Come cuocere il pane in pentola

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pane costituisce l'ingrediente primario in cucina, che non può mai mancare sulle tavole specialmente degli italiani, poiché è usato per accompagnare molti piatti tra cui secondi e contorni. Quando è caldo, viene gustato con ancor più piacere, perché si avverte la sua fragranza e morbidezza. Non sempre però è facile trovarlo caldo al supermercato, o non si ha il tempo di andare a comprarlo al panificio, per cui un'idea può essere quella di provare a fare il pane in casa. In questa guida si spiegherà come cuocere il pane a casa in pentola, quindi usando un metodo originale ma che dà ottimi risultati.

25

I modi per cuocere il pane sono diversi e variegati, poiché esso può essere cotto nel classico forno a legna, in un forno elettrico, fritto o anche cucinato in una pentola. Per avere però una perfetta cottura del pane, servirà una speciale pentola in ghisa. Per una pagnotta da 500 g occorrono: 400 g di farina 0, sale quanto basta, una bustina di lievito secco, 300 g di acqua, crusca, farina di mais.

35

Preparare l'impasto della vostra pagnotta, mescolando la farina, il sale, il lievito e l'acqua in una ciotola. Versare sempre l'acqua piano piano, per fare in modo che l'impasto risulti omogeneo e compatto. L'impasto della pagnotta, dovrà essere molliccio e leggermente appiccicoso. Se risulterà troppo denso, aggiungere un bicchiere di acqua fredda e mescolare e impastare con le mani. Coprire ora la ciotola contenente l'impasto con un panno di lana, per favorire una perfetta lievitazione. Attendere una decina di ore, e controllare che l'impasto sia raddoppiato di volume prima di cuocerlo.

Continua la lettura
45

Attenzione a non esporre l'impasto ai raggi solari, perché potrebbe non lievitare bene. Quando l'impasto avrà terminato la prima lievitazione, aggiungere al suo interno anche della crusca e della farina di mais e continuare ad impastare con le mani. Adesso, coprire nuovamente l'impasto con una coperta e farlo lievitare per altre dieci ore circa. Dovranno formarsi delle bolle sulla superficie della pasta, che indicheranno se è avvenuta correttamente la lievitazione. Accendere il forno al massimo della temperatura (250-300 gradi andranno bene) e porre tutta la pagnotta in una pentola ampia di ghisa cosparsa di crusca e farina di mais. Cuocere la pagnotta sulla parte bassa del forno per circa 30 minuti. Sfornare a questo punto il pane fatto in casa. La ghisa, farà cuocere la pagnotta come una vera e propria delizia di altri tempi. Cospargere il pane di semi di papavero o di sesamo e la ricetta sarà terminata.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete anche usare la farina manitoba al posto della farina 0.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 ricette da fare con la pentola a pressione

Considerata come una delle cotture piú salutari, quella in pentola a pressione è oltretutto veloce, facile e permette di mantenere intatti i principi nutritivi dei cibi. Estate o inverno, grazie alla vostra pentola a pressione non dovete sgobbare in...
Consigli di Cucina

Consigli per i dolci con la macchina del pane

Attualmente la modernità e la tecnologia convivono con tradizioni storiche anche dettate da necessità contingenti, da uno spiccato ritorno al "fai da te", unito alla voglia di nutrirsi con alimenti sani, biologici e fatti in casa, senza subire le lavorazioni...
Consigli di Cucina

10 consigli per cuocere i cibi nel microonde

Dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, è naturale essere troppo stanchi per cimentarsi in una ricetta elaborata per la cena in famiglia. Il microonde si rivela, in questo caso, l'elettrodomestico più prezioso e comodo da utilizzare per cuocere...
Consigli di Cucina

Come cuocere le pere a vapore

Molto spesso a causa di problemi di salute o per una questione di dieta, è indicato mangiare il cibo cotto a vapore. La cottura a vapore mantiene intatte le proprietà del cibo e crea una cottura perfettamente appropriata per ogni alimento. Un broccolo...
Consigli di Cucina

Come cuocere i molluschi

I molluschi, comunemente chiamati anche "frutti di mare", rappresentano spesso l'ultima frontiera per i cuochi che hanno già imparato le basi per la preparazione della pasta, della carne e del pesce. Mentre per il manzo, il maiale e il pollame vengono...
Consigli di Cucina

10 ricette per dolci con il pane raffermo

Dedicarsi a fare una bella torta o un succulento semifreddo puó rivelarsi terapeutico: fare dolci riciclando pane vecchio è addirittura catartico! In quale casa non avanza del pane, destinato alle galline se non alla pattumiera?Le seguenti 10 ricette...
Consigli di Cucina

5 consigli per un pane morbido e croccante fuori

Il pane, è un alimento indispensabile per chiunque quando si sta a tavola e si mangia un buon secondo piatto o una fresca insalata. Croccante, fragrante, gustoso, saporito e soffice nello stesso tempo, il pane rimane uno dei cibi a cui non si può proprio...
Consigli di Cucina

Come fare il pane alla curcuma

In questa guida scoprirete in tre semplici passi come fare il pane alla curcuma. Vi starete chiedendo perché proprio la curcuma per fare il pane alla curcuma. Se pensate che il pane classico sia migliore, vi sbagliate. Infatti, la curcuma conferisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.