Come fare i brik tunisini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I brik tunisini sono dei fagottini ripieni di carne o verdure, molto simili ai samosa indiani. La loro caratteristica principale è rappresentata dalla sfoglia sottilissima, quasi trasparente, che avvolge la farcitura. I fogli di pasta brik ricordano quelli della più conosciuta pasta fillo, tipica della cucina greca e turca, e vengono anche impiegati per realizzare ricette analoghe, La pasta brik è, però, leggermente più spessa rispetto alla pasta fillo e, a differenza di quest'ultima, inoltre, si prepara a partire dalla semola. Per preparare in casa i brik tunisini bisogna cominciare dalle sfoglie. Tenete conto che i tempi di preparazione della pasta sono abbastanza lunghi, ma la difficoltà è piuttosto bassa, per cui tutti possono cimentarsi nella realizzazione di questo piatto. Nei passi seguenti di questa guida andremo proprio a vedere come fare i brik tunisini.

27

Occorrente

  • Per la pasta brik: 75 gr di farina 00; 25 gr di semola finissima; 175 gr di acqua; 1/2 cucchiaino di sale.
  • Per il ripieno: 2 patate medie; 1/2 cipolla bianca; una manciata di anacardi; 50 gr di formaggio tipo emmental a listarelle; sale e pepe q.b.; qualche ciuffo di prezzemolo; olio extravergine di oliva q.b.
37

Per la realizzazione della pasta brik, cominciate a scegliere una farina 00 e una semola di ottima qualità. Mettete i due ingredienti insieme all'interno di una ciotola, e procedete col mescolarli in un primo momento a secco, mediante l'utilizzo di una frusta manuale. Per evitare che si possano formare dei grumi, setacciate prima la farina con un colino a maglie molto strette, quindi aggiungete il sale e versate gradualmente l'acqua. Per una buona riuscita della pasta brik è necessario utilizzare dell'acqua fresca, ma non freddissima. A questo punto, amalgamate per bene la pastella ottenuta, sempre sbattendo il composto a mano. Verificate attentamente che non ci siano grumi e coprite l'impasto con un foglio di pellicola trasparente. Infine, lasciate riposare la pasta brik a temperatura ambiente almeno un'ora.

47

Per poter preparare in maniera adeguata i fogli di brik, sarà opportuno procurarvi una crepiera o, in alternativa, una padella antiaderente. Dovrete, come primo passaggio, ungere il tegame con dell'olio extravergine di oliva e metterlo sul fuoco. A questo punto, utilizzando un pennello da cucina resistente al calore, procedete col distribuire, su tutta la superficie della padella, una parte dell'impasto. Ora dovrete rimuovere dal calore la padella e continuare a pennellare ulteriormente con il composto, fino a formare uno strato sottile e uniforme. Dovrete far cuocere il foglio di brik fino a quando non avrà assunto un colore biancastro. Quando la sfoglia risulterà ben cotta, potete staccare delicatamente i bordi e poggiarla su un tovagliolo. Ora che avete capito i vari passaggi, ripetete lo stesso procedimento fino a terminare l'impasto.

Continua la lettura
57

È arrivato dunque il momento di occuparvi del ripieno dei brik tunisini. Cominciate col lessare le patate, precedentemente private della buccia. In una padella, invece, fate soffriggere, a fiamma dolce, la cipolla tagliata a velo. Una volta che le patate saranno cotte, dovrete tagliarle a tocchetti e insaporirle, per qualche minuto, assieme alla cipolla. Infine, salate e pepate a piacere. Ora trasferite le patate in una ciotola e schiacciate, utilizzando una forchetta, qualche dadino, fino a formare una sorta di purè che fungerà da amalgama. Aggiungete quindi il prezzemolo tritato, gli anacardi e il formaggio, e mescolate per bene il tutto con un cucchiaio. Infine, non vi resterà altro da fare che andare a disporre una parte del ripieno al centro del foglio di pasta brik.

67

Ora dovrete ripiegare verso l'interno i lembi della sfoglia a due a due, in modo tale da formare un fagottino. In alternativa, potrete chiudere i brik come se fossero degli involtini arrotolati. Se preferite, potete realizzare i brik tunisini anche a forma di triangolo. In ogni caso, ricordatevi di sigillare sempre accuratamente i bordi della pasta per non far fuoriuscire il ripieno. Per quanto riguarda la cottura, scaldate dell'olio in un tegame e rosolate i brik da tutti i lati, fino a ottenere una doratura perfetta. Se preferite ottenere un involucro maggiormente croccante, potete friggere i brik in olio profondo. Per una preparazione più leggera e sana, invece, dovrete solamente spennellare la superficie della sfoglia con pochissimo olio e cuocete i brik in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti. I vostri brik tunisini sono finalmente pronti, e potrete servirli per un aperitivo sfizioso, oppure come gustoso piatto unico.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un ripieno più gustoso, aggiungete del tonno in scatola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

La ricetta della pasta fillo

La pasta fillo (che in greco si dice "phyllo" e letteralmente significa "foglia") è una tipologia di pasta che si utilizza moltissimo in Grecia ed in tante realtà orientali, infatti si usa principalmente in Cina dove la pasta fillo è tipica degli involtini...
Dolci

Strudel di fillo al miele

La pasta fillo è una varietà di sfoglia molto sottile, veloce da preparare e che cuoce rapidamente. Di solito viene utilizzata per la preparazione di dolci ripieni con frutta e uno sciroppo a base di zucchero. In sostanza si tratta quindi di uno strudel,...
Antipasti

Come preparare i fagottini di fillo alle zucchine con zafferano

Per un aperitivo dai sentori orientali, lasciamoci ispirare dalla croccante fragranza dei fagottini di fillo ripieni alle zucchine con zafferano. Una preparazione semplicissima e veloce, ma capace di stuzzicare anche il palato più esigente. Perfetti...
Antipasti

Ricetta: fagottini di pasta fillo ripieni al tonno

I fagottini di pasta fillo ripieni al tonno sono una ricetta molto facile e veloce da preparare. Possono essere serviti come antipasto per un pranzo o una cena con amici, come accompagnamento ad un aperitivo o come parte di un classico buffet. I fagottini...
Antipasti

Triangoli di pasta fillo con feta e melanzane

La cucina straniera ci offre sempre delle buonissime alternative ai nostri piatti tradizionali. Possiamo sperimentare diverse ricette e reinventarle in base ai nostri gusti, magari aggiungendo elementi apparentemente contrastanti tra loro. Tra i vari...
Dolci

Cannoli di pasta fillo con meringa alle fragole

Ecco un alternativa ai classici cannoli siciliani, differente non solo per la crosta dei cannoli ma anche per il ripieno. In questa ricetta verranno usati dei cannoli fatti di pasta fillo, una pasta di origini orientali molto croccante, mentre il ripieno...
Dolci

Cannoli di pasta fillo al pistacchio

Di questa ricetta apprezzerete il guscio croccante e il setoso ripieno di ricotta di pecora e pasta di pistacchio. La pasta fillo (phyllo in greco) di origini mediorientali, è formata da tanti fogli di pasta finissima uniti insieme, che una volta cotta...
Antipasti

3 antipasti sfiziosi con la pasta fillo

In cucina vengono preparati durante l'arco della giornata, tantissime pietanze. Infatti iniziano dalla mattina quando ci svegliamo, cuciniamo la colazione. Continuando così fino a metà giornata quando si prepara il pranzo, e infine la sera con la cena....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.