Come fare i passatelli in brodo

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare i passatelli in brodo
15

Introduzione

I passatelli vengono da una ricetta tradizionale romagnola che unisce ingredienti di recupero, come il pane raffermo grattugiato e il formaggio, parmigiano o grana padano. Indispensabile la presenza della noce moscata che dà al piatto il suo tocco caratteristico e si sposa perfettamente con il formaggio! In questa guida vi spiegherò come fare i passatelli in brodo.

25

Occorrente

  • 200 grammi di pan grattato
  • 200 grammi di formaggio (parmigiano o grana padano)
  • 4 uova
  • Sale
  • Noce moscata
  • 600 grammi di carne di manzo
  • Un osso bovino
  • Pezzo di pollo (ala o coscia)
  • 1 Carota
  • 1 Costa di sedano
  • 1 Cipolla
  • 2,5 litri d'acqua
35

Preparazione dei passatelli

Porre in una ciotola il pangrattato, il formaggio e unire le uova intere. Salare e grattugiare la noce moscata a piacere. Mescolare con le mani fino ad ottenere un composto piuttosto sodo. In caso risulti troppo tenero aggiungere gradatamente altro pangrattato. Se invece fosse molto duro, diluire con un albume o poco brodo. La compattezza giusta dell'impasto è fondamentale per la buona riuscita del piatto: se fosse troppo molle i passatelli si disferebbero nel brodo. Lasciare riposare in frigorifero per 3/4 ore.

45

Preparazione del brodo

Procedere alla preparazione del brodo. Porre in acqua fredda i pezzi di carne, l'osso, la carota, il sedano e la cipolla. Salare. È importante partire dall'acqua fredda, in modo che questa, scaldandosi, estragga i succhi della carne rendendo il brodo più buono. Portare a bollore e, almeno un paio di volte, "schiumare" il brodo, cioè asportare quella schiuma densa che si forma in superficie e che rende il liquido meno limpido. Lasciare cuocere per 2/3 ore, a seconda della dimensione dei pezzi di carne, a fuoco bassissimo: l'acqua deve solo sobbollire.

Continua la lettura
55

Cottura finale

Quando il brodo è pronto versarlo in un tegame più piccolo, filtrandolo con un colino fine, in modo da ottenere un liquido limpido e privo di eventuali pezzetti di carne o verdure. Riportare a bollore e procedere con la cottura dei passatelli. Prendere l'impasto di pane, formaggio e uova precedentemente preparato e metterlo a piccole dosi in uno schiacciapatate dai fori piuttosto grossi. Far cadere i passatelli che scendono dallo schiacciapatate direttamente nella pentola con il brodo in leggera ebollizione. Tagliarli con un coltello quando arrivano alla lunghezza di circa 10 cm e procedere nuovamente formandone altri. Far cuocere a fuoco basso, mescolando, se necessario, delicatamente, in quanto i passatelli sono delicati e si possono rompere facilmente. Ora, se avete seguito con attenzione tutti i passi di questa guida, dovreste essere in grado di fare, in completa autonomia e senza alcun tipo di problema, i passatelli in brodo. La guida termina qui, spero di esservi stato d'aiuto, buona fortuna e alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: brodo di pollo con cicoria

Il brodo si può ottenere dalla cottura di pesce, carne e verdura. La carne utilizzata per il brodo può essere manzo o pollo. Può essere arricchito con molti ingredienti. In questo caso la cicoria. Il brodo è un toccasana d'inverno. Un pasto caldo...
Primi Piatti

Come insaporire il brodo vegetale con le spezie

La base della cucina italiana inizia dal brodo. Chi intende definirsi "vero cuoco" deve prima riuscire a preparare un brodo squisito. In effetti è un'impresa difficile quanto importante perché un buon brodo garantisce la riuscita di un ottimo piatto....
Primi Piatti

Come conservare il brodo vegetale

Molto spesso si ha la necessità di conservare il brodo vegetale, che si è soliti preparare per se stessi o anche per i propri bambini. Questa necessità capita un po' a tutti ed è molto importante, essere in grado di capire come poterla eseguire, nella...
Primi Piatti

Ricetta: brodo con la ricotta

Il brodo con la ricotta è una ricetta molto semplice ed essenziale nei suoi ingredienti di base. Essa soddisfa l'esigenza di combinare qualcosa di consistente al palato e di corposo nutrizionalmente parlando, rispetto ad una semplice base di solo brodo...
Primi Piatti

Come preparare il brodo di gallina

Il brodo di gallina secondo una ricetta molto antica, utilizzata dalle nonne, è stato ed è tutt'ora molto utilizzato per condire pasta, pane, risotti e tantissime altre pietanze. È molto nutriente ed e preferito specialmente d'inverno, quando col freddo...
Primi Piatti

Come preparare il brodo di pollo

Fare il brodo in cucina è indispensabile se si desidera insaporire pietanze come risotti, zuppe d’orzo, arrosti e zuppe di pesce. Inoltre, il brodo dà la possibilità di consumare la pasta fresca fatta in casa e quella che si compra, come cappelletti,...
Primi Piatti

Ricetta: tagliolini in brodo di gallina

Uno dei piatti della cucina italiana che non può passare di moda è il brodo di carne ma se a questo si vuole aggiungere anche proprietà benefiche e genuine allora deve essere di gallina. Tra le ricette della tradizione quella più amata è la ricetta...
Primi Piatti

Come fare il brodo di verdura

Il brodo di verdura è molto usato nella cucina italiana, perché è indispensabile per la preparazione di risotti, carni o minestrine varie. In commercio esiste già pronto, ma quello realizzato in casa è più gustoso in quanto fatto con ingredienti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.