Come fare i cestini di pane per insalate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In prossimità delle feste, quando si allestiscono quelle belle tavole imbandite che tutti ci invidiano, l'unica nostra preoccupazione sarà quella di non far mancare nulla ai nostri ospiti. Un detto dice "anche l'occhio vuole la sua parte", ed è assolutamente vero, difatti, molti chef nei ristoranti, utilizzano molte tecniche per preparare un piatto anche bello a vedersi. Un metodo che risulterà essere molto scenografico agli occhi di tutti, è sicuramente quello dei cestini di pane, ripieni di insalate, o antipasti vari. A tal proposito nella guida che segue vi spiegheremo passo dopo passo, in modo molto dettagliato e scrupoloso, come fare i cestini di pane per insalate.

27

Occorrente

  • Per l'impasto:
  • lievito per pizza e focacce
  • strutto
  • farina
  • acqua
  • sale e zucchero
37

Impastare utilizzando la planetaria

Per prima cosa procuratevi una ciotola su cui andrete a sciogliere il lievito poi, aggiungete lo zucchero. Successivamente, dopo aver lasciato il tutto a riposo per una decina di minuti, potrete iniziare ad impastare con l'utilizzo di una planetaria che vi faciliterà il compito. Andranno aggiunti in seguito, strutto, sale, farina ed acqua. Ottenuto l'impasto, potrete incominciare a modellarlo dandogli la forma di una palla che coprirete con un canovaccio e che, farete lievitare in forno a circa 40 gradi per un'ora. Dovrà raddoppiare il suo volume.

47

Stendere la pasta

Trascorso questo lasso di tempo, uscite l'impasto dal forno e, potrete procedere per la preparazione del cestino. La pasta dovrà essere stesa raggiungendo lo spessore di circa un cm. Da essa andrete a ricavare delle strisce che saranno larghe tre centimetri. Rivestite un vassoio con fogli di carta da forno e posizionate le strisce di pasta, dapprima in verticale e poi in orizzontale. Ricordate inoltre che tra una striscia e l'altra dovrà essere lasciato dello spazio. È anche possibile, dare più gusto al cestino, cospargendolo di sesamo. Oppure potremmo anche aggiungere un'altra striscia di pasta decorata, in modo da renderlo più grazioso. A questo punto servitevi di un pennello adatto e, spennellate dell'uovo, tutto attorno all'involucro di pasta.

Continua la lettura
57

Aspettare che il cestino si sia completamente reffreddato

Giunti a quest'ultimo passo, infornate il vassoio a 200° e sempre per un ora circa, attendete che il cestino assuma una bella tonalità dorata poi, sfornate e mettete a raffreddare. Aspettate che il cestino si sia completamente raffreddato prima di rimuovere il vassoio. Una volta che il vostro cestino sarà pronto, potrete decorarlo come volete. Ad esempio potrete riempirlo con dell'altro pane, oppure dei grissini, in modo da assaggiare qualcosa prima di mangiare, oppure dell'insalata, per accompagnare della carne. Sicuramente avrà un effetto a dir poco strabiliante tra i vostri ospiti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare i cestini di pasta per Pasqua

Con l'arrivo della primavera e delle festività pasquali, con più frequenza si riesce a trovare quel tempo libero da dedicare alla propria famiglia e da passare in compagnia di amici e delle persone più care. In questa guida spiegheremo come realizzare,...
Pizze e Focacce

Ricetta: pane indiano

Preparare il pane in casa sta diventando per molte persone un'abitudine e allora perché non variare e preparare un pane dal sapore e dalla consistenza un po' diversa da quello che siamo abituati a mangiare? In effetti, in qualsiasi regione d'Italia il...
Pizze e Focacce

10 idee per riutilizzare il pane

“Il pane non si butta! ” Un modo di dire comune ma importante, proprio come questo alimento. Dato a volte per scontato, il pane è importante nella dieta mediterranea e non, protagonista e della tavola, è sempre bene riutilizzarlo. Il pane avanzato...
Pizze e Focacce

5 condimenti per il pane fatto in casa

Realizzare il pane in casa, è un qualcosa di molto bello e di divertente, in particolar modo se utilizziamo nella preparazione del nostro pane unicamente ingredienti freschi e genuini. È anche possibile realizzare più tipi di pane, semplicemente aggiungendo...
Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Pizze e Focacce

Come usare la macchina del pane

Alcune tradizioni non muoiono mai ma possono modificarsi ed evolvere in meglio, è questo il caso del pane fatto in casa. Anche se ormai il pane è facilmente reperibile in qualsiasi negozio di alimentari, sempre più persone decidono di realizzare da...
Pizze e Focacce

Pane con le barbabietole

Se c'è un'arte in cui l'Italia eccelle è quella "bianca", l'arte del pane e dei prodotti da forno. Preparare un buon pane richiede i giusti strumenti e le migliori condizioni ambientali. La cottura deve avvenire in un ottimo forno, alle giuste temperature....
Pizze e Focacce

Come ammorbidire il pane duro

Molto spesso ci capita di buttare del pane, perché questo, dopo alcuni giorni se non viene congelato diventa duro è quindi immangiabile. Tuttavia bisognerebbe cercare di evitare di sprecare il pane, come ogni altro tipo di prodotto alimentare. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.