Come fare gli onigiri

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare gli onigiri
17

Introduzione

Gli onigiri sono, insieme al sushi, uno dei piatti più famosi della cucina giapponese. Onnipresenti nei manga e nei cartoni animati, sono essenzialmente quei triangolini di riso con alla base un quadretto di alga detta Nori. Per i giapponesi e non solo questo delizioso e salutare piatto costituisce qualcosa di unico nel suo genere. Spesso viene utilizzato come pranzo da consumare fuori casa. In Giappone, infatti, esistono dei veri e propri chioschi dove li vendono di tutti i tipi. Realizzarli non è poi così così difficile. Non vi resta quindi che provare. Vediamo insieme come fare gli onigiri.

27

Occorrente

  • 400 gr di riso
  • 20 quadretti di alga Nori
  • 100 gr di carpaccio di salmone affumicato
  • Semi di papavero per guarnire
37

Occupatevi innanzitutto della cottura del riso. In una pentola mettete dell'acqua poco più che sufficiente a coprire il riso, aggiungete quest'ultimo e mettetelo a cuocere. Dal momento in cui l'acqua bolle fate cuocere dieci minuti cerca. La seconda fase della preparazione consiste nel terminare di cuocere il riso a vapore. Aggiungete nella pentola altra acqua e portate a bollore, mettetevi sopra una gratella a fori piccoli per cuocere i cibi al vapore. Stendete accuratamente il riso e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere con questa tecnica per circa venticinque minuti. Assaggiate il riso per assicurarvi che sia ben cotto e stendetelo in un piatto. Lasciate raffreddare nel piatto senza toccarlo. Quando sarà freddo asciugate il riso con della carta assorbente. È importante che questo risulti molto asciutto e pastoso.

47

Occupatevi in seguito del ripieno. Gli onigiri in genere contengono un ripieno che può essere di pesce oppure di verdure. In questo caso riempite queste polpettine di riso con del carpaccio di salmone che richiama al mondo giapponese, ma si accorda comunque con la cucina nostrana. Prendete le fettine di carpaccio di salmone e riducetele a sfilaccetti e poi a quadrettini. Se le trovate, in commercio vi sono anche delle confezioni con i "ritagli" di questo prodotto: sarà ottimo perché più grasso di quello di prima scelta e più economico.

Continua la lettura
57

Non vi resta dunque che assemblare i vostro onigiri. Prendete una pallina di riso che possa essere agilmente contenuta nel palmo della vostra mano. Schiacciate quest'ultima, mettete al centro un cucchiaio di salmone a straccetti ed arrotolate intorno il riso fino a formare con le mani la classica forma a triangolo. Alla base del triangolo di riso posizionate un quadretto di alga Nori e, se gradite, spolverate con una manciata di semi di papavero. Arrivati a questo punto i vostri onigiri sono pronti per essere gustati. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non trovate il riso apposito nei negozi orientali, utilizzate quello per insalata più povero di amido.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.