Come cucinare kebab in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il kebab, prelibato piatto tipico della cucina turca, persiana ed araba, è una gustosa pietanza a base di carne di agnello, di manzo o di pollo, aromatizzata sapientemente con le spezie, ed accompagnata da diverse verdure e squisite salse: il tutto servito all'interno di un panino o della tipica "pita", ossia una speciale piadina. È un piatto particolarmente gradito dai giovani, ma che ha contagiato al dire il vero anche gli adulti. La sua preparazione è piuttosto semplice tanto da poter essere preparato anche in casa. Chiaramente il risultato non rispecchierà magari il sapore di quello originale, con il classico spiedo per cucinare il kebab, ma l'effetto finale sarà molto simile. Come cucinare kebab in casa ce lo spiegheranno in maniera esauriente i passi di questa guida.

26

Occorrente

  • Carne a scelta
  • Aromi vari (origano, menta, cumino, peperoncino, coriandolo)
  • Aceto
  • Salse a piacere
  • Verdure (pomodoro, cipolla, insalata, cetrioli, crauti)
36

Innanzitutto procuriamoci la carne con cui intendiamo realizzare il nostro kebab, prestando molta attenzione che non sia troppo magra, perché è necessaria una percentuale di grasso per lasciare la carne più morbida e saporita durante la cottura, altrimenti potrebbe seccarsi. Tagliamo la carne a piccoli pezzettini non troppo spessi e poniamoli in una terrina in cui inseriremo le spezie, come il cumino, prezzemolo, origano, coriandolo o altro. Mescoliamo bene e aggiungiamo un filo d'olio e pochissimo aceto o vino.

46

Nel frattempo che la carne assorbe tutti i sapori, tagliamo una cipolla a fettine, del pomodoro, della lattuga, un cetriolo e, se sono di nostro gradimento, dei crauti crudi. Le verdure ovviamente possono essere sostituite con quelle che più preferiamo, o se proprio non amiamo le verdure, possono fare da contorno le patatine fritte. Scegliamo le salse che vogliamo aggiungere, le più comuni, anche se non appartenenti alla tradizione sono il ketchup e la maionese. In alternativa possiamo condire con la salsa cocktail, la salsa greca e la salsa allo yogurt.

Continua la lettura
56

Dopo che la carne si sarà insaporita, facciamo riscaldare una padella e usiamola per saltare la carne. Tuttavia, non dovrà cuocere molto e lasciamola sugosa, se necessario, aggiungiamo ulteriore olio. La cottura deve procedere a fuoco medio, solo per finire la cottura alziamo la fiamma al massimo per far dorare leggermente la carne. Non appena la carne sarà cotta al punto giusto, scaldiamo la nostra piadina o il nostro pane per dare una leggera croccantezza e alla base spalmiamo una piccola quantità di salse poi, inseriamo una parte di carne, la verdura, ancora carne e le salse rimaste, così siamo pronti per consumare la nostra specialità fatta in casa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come fare la carne per kebab in casa

Il termine "kebab" significa letteralmente "carne arrostita" e rappresenta un piatto tipico della cucina araba. Esso è diventato ormai piuttosto famoso e apprezzato in tutto il mondo grazie al suo gusto particolare. Per la preparazione di questo speciale...
Carne

Ricetta: kebab al forno

Una ricetta molto particolare, ma non difficile da preparare e soprattutto che piace quasi sempre a tutti (tranne che ai vegetariani) è il kebab. Il kebab è una pietanza a base di carne tipica dei paesi dell'Est, ma ultimamente si è molto diffuso anche...
Carne

5 modi di cucinare l'agnello

Gli amanti della carne sanno che l'agnello è un ottimo alimento per preparare gustose ricette. Questo infatti si può cucinare in tanti modi diversi a seconda dei gusti. In genere l'agnello è un piatto tipicamente pasquale ma si può benissimo cucinare...
Carne

Come cucinare gli involtini con piselli

Desideri preparare un secondo gustoso dal sapore semplice e casalingo? Allora, gli involtini con piselli sono il piatto ideale per te. Sono veloci da preparare. Il loro gusto conquisterà il palato dei tuoi ospiti. Gli ingredienti principali sono il pollo,...
Carne

Come cucinare il maialino sardo

Il maialino sardo è un alimento tipico della regione Sardegna ma che è apprezzato in tantissime altre regioni italiane. Preparare questo piatto è davvero molto semplice e non richiede troppo tempo. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in...
Carne

5 modi di cucinare lo stinco

Lo stinco di maiale lo si può definire come un grande classico della cucina italiana. A livello regionale è forse più diffuso al nord, ma nonostante questo è un piatto molto noto. Solitamente viene preparato per il pranzo domenicale in inverno, oppure...
Carne

Come cucinare il sugo al capriolo

Cucinare dei piatti a base di carne non è sicuramente facilissimo, ma non è neanche così difficoltoso come può sembrare a primo impatto. Le tipologie di carne da cucinare sono numerose e variano anche gli ingredienti da abbinare alla carne. Una delle...
Carne

Come cucinare la salsiccia di maiale

Chi di voi non ha mai assaggiato nella vita una salsiccia di maiale? Sicuramente sarete in pochissimi, perché la salsiccia è uno degli insaccati freschi più buoni e saporiti che esistano. Certo, non è un alimento che può essere consumato tutti i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.