Come fare i cestini con il formaggio grana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Fare i cestini con il grana non è, nonostante le apparenze, per niente difficile. Bastano pochi minuti e un po' di destrezza per creare delle graziose ed eleganti ciotoline che possono essere usate per ospitare piatti salati come insalate e risotti, oppure preparazioni delicate a cui volete aggiungere un pizzico di sapore. I cestini al grana si possono anche realizzare piatti e tondi, da utilizzare come accompagnamento sfizioso al posto del pane oppure come finger food per l'aperitivo. Nella seguente guida vedremo come realizzarli al forno o in padella usando come unico ingrediente il formaggio. Questa ricetta può essere applicata ad altri tipi di formaggio, come il parmigiano, il pecorino e ogni altro tipo a pasta dura.

26

Occorrente

  • 6 cucchiai di grana
  • 30 gr di burro
36

Per preparare i cestini di formaggio iniziamo dal supporto: tagliare della carta forno fino a formare dei quadrati con i lati di circa 20-25 cm. Grattugiate il grana e ponetelo al centro del quadratino in quantità abbondanti fino a formare una montagnetta. Appiattite il cumulo di formaggio con un cucchiaio e dategli la forma di un disco. A questo punto, infornate i dischetti per la cottura: se scegliete il forno a microonde, dovrete cuocerli a uno a uno per pochi secondi alla massima temperatura. Invece, se scegliete il forno tradizionale, potete mettere più dischetti in una teglia e infornarli a 200°C per cinque minuti, o finché il formaggio non sarà dorato.

46

Se non volete usare il forno, potete cuocere i cestini in padella. Per farlo occorre una padella antiaderente oppure, se non siete sicuri della sua aderenza, è consigliabile ungerne la superficie con una piccola noce di burro. Scegliete una padella con un diametro di circa 16 cm, lasciarla riscaldare sul fuoco e distribuire sul fondo uno strato sottile di grana grattugiato. Quando si formerà uno strato compatto e uniforme si potrà girare dall'altro lato con una spatolina. Lasciare dorare anche l'altro lato, quindi procedere alla creazione del cestino.

Continua la lettura
56

Una volta ottenuto il nostro disco di formaggio grana fuso, sia che sia stato fatto al forno o in padella, bisogna modellarlo. Si tratta di un passaggio delicato, in quanto le cialde calde e sottili rischiano di rompersi facilmente. Prendete un disco di formaggio, meglio se ancora attaccato alla carta forno, e ponetelo sul fondo di una formina rotonda o di un bicchiere, poi schiacciatelo velocemente fino a ottenere la forma desiderata. Lasciate raffreddare e rassodare il cestino; quando sarà freddo toglietelo dallo stampo, eliminate la carta forno e riempite con il condimento che più vi piace, avendo cura che non sia troppo caldo per non fare sciogliere il formaggio. Ripetete l'operazione fino a esaurire tutti i dischi di formaggio fuso.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come preparare cipolle ripiene di carne e formaggio

Per realizzare un piatto davvero unico, veloce e gustoso, è possibile creare un bel ripieno di carne e di formaggio, da mettere al suo interno delle cipolle cotte al forno. Questo piatto rappresenta l'ideale anche per chi si attiene ad un regime dietetico...
Consigli di Cucina

Come conservare bene il formaggio grattugiato

Il formaggio è uno tra i prodotti più amati dagli italiani. Ne esistono di vari tipi: c'è quello piccante, quello dolce e poi c'è il parmigiano grattugiato. Una delizia per gli amanti dei formaggi: il parmigiano grattugiato rende ogni piatto unico...
Consigli di Cucina

Come fare il formaggio di mandorle

Nato il Sicilia come bevanda dissetante, il latte di mandorla, viene utilizzato anche per la preparazione del formaggio. Fresco e nutriente soddisfa il palato dei vegani e torna utile a chi soffre di celiachia dato che, non contiene glutine e lattosio....
Consigli di Cucina

Come utilizzare gli avanzi di formaggio

A tutti noi è capitato almeno una volta di ritrovarsi con un serie di pezzi differenti di formaggio, magari avanzato da tempo, troppo piccoli oppure troppo secchi per poter essere utilizzati nelle nostre ricette quotidiane. Un po' per la sua natura deperibile...
Consigli di Cucina

Come farcire la pasta fillo

La pasta fillo è una pasta dalla sfoglia sottilissima e dalle origini greche. Infatti il nome "fillo" nella lingua greca significa "foglia", ad indicare l'aspetto di questo tipo di pasta. La pasta fillo è a base semplicemente di farina, acqua ed olio....
Consigli di Cucina

Come servire le omelettes

Semplici, gustose e sempre d'effetto: che delizia le omelettes! Pietanze di origine francese, la loro conquista mondiale si può ormai affermare pienamente. A base di uova sbattute, le omelettes di distinguono dalla frittata per il tipo di cottura, che...
Consigli di Cucina

5 idee per riciclare il cioccolato avanzato

Molte volte, per le festività (soprattutto quelle pasquali), accumuliamo in casa varie tipologie di cioccolato. A partire dalle uova di Pasqua o da altri cioccolatini, sono tante le idee che possiamo mettere in pratica per smaltire tutto questo cioccolato...
Consigli di Cucina

Festa del papà: idee per un menu vegetariano

La festa del papà si sta avvicinando, e semplicemente vogliamo rendere omaggio al papà con semplici gesti belli e che fanno piacere e sopratutto con un menu delizioso. Ci sono molte idee per rendere speciale questo giorno e con piccoli passi si può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.