Come disossare un petto di pollo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Com'è ben noto, le carni bianche sono le più salutari e leggere. Sono ottime fonti di proteine e si possono cucinare in tanti modi diversi. La carne del pollo è certamente tra le più apprezzate. Possiamo assaporarla tanto in invitanti arrosti quanto in ricette "light", al vapore o bollite. Il taglio più pregiato del pollo è sicuramente il petto. Per comodità si vende pronto da cuocere e gustare, privo dell'osso centrale. Ma questo, naturalmente, fa salire il prezzo al consumatore. Tuttavia possiamo scegliere un petto di pollo ancora da pulire e disossarlo manualmente. L'operazione è molto più semplice di quanto non sembri. E in pochi passaggi potremo disossare un petto di pollo risparmiando qualche soldo. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Un petto di pollo intero
  • Un coltello ben affilato per carni
  • Un tagliere
36

Praticare una prima incisione

Posizioniamo il petto di pollo da pulire su un tagliere. Rivolgiamo il lato con la pelle verso di noi. Pratichiamo un primo taglio netto nella sua parte più spessa e centrale con un coltello ben affilato. L'osso portante si trova proprio nell'area più mediana del pollo. Potremo tastarlo con le dita, scivolando appena all'interno dell'incisione. Individuiamo così il principio dell'osso, poi eseguiamo dei tagli ai lati dello stesso. Mentre tagliamo con il coltello, spingiamo delicatamente le carni del pollo verso l'esterno. Questo ci permetterà di vedere meglio la conformazione dell'osso.

46

Ripulire un lato per volta

Tagliamo il petto di pollo un lato per volta, incidendo la carne per tutta la lunghezza dell'osso. Cerchiamo di mantenerci il più possibile vicini all'osso, in modo da prelevare più carne. Lasciare troppa carne sull'osso sarebbe uno spreco di risorse. A quel punto è consigliabile acquistare del petto di pollo già pronto all'uso. Ma proseguiamo nel disossare il pollo. Terminiamo con il primo lato del petto, dunque procediamo con l'altro. Eseguiamo esattamente gli stessi tagli, dunque preleviamo le carni con delicatezza. A questo punto possiamo eliminare l'osso e proseguire con la pulizia delle carni.

Continua la lettura
56

Rimuovere le parti superflue

Il pollo è generalmente magro, ma possiede alcuni filamenti di grasso. Inoltre dovremo per prima cosa rimuovere la pelle superficiale. Aiutiamoci con la lama affilata per sollevare senza intoppi la pelle. Tagliamo via anche i filamenti di grasso più evidenti. Se sono presenti alcune parti di cartilagine, rimuoviamo anch'esse. Ora siamo pronti per cucinare il pollo o anche conservarlo. Il petto di pollo, privo di osso, si può tranquillamente congelare a lungo prima dell'uso. Ma ricordiamo di lasciarlo scongelare del tutto prima della cottura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'osso del petto di pollo si può utilizzare per insaporire il brodo di carne. Possiamo conservare anch'esso in freezer prima dell'uso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire le cosce di pollo

Il pollo è uno dei cibi più comuni nel mondo: economico, versatile, gustoso e leggero, si presta a moltissime ricette di ogni tipo, dalle più tradizionali alle più fantasiose.Numerosi sono i tagli utilizzabili in cucina, dal tenero petto alle alette...
Consigli di Cucina

5 modi alternativi di cucinare il pollo

Se si vuole preparare un secondo buono e sfizioso, a base di carne bianca, quindi più leggera e meno dannosa per l'organismo umano, rispetto alla più comune carne rossa, non c'è niente di meglio di un bel piatto a base di pollo. Quest'ultimo infatti,...
Consigli di Cucina

Come preparare un ragù bianco con carne di pollo e tacchino

Il ragù bianco è un'ottima alternativa al classico ragù al pomodoro. Inoltre è l'ideale per tutte quelle persone che soffrono di allergia al nichel alle quali l'uso del pomodoro è inibito. Per preparare questo ragù occorrono solo carni bianche,...
Consigli di Cucina

Consigli per un ottimo burrito di pollo

La cucina messicana, nota anche come "tex-mex", sta prendendo piede in tutta Italia. La caratteristica che fa subito sussultare il palato è una predilezione per il piccante. Il peperoncino è infatti un elemento immancabile della gastronomia sudamericana....
Consigli di Cucina

Come servire le ali di pollo

Le ali di pollo sono un antipasto, o un secondo, davvero sfizioso. Molti apprezzano questa parte del pollo perché la carne è morbida e saporita. Ci sono diversi modi di servire questa pietanza, alcuni più impegnativi altri non. Nella seguente guida...
Consigli di Cucina

Consigli per evitare che il pollo al forno si secchi

Cucinare il pollo al forno come si deve è uno dei traguardi di ogni buon cuoco. Purtroppo uno dei problemi che spesso si riscontra riguarda il fatto che la carne del pollo anziché essere tenera e saporita si secchi, diventando stopposa e poco appetibile....
Consigli di Cucina

Come cucinare le ali di pollo nel microonde

Spesso, le ali di pollo non sono considerate con il loro giusto valore, eppure si tratta di un tipo di carne bianca piuttosto versatile, gustosa, saporita ed anche economica. Infatti, con le ali di pollo, è possibile preparare diverse pietanze, ed il...
Consigli di Cucina

Come capire se il pollo è andato a male

Il consumo di carni bianche, come tacchino, pollo, coniglio, è molto aumentato negli ultimi tempi: il motivo è perché sono considerate molto salutari, digeribili e non contengono colesterolo. Ma se non osserviamo delle norme scrupolose che riguardano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.