Come far lievitare l'impasto per la pizza

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Pizza, pane, brioches, ma anche plumcake, muffin e torte, cosa hanno in comune? Sono tutte paste lievitate. Acqua, farina e lievito sono alla base di queste preparazioni che, in relazione all'aggiunta di sale, zucchero, grassi e altri ingredienti, si declinano in ricette di ogni tipo. Storicamente pare che sia degli Egiziani il merito di avere scoperto il lievito e di averlo introdotto nella nostra alimentazione sotto forma di pane e birra. Ma, dato che ancora non abbiamo capito a quale divinità raccomandarci per sapere come far lievitare bene l'impasto per la pizza, ecco una guida per darvi le basi della lievitazione corretta.

27

Occorrente

  • Lievito di birra
  • Recipiente in Plastica o vetro
  • Panno umido
37

Come prima cosa diremo che la lievitazione è un fenomeno chimico che trasforma il glucosio presente all'interno dell'impasto in anidride carbonica e alcol etilico. L'anidride carbonica prodotta resta all'interno dell'impasto imprigionata dalla maglia glutinica comportando, quindi, un aumento di volume della massa. Prima di parlare di come si fa lievitare, bisogna conoscere le varie metodologie di questo processo: molti sono propensi ad usare un metodo di far lievitare istantaneo che, come dice la confezione stessa, produce un processo veloce, ma questo va scartato perché il risultato non è soddisfacente. Il metodo più congruo, per una lievitazione facile e veloce, sta nell'usare il lievito di birra che si trova in qualsiasi banco frigo di un qualsiasi supermercato, venduto in panetti.

47

Il lievito di birra permette una lievitazione della durata di poche ore, che solitamente si considera conclusa quando l'impasto ha raddoppiato il proprio volume. Si consiglia di usarlo dopo aver sbriciolato il panetto ed averlo disciolto in acqua tiepida. Esso è generato da microrganismi unicellulari che venivano impiegati per la produzione della birra e proprio da qui ha avuto origine il suo nome. Un panetto da 25 g permette la lievitazione di un impasto che preveda l'impiego di 500 g di farina. Il lievito di birra deve essere conservato in frigorifero e consumato entro la data di scadenza.

Continua la lettura
57

Altro elemento fondamentale per lievitare è il recipiente: se ne può usare, sia uno in plastica che uno in vetro. Il risultato cambia in base allo spessore poiché la lievitazione a temperatura ambiente necessita di almeno un' ora e, quindi, minore è lo spessore più il processo avverrà velocemente senza dover in alcun modo accelerarlo.

67

Dopo avere scelto come integrare il lievito e il tipo di contenitore adatto, vediamo quali sono le regole per una buona lievitazione: utilizzare la giusta farina in relazione al prodotto che si vuole ottenere; ambiente tra i 15° e i 30° C, con media umidità; durante il riposo coprire l'impasto con un canovaccio di tessuto naturale; evitare le correnti d'aria; evitare gli sbalzi di temperatura; se i tempi di lievitazione si allungano, far riposare gli impasti in frigorifero per non incorrere in iper lievitazione.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per essere sicuri che l'impasto lieviti più velocemente si può aggiungere dello zucchero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare e conservare l'impasto per la pizza

In questo articolo cercheremo di preparare insieme una nuova ricetta e cioè quella della classica e famosa pizza. Nello specifico cercheremo d’imparare come poter preparare e conservare l’impasto per la pizza. Avere sempre a portata di mano, un impasto...
Pizze e Focacce

Come preparare l'impasto della pizza

È difficile trovare una persona che, posta davanti ad una pizza fumante, rinunci a mangiarne almeno una fetta. Sia adulti che bambini sono inesorabilmente attratti da questa preparazione a base di acqua, farina e lievito, che può essere arricchita con...
Pizze e Focacce

Impasto per pizza e focaccia con il Bimby

Realizzare l'impasto per una pizza o per una focaccia non richiede grandi doti ma, diventa davvero semplicissimo e soprattutto veloce, se utilizziamo il Bimby. Questo insostituibile robot da cucina è sempre più preferito dalle donne per la sua versatilità...
Pizze e Focacce

Impasto pizza: 5 modi per farlo morbido e gustoso

La cucina Italiana è da sempre fonte di ispirazione e ammirazione, soprattutto all'estero. Una gastronomia ricca di sapori e profumi avvolgenti, capace di evocare tutta l'antica sapienza del nostro meraviglioso paese. Eppure la regina delle nostre tavole...
Pizze e Focacce

Come fare un impasto perfetto per la pizza napoletana

La pizza napoletana è, per eccellenza, uno dei piatti tipici della cucina italiana. Si trovano tantissime ricette in giro per preparare la pasta per la pizza; In questa guida ti illustro come preparare la vera pizza napoletana.
Pizze e Focacce

Come preparare l'impasto con la biga

Per ottenere una pizza buona e morbida è necessario realizzare un impasto a regola d'arte. In questo caso, andremo a vedere insieme come preparare l'impasto con la cosiddetta "biga", ovvero, un preimpasto asciutto che viene fatto riposare per diverse...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con speck e scarola

Una ricetta che si può preparare quando non si sa cosa cucinare e che sicuramente soddisferà i gusti di tutti è la pizza rustica con scarola e speck. È ideale da preparare soprattutto quando ci sono degli ospiti a cena e si ha difficoltà a decidere...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza ai fiori di zucca

La pizza, è risaputo in tutto il mondo, è uno degli alimenti più buoni e famosi della cucina italiana. Questa è una pietanza tipica della cucina napoletana, ma che poi si è diffusa in ogni parte del mondo dove ogni pizzaiolo cerca di variare alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.