Come fare i carciofi fritti alla senape

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare i carciofi fritti alla senape
17

Introduzione

I carciofi non sono sicuramente tra le verdure più invitanti, visto che le punte delle foglie spinose posso pungere le dita e la peluria interna può causare conati e tosse, se ingerita. Ma una volta che il carciofo viene pulito e preparato correttamente, possiamo ottenere dei deliziosi, teneri cuori di carciofo, da utilizzare per preparare tante gustose ricette, come quella che vedremo insieme. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come fare i carciofi fritti alla senape.

27

Occorrente

  • Carciofi
  • Olio vegetale
  • Il succo di un limone
  • Senape
  • Carta assorbente
37

Per prima cosa, ripulite i carciofi eliminando tutte le foglie esterne, le più dure. Per rendere più facile l'operazione, è possibile utilizzare le dita: spezzate le foglie più esterne, fino a raggiungere quelle interne, molto più chiare e morbide. Utilizzate un coltello da cucina per tagliare la pelle esterna più verde alla base del carciofo, compreso il gambo. Il fusto è in realtà un'estensione del cuore di carciofo ed è molto gustoso. Finite ripulendo tutti i resti delle foglie che avete spezzato in precedenza, tagliando a circa un centimetro dalla fine del gambo, poi strofinate la parte esterna con il succo di un limone per evitare che si annerisca.

47

Versate l'olio vegetale (come quello di arachidi) in una padella dai bordi alti o una casseruola, poi lasciate il termometro da cucina ad un lato della padella, immergendone la punta nell'olio. Accendete il gas e portate la pentola sul fuoco basso, facendo attenzione che la temperatura non superi i centosettantacinque gradi, poi tagliate i cuori di carciofo a fettine. A questo punto assicuratevi che l'olio di cottura sia pronto: la temperatura ideale per ottenere una frittura croccante è quella di centosessanta gradi. Trasferite le fettine di carciofo nella padella, in una quantità sufficiente a ricoprire l'intera superficie dell'olio di cottura, senza riempirla troppo.

Continua la lettura
57

Friggete le fette di carciofo, utilizzando una schiumarola per sommergerle, cercando di rigirarle un po', di tanto in tanto, fino a completa doratura. Immergetele a gruppi di cinque-sei fette, se necessario. Cercate di tenere sotto controllo la temperatura dell'olio prima di ogni immersione, per essere certi di ottenere una fetta di carciofo croccante, ma morbida dentro. Controllate inoltre il grado di cottura facendo raffreddare una fetta e assaggiandola: se questa è pronta, rimuovete rapidamente anche le altre e fatele scolare bene su carta assorbente. Cospargete leggermente con del sale e servite con delle fette di pane tostato e la senape.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Acquistate carciofi che vi sembrano avere un peso maggiore in rapporto alle loro dimensioni, e con foglie molto strette. I carciofi più piccoli hanno un gusto più dolce.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la salsa di senape

La salsa di senape è un tipo di condimento sicuramente molto utilizzato, è anche molto amato e conosciuto ormai da centinaia e centinaia di anni. Questa salsa citata in precedenza ha anche un effetto analgesico, da sollievo, e quindi aiuta a sopportare...
Antipasti

Come preparare i fagioli neri in salsa di senape

Se volete preparare un goloso antipasto da servire in tavola, ecco a voi i fagioli neri in salsa di senape. I fagioli neri sono legumi più adoperati in America Centrale. Vengono cucinati in un gran numero di modi e gustati a colazione, a pranzo e a cena....
Antipasti

Come utilizzare la senape in cucina

Anticamente, le spezie venivano impiegate non solo in cucina, ma anche In fitoterapia per risolvere i mali di stagione e lievi fastidi. Tra queste, si annovera la senape, appartenente alle Brassicacee o alle Crucifere. In gastronomia si utilizza sotto...
Antipasti

Ricetta: cipollotti con besciamella alla senape

I cipollotti non possono intendersi come delle specie particolari di cipolle. Si tratta invece di vere e proprie cipolle non completamente mature. I cipollotti sono infatti privi di bulbi, con leggeri rigonfiamenti alla loro base. Posseggono molteplici...
Antipasti

Come preparare i broccoli alla senape

Mangiare verdure è un modo per mantenere una vita sana e piacevole, priva di problemi intestinali dovuti magari al troppo colesterolo o ad alimenti fastidiosi per il nostro organismo. Ma non tutte le verdure sono piacevoli da mangiare, infatti ce ne...
Antipasti

Ricetta: funghi fritti

I funghi si prestano ad una infinità di elaborazioni gastronomiche. Raccolti nei boschi allo stato naturale o coltivati, rappresentano uno degli elementi di base in cucina. Dagli antipasti ai primi e secondi piatti o ai contorni, una pietanza con i funghi...
Antipasti

Ricetta sformato di miglio con besciamella alla senape

Il Miglio è un cereale originario dell'Asia orientale e generalmente viene utilizzato per l'alimentazione degli animali. È però stato rivalutato dall'uomo non solo perché privo di glutine, ma anche perché possiede un alta percentuale di minerali...
Antipasti

Come preparare l'insalata di pollo in salsa di senape

L'insalata di pollo è un piatto tipicamente estivo, molto fresco ed appetitoso. Si adatta perfettamente ad un pranzo fuori porta o uno sfizioso piatto unico in ufficio. È una pietanza ricca e genuina; pertanto, ideale come sostanzioso secondo piatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.