Come fare albicocche in conserva al naturale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Senza dubbio, quando arriva l'estate, la frutta di stagione è più gustosa che mai. La tavola si riempie dei colori e dei profumi dei frutti succulenti e gustosi che fanno la gioia di grandi e piccini. Eppure, si tratta di sapori che è possibile gustare solo per un breve periodo e, per questo motivo, sarebbe bello trovare un modo per conservare la frutta il più a lungo possibile, magari con delle tecniche naturali che rendano ogni frutto sano e adatto anche ai più piccoli. Tra i frutti preferiti del periodo estivo, le albicocche occupano un posto d'onore. Con il loro colore allegro e con il sapore dolce e gustoso, conquistano già dal primo assaggio. Ecco, quindi, una guida in cui imparare come fare albicocche in conserva al naturale in pochi e semplici passi.

28

Occorrente

  • Albicocche
  • Pentola di acqua bollente
  • Garza
  • Vasetti con tappo
  • Ramina
  • Canovaccio
  • Stoffa
  • Spago
  • Coltello
38

Per prima cosa, scegliete delle albicocche che siano ben mature e che non presentino parti annerite o già molli. Lavatele bene e lasciatele asciugare. Avvolgete le albicocche in una garza sottile: potete usare la garza che si acquista in farmacia, oppure, quella che si trova nei negozi che trattano forniture per la cucina. Successivamente, mettete una pentola sul fuoco e portate l'acqua ad ebollizione. Quindi prendete le albicocche ed immergetele nell'acqua, lasciando a bagno per circa un minuto.

48

A questo punto, servitevi di una paletta bucherellata, prendete le albicocche e passatele sotto l'acqua corrente. Accertatevi che l'acqua sia ben fredda, così che lo sbalzo di temperatura possa dare ai frutti una consistenza morbida e un colore acceso. Adesso, mettete i frutti su un ripiano, puliteli per bene con un coltello, privandoli della loro pellicina, e tagliateli a metà, per estrarre il nocciolo.

Continua la lettura
58

Dopo aver tolto il nocciolo, mettete le albicocche nei vostri vasetti per conserve. Fate attenzione a non schiacciare i pezzi di frutta e riempite bene i vasetti. Se desiderate fare una conserva dall'aspetto allegro e ideale anche come regalo, alternate alle albicocche delle fettine di mela. Chiudete ermeticamente e, poi sterilizzate in una pentola piena di acqua bollente, lasciando i vasetti in immersione per 45 minuti.

68

Trascorso il tempo necessario, usando uno guanto da forno per evitare di scottarvi, prendete i barattoli e lasciateli raffreddare. Coprite il tappo del barattolo con un quadrato di stoffa e chiudetelo con un laccio, in modo che l'aria non possa entrare a contatto con la conserva. Riponete la conserva così ottenuta nella dispensa, in una zona all'ombra ma ben ventilata. Consumate le albicocche entro due mesi, controllando periodicamente che non ci siano muffe.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatevi aiutare dai vostri bambini: passare del tempo in cucina è davvero divertente!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Conserva di pomodorini in agrodolce

La conserva è un ottimo modo per avere un alimento pronto per essere consumato, anche se è fuori stagione come nel caso dei pomodori, o comunque sia se non si vuole sprecare del tempo prezioso per cucinare ogni volta ogni singola parte di una ricetta....
Antipasti

Come preparare la conserva di sedano

Il sedano è noto per essere una croccante verdura povera di calorie, ma i suoi benefici vanno ben oltre il suo utilizzo come alimento dietetico. Il sedano contiene fitonutrienti molto utili, vitamine e minerali. È una buona fonte di vitamina K, visto...
Antipasti

Come preparare la conserva di olive

La raccolta delle olive è un'esperienza che tutti dovremmo provare. Tuttavia, questo frutto appena raccolto può avere varie destinazioni di consumo: la più conosciuta è quella della loro trasformazione nell'eccellente derivato che è l'olio extra...
Antipasti

Come fare la conserva di pomodoro

Il pomodoro senza dubbio è l'ortaggio più usato nella cucina italiana. Le massaie si divertono a trasformarlo in vari modi: passate, pelati, estratto, ecc. Per poterne magari usufruire durante la stagione invernale. La conserva di pomodoro è un'usanza...
Antipasti

Ricetta di pupi fritti con conserva di pomodori e peperoncino

I pupi fritti sono meglio conosciuti da tutti come panzerotti o calzoni e sono delle frittelle di pasta lievitata che si possono farcire in tantissimi modi diversi. I pupi sono diffusi in tutto il Sud Italia, ma i migliori sono indubbiamente i campani...
Antipasti

Come fare la mostarda di Cremona

La mostarda di Cremona è molto conosciuta per una sua particolare peculiarità, infatti, rispetto alle altre varietà di questo tipo di alimento, viene realizzata con l'ausilio della frutta; in questo modo si crea un gusto dolce, ma allo stesso tempo...
Antipasti

Come preparare i pomodorini sott'olio

I pomodorini sott'olio sono una conserva tipica del sud Italia davvero simpatico e gustoso. Potrete usarlo come contorno, come antipasto, come condimento per pasta, su una bella bruschetta o una fresella o in un panino. Li troverete in supermercato già...
Antipasti

Come fare il frosting al formaggio

I dolci sono una tentazione a cui non sempre si può resistere, specialmente quando sono accompagnati da una glassa al formaggio, spumosa e colorata. Il frosting è l'ideale sui cupcakes, ma anche sulle torte. Può essere utilizzato al naturale od aromatizzato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.