Come cucinare la pasta alla amatriciana

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Cucinare è per chi piace un qualcosa di molto bello e di divertente. Se attendiamo ospiti a pranzo, nulla è meglio del preparargli un gustoso piatto di pasta all' amatriciana utilizzando ingredienti freschi e genuini. In questa guida infatti vedremo come cucinare la pasta all' amatriciana in maniera semplice e soprattutto veloce.

27

Occorrente

  • 320g pasta
  • una cipolla di piccole dimensioni
  • un cucchiaio di olio
  • 150g di guanciale di maiale
  • un bicchiere di vino bianco
  • 4dl passata di pomodoro
  • 1/2 dado da brodo
  • sale e pepe q.b.
  • un mazzetto di prezzemolo tritato
  • 80g pecorino
37

Preparate il sugo

Per prima cosa dovremo mettere a bollire dell' acqua in una pentola di grandi dimensioni. Nel frattempo, possiamo dedicarci completamente alla preparazione della nostra salsa all' amatriciana. Utilizzando un coltello ben affilato ed un tagliere, tritiamo finemente una cipolla di piccole dimensioni dopo averla lavata e pulita accuratamente sotto l' acqua. Se vogliamo, in sostituzione al coltello, possiamo utilizzare per tritare la cipolla la classica mezzaluna oppure un piccolo frullatore. Mettiamo poi la cipolla in una padella assieme al guanciale di maiale precedentemente tagliato a dadini ed assieme ad un filo di olio. Se vogliamo, per rendere la nostra salsa molto più aromatica, possiamo aggiungere in padella anche un poco di rosmarino od una foglia di salvia. Quando la cipolla e la pancetta saranno ben dorate, aggiungiamo in padella un bicchiere di vino bianco e lasciamolo sfumare.

47

Cuocete la pasta

Se vogliamo, in sostituzione al vino bianco, possiamo utilizzare dell' ottimo brandy oppure del vino rosso. Una volta che il vino è completamente sfumato, aggiungiamo in padella la passata di pomodoro, un pizzico di sale, un pizzico di pepe e mezzo dado da brodo e lasciamo cuocere la nostra salsa per altri 5-10 minuti fino a quando la salsa non avrà acquistato una consistenza cremosa. In alternativa alla passata di pomodoro, possiamo utilizzare dei pomodori pelati o dei pomodori tagliati a piccoli pezzetti. Quando l' acqua bolle, aggiungiamo il sale e poi la pasta, lasciamo cuocere la nostra pasta per 10-12 minuti e poi scoliamola e saltiamola all' interno della nostra salsa all' amatriciana.

Continua la lettura
57

Scolate la pasta

Versiamo poi la pasta all' interno di un' elegante pirofila in vetro od in ceramica, cospargiamola con il pecorino grattugiato e con il prezzemolo tritato e serviamola ancora calda ad i nostri ospiti. La pasta all' amatriciana, è ottima da mangiare anche da fredda. Nel caso ci avanzasse della pasta all' amatriciana, possiamo sempre riutilizzarla per preparare una gustosissima frittata di pasta. La nostra pasta all' amatriciana si conserva perfettamente in frigorifero all' interno di un contenitore per un massimo di 2-3 giorni.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: bucatini all'amatriciana

Non avete mai mangiato i bucatini all'amatriciana? Bisogna rimediare immediatamente! Questa ricetta tipica della cucina romana non può mancare nei vostri menù abituali. Nata nel caratteristico paese di Amatrice, questo piatto si è diffuso velocemente...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta di riso

La pasta di riso è un piatto tipico dell'Oriente, ma è ormai molto amato anche nella nostra cucina. La preparazione è molto semplice, poiché si tratta di una pietanza molto più leggera rispetto alla tradizionale pasta, quindi perfetta per chi è...
Primi Piatti

Gli errori più comuni nel cucinare la pasta

Spesso e volentieri, la prima cosa che ci viene in mente quando parliamo di "pranzo veloce", è il comunissimo piatto di pasta. Cucinarlo, può sembrare una cosa davvero semplice ma, credetemi, non lo è affatto. Tanto è vero, che ci sono delle regole...
Primi Piatti

5 modi per cucinare la pasta con il salmone

Molti pensano che stare tra i fornelli in cucina può essere difficoltoso quando non si ha abbastanza dimestichezza a creare un piatto. Se volete sorprendere i vostri ospiti con qualcosa di diverso, sappiate che esistono diversi modi di cucinare la stessa...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta in anticipo

La pasta rappresenta, da sempre, uno dei piatti preferiti dagli italiani, divenuto un vero e proprio simbolo del nostro Paese. Sono moltissime le ricette che permettono di portare in tavola un piatto di pasta squisito, ma anche offrire dei semplici rigatoni...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta al cartoccio

La pasta è senza ombra di dubbio un "ever green" delle nostre tavole, perfetta sia per una cena elegante che per un pranzo last minute. Variando poi i formati e i condimenti, possiamo dare vita a moltissime ricette diverse tra loro per gusto e profumo....
Primi Piatti

Come cucinare la pasta col metodo risotto

La pasta con il metodo risotto, o "risottata", è un'originale preparazione che, per chi non l'ha mai provata si rivelerà interessante, tanto da essere riproposta in tante occasioni. Questo primo piatto prevede una lunga cottura, insieme a tutti gli...
Primi Piatti

Come cucinare la pasta al nero di seppia

Come amano affermare i più grandi cuochi del mondo: in cucina bisogna osare. Questa frase può benissimo comprendere la preparazione di pietanze insolite e azzardate, come la pasta al nero di seppia. Purtroppo in commercio questa tipologia di alimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.