Come cucinare le lenticchie per il cenone di Capodanno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le lenticchie sono una pietanza che nella concezione popolare porteranno soldi e fortuna nell'anno successivo, sicuramente prepararle nel modo corretto vi faranno assaporare al meglio questo legume. Si ricorda che alcune tipologie di lenticchie devono stare a mollo per almeno un'ora prima della cottura. In questa guida vi spiegherò come cucinare le lenticchie per il cenone di capodanno.

27

Occorrente

  • 400 gr. di lenticchie
  • 70 gr. di pancetta
  • 40 gr. di burro
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di salvia
  • 1 rametto di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
37

Recuperare gli ingredienti

Iniziate con il radunare tutti gli ingredienti necessari alla preparazione del vostro piatto: al primo posto, vi serviranno certamente le vostre lenticchie, in una quantità corrispondente a 400 grammi; quindi della pancetta tagliata a cubetti, in una quantità corrispondente a 70 grammi; avrete bisogno ancora di una cipolla, un rametto di prezzemolo ed uno di salvia, 40 grammi di burro, dell'olio extravergine di oliva e del sale.

47

Mettere a bagno le lenticchie

Dovete sapere che la corretta preparazione delle lenticchie, prevede che queste vengano lasciate a bagno per una notte. Premunitevi quindi per tempo, la sera prima della festa! Prendete dunque le lenticchie, immergetele in un recipiente colmo d'acqua e tenetele in questo modo a bagno per una intera nottata. Il giorno seguente quindi, prelevatele dal recipiente ed immergerle in una pentola colma di acqua che avrete portato ad ebollizione, in modo da lessarle adeguatamente.

Continua la lettura
57

Cuocere le lenticchie

Prendete la cipolla, tagliatela a metà, aggiungete una delle due metà alle lenticchie insieme al mazzetto di prezzemolo e ad un pizzico di sale. Abbassate la fiamma e fate cuocere per il tempo di un'ora. Trascorso questo tempo, prelevate le lenticchie, scolatele, eliminate la mezza cipolla ed il prezzemolo. Ricordate di conservare circa due mestoli del brodo di cottura formatosi.

67

Servire il piatto

Prendete l'altra metà della cipolla avanzata precedentemente, tagliatela a pezzettini e rosolatela in una padella con il burro ed i cubetti di pancetta. Osservate adesso quest'ultima: quando noterete che la pancetta avrà preso colore, dovrete allora aggiungere le lenticchie preparate, unire quindi il rametto di salvia ed il brodo di cottura che avrete tenuto da parte. Aggiungete quindi una giusta quantità di sale e cuocete a fuoco basso le lenticchie, fino a quando non avrete notato il completo assorbimento del brodo. Vi consiglio di accompagnarle con il zampone o il cotechino nel caso non vi piacessero, possono essere gustate anche da sole. Questo piatto va assaporato in compagnia delle persone che volete bene, come amici o parenti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso prima di utilizzarle tenerle almeno 1 ora a mollo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

10 modi per cucinare le salsicce

Le salsicce sono fra gli insaccati più gustosi e saporiti, facili, veloci e versatili da cucinare. Che siano fresche o secche, le possibilità in cucina sono molteplici, ben al di la della classica grigliata o arrosto. Esse sono realizzare in numerose...
Carne

Come cucinare il cotechino e lo zampone

Tutti attendono con ansia le festività natalizie, e non solo per l'atmosfera, le luci, i regali, ma anche per le tavole imbandite di ogni prelibatezza: molti sono, infatti, i manicaretti che possono essere e vegnono preparati durante il Natale, e tra...
Carne

5 modi di cucinare l'agnello

Gli amanti della carne sanno che l'agnello è un ottimo alimento per preparare gustose ricette. Questo infatti si può cucinare in tanti modi diversi a seconda dei gusti. In genere l'agnello è un piatto tipicamente pasquale ma si può benissimo cucinare...
Carne

Come cucinare i secondi di carne in modo semplice

La cucina è, da sempre, una tra le più grandi passioni degli italiani, ma oggi sta diventando sempre più un interesse anche per coloro che non hanno mai cucinato nella loro vita, complici i molti programmi televisivi che propongono miriadi di ricette...
Carne

Come cucinare gli involtini con piselli

Desideri preparare un secondo gustoso dal sapore semplice e casalingo? Allora, gli involtini con piselli sono il piatto ideale per te. Sono veloci da preparare. Il loro gusto conquisterà il palato dei tuoi ospiti. Gli ingredienti principali sono il pollo,...
Carne

Come cucinare il maialino sardo

Il maialino sardo è un alimento tipico della regione Sardegna ma che è apprezzato in tantissime altre regioni italiane. Preparare questo piatto è davvero molto semplice e non richiede troppo tempo. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in...
Carne

5 modi di cucinare lo stinco

Lo stinco di maiale lo si può definire come un grande classico della cucina italiana. A livello regionale è forse più diffuso al nord, ma nonostante questo è un piatto molto noto. Solitamente viene preparato per il pranzo domenicale in inverno, oppure...
Carne

5 modi per cucinare il pollo

Se siete stanchi della solita carne rossa e avete in mente di cucinare delle nuove pietanze a base di pollo, in questa guida troverete 5 modi davvero raffinati ed esclusivi per cucinare questa carne bianca davvero delicata. Il pollo si presta infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.