Come fare gli arancini siciliani

Tramite: O2O 03/02/2017
Difficoltà: media
18

Introduzione

Gli arancini sono un prodotto tipico della cucina siciliana, ed in realtà si tratta di polpette di riso di forma sferica, oppure ovalizzata con un ripieno vario: di ragù e piselli, ma anche con l'aggiunta di funghi, mozzarella e melanzane, prosciutto e mozzarella e tanto ancora. La preparazione comincia con la cottura del riso per finire alla frittura donando agli arancini una crosta dorata. Tuttavia la cottura degli arancini non si limita solo alla frittura ma, molti li preferiscono al forno con un rivestimento di pasta sfoglia. In Sicilia, come vuole la tradizione si usa gustare gli arancini durante la festività di Santa Lucia il 13 dicembre, anche se ormai si mangiano tutto l'anno. Come fare gli arancini siciliani lo scoprirete leggendo i passi a seguire.

28

Occorrente

  • 700 gr. di riso arborio o roma
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 200 gr. di piselli
  • 450 gr. carne macinata di vitello
  • Cipolla, aglio
  • Sale e pepe
  • 6 uova
  • Farina q.b.
  • Pangrattato q.b
  • Pecorino grattugiato
  • Olio per friggere
  • due cucchiai olio d'oliva extravergine
38

La ricetta da realizzare è piuttosto lunga ma i risultati senza dubbio vi ripagheranno e saranno apprezzati da tutti gli invitati. Innanzitutto incominciate a preparare il ragù, mettendo in un tegame dell'olio d'oliva extravergine ed una cipolla triturata, facendola soffriggere per pochi minuti. A questo punto aggiungete la carne macinata sfumandola con un po' di vino bianco, sale e pepe. Dopo alcuni minuti unite alla carne rosolata il pomodoro, e lasciate cuocere per almeno mezz'ora. Aggiungete poi i piselli e cuocete per un'altra mezzora, avendo l'accortezza di girare con un cucchiaio di legno affinché il sugo non diventi piuttosto denso.

48

Adesso prendete una pentola abbastanza capiente e cuocete il riso per circa 20 minuti, e poi una volta scolato mettetelo a raffreddare in un recipiente, per essere poi maneggiato senza il rischio di ustioni alle mani. Un consiglio riguarda la bollitura del riso che dovrà avvenire in abbondante acqua, e cotto lentamente finché l'avrà assorbita. Con questo sistema il riso non perderà l'amido, e quindi risulterà molto compatto ed ideale per gli arancini. Aggiungete poi quando sarà pronta la salsa del ragù, una bella manciata di pecorino grattugiato per profumare e insaporire. Nel frattempo preparate l'impanatura, sbattendo in un contenitore piuttosto profondo le uova, in un altro mettete la farina, e in un altro ancora il pangrattato con abbondante formaggio grattugiato o pecorino.

Continua la lettura
58


Adesso prendete un buon quantitativo di riso con le mani, formate una palla con un foro al centro, nel quale inserirete un cucchiaio prima di ragù, poi a piacere della mozzarella e richiudete aiutandovi con dell'altro riso. Passate tra le mani più volte per arrotondare, e poi bagnatelo nell'uovo sbattuto, nella farina, nuovamente nell'uovo e infine nel pangrattato. In alternativa invece dell'uovo potete preparare la lega, costituita da acqua farina e un po di sale; mescolate il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. A questo punto prendete gli arancini passateli nella lega e poi nel pangrattato. Naturalmente la lega farà da collante e gli arancini non si apriranno durante la cottura.

68

Per la frittura è consigliabile usare una friggitrice, ma potete anche servirvi di un piccolo pentolino posto sui fornelli. Mettete a scaldare dell'olio per frittura in una casseruola dai bordi alti (gli arancini devono essere ricoperti totalmente dall'olio), e la temperatura deve raggiungere e non superare i 170° e per verificarla, usate un classico termometro da cucina. Friggete gli arancini che saranno pronti, non appena avranno raggiunto una bella colorazione dorata. Scolate con una schiumarola, e serviteli caldi o freddi secondo i gusti.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla norma

Di pizze ce ne sono per tutti e di tutti i gusti, da quelle semplici a quelle più elaborate o quelle tradizionali e tipiche regionali. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustreremo come preparare la pizza alla norma, tipica ricetta...
Pizze e Focacce

La schiacciata siciliana

La cucina siciliana è ricca di piatti tradizionali, carichi di ingredienti genuini e di sapori decisi. Una ricetta molto diffusa in Sicilia è quella della schiacciata, ovvero un impasto simile a quello della pizza, farcito con verdure, carne e ingredienti...
Pizze e Focacce

Ricetta: le pizze fritte siciliane

La pizza fritta è un'ottima variante a quella tradizionale ed originale cotta a forno, ha origini nel Sud Italia e prevede una preparazione diversa a seconda delle regioni e delle città. Ora possiamo dedicarci alla descrizione degli ingredienti che...
Pizze e Focacce

Ricetta per una pizza sottile e croccante

La pizza è il prodotto gastronomico italiano per eccellenza, l'orgoglio del nostro Paese. La ricetta, originaria della Campania, nel corso degli anni è stata reinterpretata e rivisitata in mille modi, da regione a regione. La pizza Napoletana generalmente...
Pizze e Focacce

Ricetta: impanate di spinaci

Un piatto di semplice preparazione e di grande apprezzamento per il palato è rappresentato dalle impanate di spinaci (verdure ricche di ferro e fibre), che sono il prodotto di una tradizione contadina che caratterizzò la Sicilia fin dalle origini. Con...