Come cucinare il torciglione

Tramite: O2O 28/10/2017
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il Torciglione è un dolce tipico della regione Umbria. Prende questo nome proprio perché, durante la sua preparazione, assume una forma di serpente. È molto gustoso e friabile, infatti per il suo impiego vengono utilizzate le mandorle, i canditi e i pinoli. Il Torciglione viene preparato principalmente durante il periodo natalizio. Per questo, vediamo insieme, come cucinare il Torciglione.

28

Occorrente

  • 1 kg di mandorle
  • 300 g di canditi
  • 50 g di pinoli
  • 240 g di albume
  • confetti colorati q.b.
38

Tritare le mandorle

Iniziamo con la tritatura delle mandorle. Per agevolare la preparazione del Torciglione vi consigliamo di utilizzare quelle già pelate. Potete tritarle con un robot da cucina, l'importante è che alla fine il composto risulti farinoso. A questo punto, insieme alla mandorle, aggiungete lo zucchero, i canditi e frullate.

48

Montare gli albumi

Adesso è arrivato il momento di montare gli albumi a neve ferma. Per compiere questa operazione utilizziamo una planetaria o uno sbattitore elettrico. Per agevolare la montatura vi consigliamo di aggiungere agli albumi un pizzico di sale. Quando questi ultimi saranno ben montati, aggiungeteli al composto preparato in precedenza, composto dalle mandorle, lo zucchero e i canditi. Mischiate delicatamente, con una spatola, dal basso verso l'alto. Dovrete eseguire questo passaggio solamente in questo modo, in maniera tale da non smontare gli albumi. Ora aggiungete i pinoli e continuate a mescolare.

Continua la lettura
58

Modellare il Torciglione

Adesso è arrivato il momento di dare una forma al nostro Torciglione. Prendete l'impasto e trasformatelo in un rotolo abbastanza grosso. A questo punto lo arrotolate su se stesso, proprio come fosse un serpente. Prendete una teglia, la ricoprite con la carta forno, e riponeteci sopra il Torciglione appena preparato. Continuate a modellare il vostro serpente, dandogli una forma più carina. Potete fargli gli occhi, la bocca, le squame, per la decorazione potrete sbizzarrirvi e utilizzare più elementi possibile. Terminata la decorazione, cospargete il Torciglione con tanti confetti colorati.

68

Cuocere il Torciglione

È arrivato il momento della cottura! Il Torciglione deve essere cotto in forno statico, rigorosamente preriscaldato, a 150 gradi per circa mezz'ora. A questo punto il vostro dolce natalizio sarà pronto, non vi resta che controllare che alla vista sia bello dorato. Prima di servire, fate raffreddare a temperatura ambiente, in un luogo fresco e asciutto. Piccola precisazione: se i canditi non sono di vostro gradimento, per aromatizzare il vostro Torciglione utilizzate della buccia grattugiata di limone e dei semi di vaniglia.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Secondo la tradizione umbra, durante la decorazione, bisogna utilizzare: due chicchi di caffè per gli occhi, una mandorla per la lingua e dei pinoli per le squame.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come cucinare i fichi d'india

Molto spesso capita di vedere spalliere di fichi d'India incastonate nel paesaggio dell'Italia del sud come la Sardegna e la Sicilia. Infatti, questo frutto trova il clima ideale per crescere e diffondersi in zone aride e calde. Il suo uso è ormai largamente...
Dolci

Come cucinare i mirtilli freschi

Avete dei disturbi intestinali, disturbi legati al fegato e/o disturbi alla circolazione, ma siete stanchi di imbottirvi di medicine che, a lungo andare, non fanno altro che danneggiare il vostro organismo? O siete semplicemente favorevoli alla omeopatia,...
Dolci

Come cucinare i brownies inglesi

In questa guida vi verrà spiegato come preparare una ricetta molto sfiziosa, i Brownies Inglesi. Essa è una ricetta di origine inglese famosa in tutto il mondo, sia per la facilità di realizzazione che per il sapore, ma anche per la sua consistenza,...
Dolci

Come cucinare una torta alla zucca senza uova

Negli ultimi tempi la moda per il cibo vegano è diventata sempre più forte. Oltre alle varie intolleranze alimentari, è sempre più diffusa l'idea di evitare cibi che derivano dagli animali, prediligendo soltanto alimenti naturali come frutta, verdura...
Dolci

Come cucinare la torta savoiarda

La torta savoiarda è un dolce buono, soffice e originale. Caratterizzato dal gradevole gusto della crema all'arancia e dalla presenza dei canditi aromatizzati al liquore, questo dessert è perfetto per chi desidera preparare qualcosa di diverso dal solito...
Dolci

Come cucinare la torta dolce di riso bolognese

Per gli italiani, le tradizioni culinarie sono parte integrante della cultura del paese. Un bene prezioso, un valore aggiunto da condividere col mondo. E questo è certamente vero. Il patrimonio eno-gastronomico del bel paese racchiude in sé secoli di...
Dolci

Come cucinare la torta salata di zucchine

Una ricetta facile e veloce da preparare specie quando non disponete di tempo necessario è la torta salata di zucchine. Una preparazione molto gustosa che potrebbe essere un ottimo spuntino o un piatto per il vostro brunch di metà giornata è una squisita...
Dolci

Come cucinare una torta di carote ed arachidi

Estate, tempo di abbronzatura e della ricerca della tanto amata vitamina A adatta a preservare e proteggere l'integrità dell'epidermide durante l'esposizione al sole. Questo prezioso nutriente, contenuto nella frutta e verdura di colore arancione spinge...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.