Come fare gli scampi alla catalana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Molto spesso quando organizziamo un pranzo o una cena con amici, uno dei maggiori problemi che ci troviamo a dover affrontare è sicuramente la scelta delle pietanze da servire. Infatti dovremo essere in grado di preparare dei piatti diversi dai soliti ma allo stesso tempo in grado di soddisfare i gusti di tutti quanti i nostri invitati. Se non sappiamo cosa preparare, potremmo provare a consultare una delle moltissime guide presenti su internet che ci fornirà delle ottime indicazioni sugli ingredienti da utilizzare e sulle tecniche necessarie per preparare la pietanza da noi desiderata. In questo modo potremo facilmente divertirci a sperimentare piatti sempre differenti, in questo modo riuscire a stupire sempre i nostri ospiti. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare dei gustosissimi scampi alla catalana.

25

Occorrente

  • 12 scampi siciliani freschissimi.
  • Mezzo peperone rosso.
  • 1 cuore di sedano.
  • 1 piccolo scalogno.
  • Alcuni ravanelli (opzionali).
  • 2 pomodori pachino da insalata.
  • 1 finocchio.
  • 2 limoni.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe nero q.b.
35

Preparazione degli scampi

Gli scampi siciliani sono perfetti per questa preparazione. Cominciamo con la pulizia degli scampi e la prima operazione da svolgere è quella di incidere il dorso e rimuovere il filo nero. Sciacquiamoli velocemente sotto acqua corrente e mettiamo gli scampi in una padella abbastanza capiente da contenerli tutti. Aggiungiamo un po' di acqua insieme ad un filo d'olio e copriamo la pentola.

45

Preparazione dell'insalata

Per la preparazione dell'insalata cominciamo dal peperone rosso. Sezioniamolo e rimuoviamo tutti i semi interni, poi sciacquiamo sotto acqua corrente e tagliamolo infine alla julienne. Laviamo il finocchio e affettiamolo insieme allo scalogno, al cuore di sedano e ai pomodori. Riponiamo le verdure in un'ampia insalatiera e condiamole con il succo di un limone e dell'olio extravergine di oliva. Aggiustiamo di sale e diamo anche una spolverata di pepe nero macinato.

Continua la lettura
55

Impiattamento degli scampi

Cuociamo ora gli scampi per qualche minuto a pentola coperta. In genere la cottura degli scampi non supera i cinque minuti, tutto dipende però dalle dimensioni del crostaceo. A cottura ultimata, mettiamo gli scampi singolarmente su un piatto o su un vassoio da portata e prendiamo l'insalata alla Catalana e distribuiamola sopra gli scampi. Possiamo guarnire il piatto con fettine di limone fresco. Serviamo i nostri scampi alla Catalana quando ancora risulteranno essere caldi. A questo punto non ci resta che provare a cucinare subito dei gustosissimi scampi alla catalana, seguendo tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti di questa guida. In maniera molto semplice riuscire a preparare una gustosissima pietanza che lascerà soddisfatti tutti i nostri invitati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come fare il baccalà alla catalana

Il baccalà non è un pesce che fa parte soltanto della tradizione italiana, ma viene cucinato anche in altri paesi del mondo. Uno dei piatti più succulenti da preparare con il baccalà, fa parte infatti della tradizione catalana ed è ottimo da servire...
Pesce

Come preparare il granchio alla catalana

Il granchio alla catalana è un piatto tipico della Catalogna. Esso è sicuramente molto gustoso e può essere servito sia come antipasto, sia come secondo piatto. È certamente possibile realizzarlo anche con altri tipi di crostacei, come l'astice o...
Pesce

Come pulire e cucinare gli scampi

Gli scampi sono dei crostacei pregiati, caratterizzati da una forma allungata e dal colore bianco – rosato. Sono morfologicamente molto simili ai gamberi, rispetto ai quali vantano le chele. È nella coda che gli scampi conservano tutto il loro gusto,...
Pesce

Ricetta: scampi al pompelmo

Gli scampi al pompelmo è una ricetta ideale per l'estate. Questa portata, deliziosa e stuzzicante è composta dall'abbinamento tra i crostacei e gli agrumi; ciò permette di realizzare un irresistibile sapore agrodolce. Leggendo questo tutorial si possono...
Pesce

Ricetta: scampi in crosta

Gli scampi sono dei crostacei dalle fattezze simili a quelle dell'astice ma di grandezza più piccola. Per verificarne la bontà e la freschezza dobbiamo osservare con estrema cautela il colore del loro capo. Il colore dovrà essere omogeneo con il resto...
Pesce

Come preparare gli scampi alla pizzaiola

Finalmente arriva l'estate e con essa il gran caldo. Sappiamo bene che con il caldo l'appetito viene meno, ma dipende da cosa ci accingiamo a mangiare. I piatti caldi di sicuro non sono la miglior cosa e allora andiamo i cerca di un piatto fresco e nutriente...
Pesce

Ricetta: sugo di scampi all'arrabbiata

I piatti a base di pesce, soprattutto quando si avvicina la stagione calda, sono sempre un'ottima soluzione per un pranzo gustoso e leggero. In particolar modo i crostacei si prestano egregiamente a fare da ingrediente principale in numerosi primi e secondi...
Pesce

Ricetta: scampi al curry

L'arte culinaria italiana si allarga e accoglie ormai da tempo notevoli esempi di tradizioni etniche straniere che continuamente iniziano a consolidarsi sul nostro territorio grazie ai periodi moderi che garantiscono una maggiore globalizzazione non solo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.