Come fare dolci senza zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di dovere dire di no ad un golosissimo dolce o ad un biscottino fragrante. Riuscirci è davvero faticoso e la tentazione arriva soprattutto quando si inizia una nuova dieta. Ingerire pochi zuccheri, è fondamentale non solo per mantenersi in linea, ma anche nel caso in cui si soffra di malattie come il diabete. Se siete dei golosi e non volete rinunciare a tutti i costi allo sfizio di un dolcino dopo i pasti, in questa guida vi spiegherò, passo dopo passo, come fare dolci senza zucchero. Nello specifico, vedremo come realizzare una torta. Iniziamo!

27

Occorrente

  • 350 gr di farina 00
  • 250 gr di yogurt bianco intero
  • 125 gr di burro
  • 3 uova intere
  • 3-4 cucchiaini lecitina di soia (facoltativo)
  • succo di limone
  • 1 bustina di lievito vanigliato
37

Innanzitutto, la prima operazione che dovrete fare sarà quella di montare a neve gli albumi delle uova, dopodiché in un altra terrina, montate i tuorli con la lecitina, quindi unite lo yogurt magro con il burro ammorbidito e mischiate tutti gli ingredienti fino a quando non otterrete un composto omogeneo. Fatto ciò, unite gli albumi montati a neve precedentemente, facendo attenzione a mescolare con una spatola dal basso verso l'alto, per evitare di smontare gli albumi stessi. Aggiungete poi la scorza di limone e il suo succo, quindi continuate a mescolare fino ad ottenere una crema abbastanza spumosa.

47

Successivamente, potrete aggiungere delle gocce di cioccolato amaro o se preferite dei pinoli e delle mandorle. Infine, unite il lievito per dolci, dopodiché imburrate ed infarinate (o in alternativa, utilizzate la carta forno) una tortiera del diametro di ventiquattro centimetri. Se preferite utilizzare la carta forno, bagnatela precedentemente e strizzatela. Una volta umida, potrete modellarla più facilmente sulla teglia così da aderire perfettamente. In seguito, versate l'impasto nella teglia ed infornate per cinquanta minuti a centottanta gradi. Per controllare lo stato della cottura della torta in forno vi basterà infilzarla uno stuzzicadenti nell'impasto.

Continua la lettura
57

Se lo stuzzicadenti una volta estratto risulterà umido, allora la torta dovrà restare ancora un altro po' di tempo in forno, altrimenti vorrà dire che è pronta per essere farcita. Arrivati a questo punto, estraete la torta dal forno, tagliatela a metà e farcitela con uno strato leggero di miele (questo passaggio è facoltativo). Infine, potrete dare una spolverata di cacao amaro per ultimare la decorazione della torta. Avete così realizzato un dolce senza zucchero, ed utilizzando gli stessi ingredienti, vi potrete sbizzarrire nella creazione di ciambelle, muffin e cupcake. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare dolci senza zucchero

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di dovere dire di no ad un golosissimo dolce o ad un biscottino fragrante. Riuscirci è davvero faticoso e la tentazione arriva soprattutto quando si inizia una nuova dieta. Ingerire pochi zuccheri, è...
Consigli di Cucina

5 modi per aromatizzare lo zucchero a velo

Lo zucchero a velo è un particolare tipo di zucchero bianco altamente raffinato che si utilizza nella preparazione prevalentemente di dolci. Oltre ad essere utilizzato nell'impasto, quando si ha bisogno di uno zucchero poco granuloso, esso è molto usato...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la stevia nei dolci

La stevia, è una pianta originaria dell'America del sud ed è caratterizzata dal suo sapore dolce e delicato simile a quello del classico zucchero. In Italia, la stevia non viene ancora molto utilizzata in cucina, ma in molti altri paesi del mondo come...
Consigli di Cucina

5 ricette dolci per bambini diabetici

Si sa, i bambini da sempre impazziscono per i dolci: gelati, torte, caramelle sono le più ambite ricompense dei nostri piccoli. Tuttavia, ci sono casi in cui esagerare con queste prelibatezze potrebbe interferire con la salute dei nostri figli, specie...
Consigli di Cucina

3 decorazioni pasquali per muffin con pasta di zucchero

Con la pasta di zucchero si possono creare decorazioni per personalizzare dolci e dessert. Facile da utilizzare è disponibile in commercio in panetti bianchi o colorati. Per una Pasqua diversa dal solito, realizzare 3 decorazioni pasquali da posizionare...
Consigli di Cucina

Come fare le campanelle in pasta di zucchero

Con il passare degli anni la pasticceria si è sempre più specializzata fino ad arrivare ad ottenere perfette decorazioni adatte per tutte le occasioni. Abbiamo assistito soprattutto al proliferarsi di programmi in tv che spiegano tutti i procedimenti...
Consigli di Cucina

5 idee per utilizzare lo zucchero di canna

Lo zucchero di canna, come ben sappiamo è ritenuto più salutare di quello comunemente utilizzato, in quanto sicuramente meno calorico e più ricco di minerali. A tal proposito, sempre più persone decidono infatti di aggiungere ai cibi che comprendono...
Consigli di Cucina

Come lavorare la pasta da zucchero

Il regno del cake design modella e decora vere e proprie opere d'arte dolcissime! Partendo dalle torte variopinte e ricche di dettagli e giù fino ai piccoli e originali cupcake, tutto può essere ricreato grazie ad un magico ingrediente! Quale? Ovviamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.