Come fare gli involtini di lattuga e quinoa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lattuga e la quinoa sono due alimenti tra i più sani e dietetici esistenti.
Perché allora non farne degli involtini?
Li si possono preparare in anticipo quando si è soli in casa oppure per una cena in famiglia o con amici.
È un piatto senza l'uso di carne quindi possono essere consumati anche da vegetariani.
Inoltre è una ricetta semplice, senza l'uso di particolari attrezzi e che richiede pochissimo tempo e sforzo.
Inoltre è un piatto anche bello da vedere e che piace ad adulti e bambini.
Se lo si presenta in modo adeguato e con un giusto condimento può essere servito anche in ristorante o ad una grande tavolata.
È sicuramente un bel piatto da cucinare e servire a chi piace dilettarsi in cucina, per principianti e più esperti.
Vediamo quindi in questa guida, passo per passo, come fare gli involtini di lattuga e quinoa.

26

Occorrente

  • 50 grammi di germoglio di quinoa
  • 150 grammi di zucca
  • 150 grammi di tofu
  • 8 fogli grandi di lattuga
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo
  • 3 cucchiai di olio extravergine
  • erba cipollina
  • sale q.b.
36

Preparazione

Iniziamo col separare le foglie di lattuga dal resto degli ingredienti, mi raccomando assicuratevi che siano grandi e verdi, serviranno proprio per gli involtini.
Mettiamole quindi in padella per un paio di minuti, dopodichè ponetele su uno strofinaccio ad asciugare delicatamente.
Passiamo quindi a sbucciare la zucca e tagliarla poi a dadini, cuociamola a vapore per 15 minuti circa, ripetiamo la stessa operazione con il tofu tagliandolo delle stesse dimensioni dei dadini di zucca e saltiamoli in padella velocemente.

46

Cottura

Mescoliamo ora tofu e zucca.
Aggiungiamo sesamo e sale, giusto un pizzico.
Non ci resta che unire i semini di quinoa per il nostro ripieno.
Dopo aver unito il tutto e creato un impasto unito e compatto, arrotoliamo delle palline di dimensioni adatte ad essere avvolte nelle foglie di lattuga.
Adagiamole quindi perfettamente al centro della foglia e con cura passiamo ad arrotolare l'involtino.

Continua la lettura
56

Presentazione

Dopodiché infiliamo uno stuzzicadenti nel centro per evitare che si aprino mentre li stiamo per servire.
Passiamo ora alla presentazione; si sa quando si prepara un piatto da servire a tavola bisogna avere cura dei dettagli.
Procuriamoci quindi un bel piatto argento rotondo, mettiamo quindi qualche foglia di lattuga verde grande e ricopriamo in centro.
Se non c'è nessun vegetariano a tavola possiamo prendere delle fette di bresaola e qualche scaglia di parmigiano per dare un po' di colore e anche un po' di sapore, magari aggiungete anche un filo d'olio che faccia da condimento.
Adagiamo quindi gli involtini sulle nostre decorazioni partendo dal centro e mettendoli poi nei lati a formare un fiore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: vellutata di lattuga

Esistono diverse varietà di lattuga, ma quelle più coltivate e più conosciute, sono 5 e differenti tra loro. Qualsiasi tipo di lattuga viene consumata, sia cruda che cotta. Generalmente cruda si utilizza per la preparazione di insalate. Mentre cotta...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con crema di lattuga

Il risotto con crema di lattuga non è solo un piatto gustoso ma anche curativo. La presenza della lattuga garantisce un apporto importante di vitamine e sali minerali come il potassio, il calcio, il sodio ed il cloro. Inoltre questo ortaggio può aiutare...
Primi Piatti

Come preparare la stracciatella di lattuga

Per preparare la stracciatella di lattuga occorrono lattuga, brodo di carne e uova: si tratta quindi di un pasto completo e piuttosto leggero. Come preparazione è piuttosto semplice: si tratta di un piatto che va servito caldo e il tempo occorrente...
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di lattuga alla ricotta

Per gli amanti della buona cucina e per chi vuole mantenersi in forma senza rinunciare al gusto, la vellutata di lattuga è un piatto leggero e al tempo stesso nutriente. Essa può benissimo essere arricchita e resa ancora più saporita dalla presenza...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
Primi Piatti

Come preparare la minestra di lattuga

Generalmente la lattuga viene considerata una fresca e gustosa insalata da mangiare cruda, da sola oppure in abbinamento con altri alimenti, con i quali è possibile preparare delle gustose insalate miste. Essa, inoltre, risulta essere particolarmente...
Primi Piatti

Come preparare le bavette al pesto di lattuga

Se amate la cucina tradizionale ma vi piace aggiungere sempre qualcosa di nuovo alle vostre ricette, ecco a voi un’irresistibile specialità che ben coniuga tradizione e modernità: le bavette al pesto di lattuga. È una specialità semplicissima da...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con lattuga e pistacchi

La cucina è sperimentazione! Spesso infatti allontanarci dai piatti canonici può riservare inaspettate e golose sorprese. Per portare in tavola un primo piatto originale e gustoso, non servono grandi doti da chef. Sorprendiamo allora i nostri ospiti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.