Come disossare il tacchino intero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il disossamento di un tacchino intero è più facile di quanto sembri. Il tempo perso per fare tale operazione porta numerosi vantaggi: tempo di cottura più breve, migliore presentazione a tavola e stoccaggio compatto degli avanzi. Infatti, siccome le ossa delle gambe e delle ali rimangono intatte, il tacchino si presenta ancora come tale quando arriva in tavola. Ma senza le ossa del petto e della spina dorsale, l'intaglio è molto più facile. Inoltre, le ossa principali della carcassa sono una ricca riserva alimentare, che è possibile utilizzare per fare un ottimo sugo. Ma ora vediamo come disossare il tacchino intero.

26

Occorrente

  • Coltello affilato
36

Separare le ossa delle ali e delle cosce dallo scheletro principale, rimuovendo le rigaglie e mettendole da parte. Disporre il tacchino, con il petto verso il basso, su una superficie di liscia e stabile con la coda rivolta in avanti. Con un coltello ben affilato, tagliare una linea retta attraverso la pelle lungo la lunghezza della spina dorsale, incuneare la punta del coltello tra la dorsale e la pelle in alto a sinistra rimanendo il più vicino possibile all'osso e tagliare la carne tra la dorsale e la scapola. Continuare a tagliare la carne intorno a quest'osso fino a raggiungere il giunto dell'ala. Usare il pollice per liberare la maggior quantità di carne dall'osso di tutto il comune e, una volta identificati i tessuti connettivi, tagliarli.

46

A questo punto, con la lama del coltello rivolta direttamente al giunto, tagliare i tessuti connettivi e, con un movimento rotatorio, separare l'ala dal suo giunto. Lavorare ora sullo stesso lato ed usare il coltello e le dita per separare la carne dalle ossa fino ad arrivare al punto in cui la coda incontra la coscia. Con il palmo della mano, premere verso il basso sulla coscia fino a sentire l'osso; in questo modo è possibile individuare i tendini che collegano il femore all'anca, quindi tagliare i tendini.

Continua la lettura
56

Tagliare ora qualsiasi tessuto connettivo rimanente intorno all'articolazione della coscia e liberare così la carne della coscia stessa dalla struttura scheletrica centrale. Con il pollice e il coltello, liberare il petto e la carne della coscia dalla struttura scheletrica centrale fino ad arrivare in fondo allo sterno, che è in definitiva è il pezzo di cartilagine che corre lungo il petto. Ora che la carne è ormai liberata dalla metà del tacchino, basta ripetere lo stesso passaggio anche sull'altro lato. Il tacchino dovrebbe presentarsi con la carcassa legata solo allo sterno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come disossare la gallina faraona

La gallina faraona ha perso ormai la sua prerogativa di piatto per le grandi occasioni; essa compare sempre più di frequente nei menù familiari grazie anche alle più perfezionate tecniche di allevamento che ci permettono di gustare una carne più nutriente...
Carne

Ricetta: rollé di tacchino ripieno di castagne

Se intendete far colpo o, più semplicemente, volete fare bella figura durante una cena tra amici proponendo un secondo di carne elaborato, ma leggero, la ricetta che troverete qui di seguito è sicuramente il piatto adatto a voi. Il tacchino, infatti,...
Carne

Come preparare il tacchino ripieno alla frutta secca

La carne di tacchino si presta a molti condimenti, tutti squisiti. In verità molti non la amano, poiché la ritengono poco saporita e un po' stopposa. Pertanto i vari sughi completano in modo eccellente la preparazione di questo tipo di carne. Ad esempio,...
Carne

Come preparare la fesa di tacchino tonnata

La fesa di tacchino è un alimento salutare, leggero e con pochi grassi. È adatta per tutti coloro che tengono alla linea o in caso di indisposizione. La fesa di tacchino tonnata si offre come valida alternativa alla ricetta originale ossia al vitello...
Carne

Come pulire e cucinare il tacchino

Il tacchino è un alimento davvero prezioso, in quanto le sue carni magre sono ricche di proteine e povere di grassi. Apportano basse quantità di calorie, sono altamente digeribili e il contenuto di ferro è superiore a quello della carne di vitello....
Carne

Come preparare il tacchino in salsa con peperoni piccanti

Il sapore della carne, non è spesso piacevole, perché in alcuni casi non si prepara il sugo giusto che può dare al sapore della carne, un'intensità molto più delicata e molto più gradevole per il palato. Esistono molte ricette in grado di trasformare...
Carne

Tacchino al vino bianco e finocchietto selvatico

Uno dei secondi che spesso viene preferito nei periodi di festa è il tacchino. Questo è un tipo di carne bianca, tenera e delicata. Il tacchino si presta a un'infinità di preparazioni, semplici e raffinate. In questo caso vi suggerisco il tacchino...
Carne

Ricetta: petto di tacchino in umido con piselli

La carne di tacchino è una carne magra e leggera ideale per i bambini e per chi è a dieta. Cucinare il tacchino è semplice e veloce e non richiede particolari attenzioni. Il tacchino è una carne molto asciutta quindi adatta per brasati e spezzatini,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.