Come fare i fiori di zucca fritti

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare i fiori di zucca fritti
15

Introduzione

I fiori di zucca rappresentano indubbiamente uno degli alimenti più gustosi ed apprezzati di sempre. Essi si prestano alla preparazione di numerose e deliziose ricette che sono in grado di accontentare il palato sia dei grandi che dei più piccini. La ricetta più tradizionale e conosciuta prevede i fiori di zucca fritti. Essi possono essere preparati in pochissimo tempo ed in modo molto veloce. I fiori di zucca fritti inoltre sono ottimi in qualsiasi periodo dell'anno e in qualsiasi momento della giornata. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare questa invitante ricetta.

25

Occorrente

  • Sedici fiori di zucca.
  • Padella antiaderente.
  • Olio extravergine di oliva.
  • Farina.
  • Sale.
35

Fare la pastella

Per prima cosa mettiamo un po' di farina all'interno di una terrina e mescoliamo un po' di acqua e un cucchiaio abbondante di olio extravergine di oliva. Iniziamo quindi a preparare la pastella amalgamando per bene tutti questi ingredienti, senza lasciare che si formino grumi di alcuna natura e senza rendere il composto troppo corposo. Al contrario esso deve risultare abbastanza liquido. Terminata questa prima fase poniamo il tutto in frigorifero per circa mezzora.

45

Pulire i fiori di zucca

Nel frattempo procediamo con la pulizia accurata dei nostri fiori di zucca. Anche questo è un procedimento davvero molto facile, anche se bisogna essere molto delicati perché rischiamo di romperli specialmente quando andremo ad estirpare le foglie che si trovano in prossimità del gambo. Eliminiamo anche i pistilli, dopodiché uno per uno immergiamo i fiori nella pastella precedentemente preparata che avremo nel frattempo tolto dal frigorifero. Badiamo in questa fase che siano completamente ricoperti dal composto. Solo in questo modo otterremo una frittura davvero omogenea.

Continua la lettura
55

Cuocere

A questo punto versiamo un po' di olio in una padella con i bordi larghi e portiamolo ad ebollizione. Cuociamoci dentro i fiori immergendoli completamente. Non allontaniamoci dai fornelli perché basta davvero poco affinché si indorino e siano pronti per essere sgocciolati. Poniamoli successivamente su della carta assorbente per favorire l'eliminazione dell'olio e la relativa asciugatura. Serviamo quindi la portata caldissima, salando poco prima di portare in tavola.
Realizzare i fiori di zucca fritti non è difficile, anche se farli di davvero buoni richiede una certa bravura. Seguendo però i consigli di questa guida sarà possibile migliorare in una certa misura la nostra ricetta originaria dandole ancora più gusto e sapore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come cucinare i fiori di zucca fritti in pastella

I fiori di zucca sono uno dei fiori più conosciuti come alimento. Belli anche esteticamente, con la loro corolla di colore giallo acceso, vanno raccolti la mattina presto, prima che il sole si alzi in cielo ed essi si schiudano, per evitare che le api...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di zucca con gamberi fritti

Per una cena elegante e dal gusto raffinato, perché non lasciarci ispirare da una cremosa vellutata di zucca con gamberi fritti? Una preparazione che mescola i sentori autunnali e dolci della zucca, al profumo del mare. Una ricetta semplice, ma capace...
Primi Piatti

Come preparare le crema di fiori di zucca

I fiori di zucca sono un alimento buonissimo. Ripieni, fritti, in insalata o cucinati al forno i fiori di zucca sono bellissimi da vedere e golosissimi da mangiare. Inoltre i fiori di zucca sono anche ricchi di vitamine e sostanze nutritive sane ed utili...
Primi Piatti

Sugo ai fiori di zucca

Se volete realizzare un sugo diverso dal solito sugo di pomodori o del pesto alla ligure, allora state leggendo la guida corretta. Il sugo ai fiori di zucca è perfetto per il caso vostro, riuscirete a stupire tutti con questa riuscita sicuramente più...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti alla crema di caprino e fiori di zucca

Tutti amano mangiare qualcosa di sfizioso e saporito, soprattutto durante i pranzi estivi dove la fame aumenta, a causa della stanchezza dovuta alle intere giornate passate al mare. Se avete acquistato dei fiori di zucca e avete in casa anche del caprino,...
Primi Piatti

Ricetta: pasta ai fiori di zucca

L'estate è la stagione ideale per gustare i fiori di zucca. Li possiamo cucinare in tantissimi modi, come ripieni di mozzarella e acciughe, oppure passati in pastella e fritti, ma volendo si possono utilizzare anche per preparare risotti o primi di pasta....
Primi Piatti

Ricetta: linguine con fiori di zucca e carote

Chissà se Cenerentola sapeva che l'ortaggio da cui prendeva vita la sua carrozza ha origini antichissime! Pare infatti che in Messico siano stati trovati semi di zucca risalenti a oltre 7000 anni fa. Le varietà di zucca sono tante quanto i semi che...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti con fiori di zucca

La pasta non è solamente un alimento simbolo della nostra tradizione culinaria, ma un vero e proprio amore del quale è difficile stancarsi! Quando poi la pasta sposa la delicata freschezza dei fiori di zucca, può solo nascere un piccolo capolavoro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.