistacchi e gamberi

L'arte culinaria è arricchita da notevoli creazioni che sposano ingredienti sia di terra che di mare regalando sapori inaspettati. Oggigiorno è impossibile annoverare queste creazioni culinarie in modo completo e definitivo, proprio per via delle grandi...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gamberi

Uno dei piatti della tradizione italiana è il risotto. Il risotto è davvero buonissimo, indipendentemente da come venga preparato o condito. Esistono moltissime scuole di pensiero che cambiano la ricetta del risotto per ottenere una preparazione ottimale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.