Come fare i fagioli con le cotiche

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare i fagioli con le cotiche
15

Introduzione

Con l'arrivo delle inverno abbiamo bisogno di preparare delle ricette in cucina tipiche di questa stagione fredda. Esistono svariate tipologie di ricette che possono fare al caso nostro, quella che andremo a vedere in questa guida è una molto gustosa e deliziosa. Vedremo per l'appunto come fare i fagioli con le cotiche in maniera molto semplice. La preparazione è più facile di quanto si possa pensare. Anche chi non ama particolarmente il grasso, può dormire sogni tranquilli. Le cotiche infatti, come vedremo nella guida, verranno ben ripulite e private di ogni benché minimo grasso. Esse sono composte principalmente da collagene, cioè una proteina molto complessa che compone essenzialmente gli strati del derma e dell'epidermide.

25

Occorrente

  • 300 g di fagioli bianchi secchi
  • Qualche cotica
  • Olio extravergine d’oliva
  • 30 g di grasso di prosciutto
  • Una cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • 200 g di passata di pomodoro
35

Bisogna mettere prima di tutto a bagno i fagioli in abbondante acqua, possibilmente tiepida. Lasciare quindi in ammollo per circa otto ore. Quindi risciacquiamo e li versiamo all'interno di una casseruola e quindi li immergiamo in acqua fredda. A questo punto uniamo uno spicchio di aglio in camicia, quindi iniziamo ad alzare la fiamma per far bollire il tutto. Lasciamoli in cottura, a fuoco basso, per circa due ore, comunque fino a quando i fagioli non diventano piuttosto teneri. Aggiustiamoli di sale solo l'ultima mezzora della cottura.

45

Le cotenne, prima della loro cottura, necessitano di un accurata eliminazione del grasso. Ripuliamo quindi con un coltello ben affilato la parte grassa. Quindi scottiamole per circa cinque/sei minuti in acqua non salata. Scoliamole e poi tagliamole a strisce. Facciamole lessare in abbondante acqua (inizialmente fredda) anche questa volta non salata, per circa sessanta minuti. Fino a quando non diventano tenere e setose.

Continua la lettura
55

Tritiamo la cipolla, quindi frulliamo il grasso del prosciutto con uno spicchio di aglio e un po' di prezzemolo. Versiamo il tutto all'interno di un tegame con del l'olio. Lasciamo rosolare a fuoco dolce, quando la cipolla comincia comincia ad appassire aggiungiamo la passata di pomodoro. Aggiustiamo di pepe e sale e lasciamo in cottura per circa quindici minuti prima di aggiungere le cotenne e i fagioli precedentemente sgocciolati. Mescoliamo, e collochiamo il coperchio per lasciare in cottura a fuoco basso per circa venti minuti. Aggiungiamo, qualora fosse necessario, anche dell'acqua di cottura dei fagioli. Serviamo in tavola i fagioli con le cotiche ancora caldi. Non vi resta a questo punto che mangiarli e gustarli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare la pasta e fagioli alla napoletana

La pasta e fagioli alla napoletana rappresenta un primo piatto abbastanza ricco e dal carattere rustico. Inoltre si tratta di una portata estremamente gustosa e saporita. Consiste in un piatto, tipico della tradizione contadina ma ancora molto apprezzato....
Primi Piatti

Ricetta. polenta con fagioli

Oggi la nostra ricetta verterà su una pietanza il cui solo nome riporta a memorie lontane di desco familiare pieno di calore intimo: la polenta. Piatto di tradizioni antiche, prettamente del settentrione della nostra penisola, la polenta è ormai famosa...
Primi Piatti

Riso con i fagioli

Alcune ricette, nella loro semplicità, riescono a racchiudere una bontà senza tempo! Il riso con i fagioli è una preparazione semplice e rustica, figlia di una cultura gastronomica contadina e legata alla terra. Il riso con i fagioli è l'idea perfetta...
Primi Piatti

Come preparare una crema di fagioli

La crema di fagioli è una pietanza molto semplice da preparare, si presta benissimo a occasioni di tutti i tipi e in più fa anche bene. Per questa ricetta useremo fagioli bianchi, ma possiamo adoperare qualsiasi varietà del legume, il risultato sarà...
Primi Piatti

Ricetta: pasta e fagioli cannellini

Le minestre, cremose e corroboranti, sono ottime per riscaldarci durante il freddo periodo invernale ma possono anche stupirci se consumate appena tiepide! Per portare in tavola tutto il profumo di una golosa minestra di fagioli, perché non provare una...
Primi Piatti

Come si prepara la zuppa toscana di fagioli e bietole

La zuppa toscana di fagioli e bietole è un piatto tipicamente invernale, ottimo per le serate più fredde. La preparazione è molto semplice, ma prevede un lungo periodo di cottura dei fagioli cannellini: per prepararli infatti, bisogna pensarci in anticipo,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con fagioli e carne

Per un piatto nutriente e saporito, la ricetta che vi proponiamo è l'ideale: risotto con fagioli e carne. La pietanza è perfetta come primo piatto ricco o come piatto unico, poiché è davvero completa. La leggerezza del riso si abbinerà ai sostanziosi...
Primi Piatti

Come preparare pasta e fagioli

La minestra è sempre ben gradita ed è un'alternativa al consueto piatto asciutto. Magari prende più tempo in cucina, ma ne vale proprio la pena, soprattutto per trovare conforto nelle giornate troppo fredde. Ci sono diversi modi per preparare una minestra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.